Venezia, stop al transito delle grandi navi in laguna

[pubb.: 2013-11-07 13:15:33]
Venezia, stop al transito delle grandi navi in laguna

A partire dall'1 novembre 2014 non sarà più consentito, alle navi da crociera di stazza superiore alle 96 mila tonnellate, il transito per il Canale della Giudecca. Niente più "giganti del mare" a pochi passi da uno dei luoghi più belli del mondo: navi e traghetti accederanno alla Stazione marittima tramite una via alternativa. Ma ci sono già delle prime limitazioni che entreranno in vigore dall'1 gennaio.

La petizione lanciata da Gabriele Muccino sul web contro il passaggio delle grandi navi da crociera nella laguna di Venezia, che ha raccolto quasi 100 mila firme in pochi giorni, sembra aver funzionato. Stop al transito in laguna per le grandi navi, a partire dall'1 novembre 2014. In una riunione dedicata a palazzo Chigi, il governo ha ideato un piano per vietare a Venezia il passaggio delle grandi navi "dirette o in partenza da Venezia per il canale di Giudecca, in attuazione del decreto Clini-Passera, e di prevedere una nuova via di accesso alla Stazione marittima, individuata nel canale Contorta Sant'Angelo, come diramazione del Canale Malamocco-Marghera".

Si legge ancora, nella nota diffusa da palazzo Chigi: "In attesa della realizzazione della nuova via di accesso alla Stazione marittima dalla riunione è emersa la necessità di mettere in atto al più presto misure efficaci per mitigare significativamente il traffico nel Canale di Giudecca".

COSA CAMBIA IN CONCRETO

Ecco in che cosa si tradurrà la decisione del Governo: "Dal 1° gennaio 2014 dovrà essere vietato il passaggio nel Canale dei traghetti, con conseguente riduzione del 25% dei transiti davanti a San Marco e del 50% delle emissioni inquinanti; dal 1° gennaio 2014 dovrà essere ridotto fino al 20% (rispetto al 2012) il numero delle navi da crociera di stazza superiore alle 40.000 tonnellate abilitate a transitare per il Canale della Giudecca; dal 1° novembre 2014 dovrà essere definitivamente precluso il transito delle navi crocieristiche superiori a 96.000 tonnellate di stazza lorda. Andranno, infine, assicurate una riduzione dello stazionamento giornaliero massimo (non superiore a 5 navi da crociera di stazza superiore alle 40.000 tonnellate) e una contrazione dei passaggi residui nelle ore centrali della giornata, con concentrazione delle partenze e arrivi all'alba e al tramonto".

Titolo *
Commento
caratteri rimanenti: [5000]
Autore *
Email

Condividi

 

Altri link in
"CROCIERE & MARINAI"

obliquid hosting and development
BENCHMARKS FOR THIS PAGE:

Page created in 0.87327003479004 seconds
Pages like this per second: 1.1451211654599
Pages like this per hour: 4122.4361956557
Pages like this per day: 98938.468695738
Pages like this per month: 2968154.0608721
Mysql connections opened: 4
Mysql connection reused: 203
Mysql total queries: 318
Mysql executed queries: 207
Mysql cached queries in vars: 111
Mysql cached queries in sessions:
Mysql total queries per second: 364.14853061626
Mysql avg query execution time: 2.7461321848743 msec
Used memory: 16.1Mb
Used memory peak: 16.5Mb
Global string for cache namefile hashing: Gpage-bm_nodeDetail_GidRecord-20370_ScurrentFrontendPage-bm_nodeDetail_SrecordsPerPage-15_SviewStyle-detail_SlungUnit-mt_Sinserzionista-tutti_