fbpx

Ecco 10 luoghi meravigliosi sul mare d’Italia

flyer 10 beneteau barche a motore
Una med boat “muscolosa”, ecco il Flyer 10 di Beneteau
9 Dicembre 2018
barche a motore volvo porto
Lo yacht del futuro arriva nel 2022 e sarà ibrido
10 Dicembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

C’è poco da dire, il fascino del Mar Mediterraneo con i suoi colori e le sue tradizioni non ha rivali nel mondo. Marinai, pescatori, armatori e amanti del mare in generale trovano nelle nostre acque un habitat ideale. In Italia i porti e le baie mozzafiato non mancano di certo, ma se vi dovessero chiedere di scegliere dieci porticcioli da vedere almeno una volta nella vita, quali scegliereste? Ecco 10 chicche da tutta Italia.

1 – Capri

Navigare a Capri è uno spettacolo,  ogni anno le splendide acque dell’Isola Azzurra, richiamano migliaia e migliaia di naviganti e turisti. L’isola nel Golfo di Napoli è una delle perle del Mediterraneo, famosa per luoghi come  Faraglioni e la Grotta Azzurra. Quest’ultima è uno dei “must” per chi visita Capri e per visitarla bisogna prestare attenzione ad alcuni accorgimenti. Innanzitutto la visita della Grotta è possibile solamente quando il mare è calmo, perché in caso di mare mosso le onde renderebbero pericoloso l’ingresso. Inoltre funziona come una sorta di “museo” in quanto per entrare bisogna pagare un biglietto d’ingresso.

2 – Portofino

Portofino è un  piccolo borgo marinaro della Liguria, incastonato tra il faro di Portofino e la baia di Niasca affascina da tempo magnati di ogni paese che amano navigare con i loro mega yacht nelle acque smeraldine di Portofino. Il tratto di costa intorno è davvero suggestivo con alte scogliere a picco sul mare. Quando entrate in queste acque ricordatevi che siete in un’Area Marina Protetta. Se decidete di ormeggiare nel borgo per un caffè in piazzetta non perdete l’occasione di passeggiare anche fino al Castello Brown, ad appena 10 minuti a piedi dal molo. La vista dall’alto è davvero suggestiva.

3 – Porto Rafael

Nel nord della Sardegna, a due passi dalle Bocche di Bonifacio ecco Porto Rafael, nel comune di Palau. La sabbia rosata è uno dei marchi di fabbrica di questo territorio, peculiare della orientale del nord dell’isola. Ci troviamo di fronte all’arcipelago della Maddalena e le acque cristalline, gli scogli arrotondati rendono questi luoghi davvero suggestivi. Una delle caratteristiche vincenti di questo borgo sta nell’essere riuscito a resistere agli attacchi della speculazione edilizia conservando un fascino da porticciolo d’altri tempi, un magico tuffo nel passato. Per chi ama gli sport acquatici vicino c’è un paradiso del windsurf come Porto Pollo. Altri due golfi da non perdere sono Golfo di Liscia e Porto Pozzo.

4 – Gaeta

Il borgo fortificato di Gaeta è ricco di bellezze storiche ed artistiche che lo rendono uno dei più affascinanti nel medio Tirreno. Tutto il Golfo dal Circeo a Terracina senza dimenticare Sperlonga e Formia rappresenta un tratto di costa perfetto dove fare un bel giro in barca. Ad appena 5 miglia da Gaeta ci sono due baie molto affascinanti: Sperlonga e Porto di Santa Maria. Quest’ultimo è un porticciolo naturale protetto ad est dalla Punta dello Stendardo dove dar fondo in 5-10 metri d’acqua. Passando da Gaeta non dimenticatevi di visitare la Montagna Spaccata e la Grotta del Turco.

Fonte immagine instagram: Wildbenri 

5 – Portoferraio

Primo comune dell’Isola d’Elba per abitanti è una vera chicca. Le case color pastello dominate dal Forte Stella, il Duomo cinquecentesco con facciata decorata e la Torre della Linguella sono i tratti salienti di questa cittadina. Ma torniamo a chi naviga: A sud-est di Portoferraio trovate la rada di Magazzini Punta Ottone, dove con il tempo giusto una sosta per fare il bagno è senza dubbio consigliata. Un’altra cala da non perdere è Cala Nisporto, sempre nei pressi di Portoferraio.

6 – Mattinata/ Vieste

Siamo in Puglia, in provincia di Foggia nel Parco Nazionale del Gargano, terra celebre per le falesie bianche. In questo tratto di costa ci hanno impressionato particolarmente queste tre baiette. La prima è un “must” ed è Baia delle Zagare, una delle più belle e conosciute insenature del Gargano. A nord è chiusa da due faraglioni in pietra bianca calcarea, i Mergoli che non lasciano indifferenti i naviganti che vi passano. Sei miglia a sud di Vieste troviamo invece un’altra perla, Cala di Pugnochiuso, in una zona ricchissima di grotte. La terza è Cala Campi, a due miglia da Pugnochiuso, ideale per una bella tappa, ma attenzione allo scirocco.

7 – Murano

A nord di Venezia, Murano è borgo pittoresco e famoso in tutto il mondo per il vetro pregiato che viene lavorato in queste terre da centinaia di anni. Murano è composta a sua volta da sette isolotti che sono uniti tramite ponti e ci si arriva navigando nel Canale dei Marani. Per la velocità della marea che scava quotidianamente il fondale, questo canale risulta particolarmente profondo: da 4 metri in prossimità delle tipiche bricole fino ad oltre 13 metri nel centro del canale.

8 – Porto Venere

Partiamo da un presupposto: Porto Venere e le tre isole di Palmaria, Tino e Tinetto sono Patrimonio dell’Unesco (insieme alle vicine Cinque Terre). Già questo la dice lunga su questa zona della Liguria. La macchia mediterranea cresce rigogliosa in un’area ricca di calette e baie tutte da scoprire. Luoghi che meritano assolutamente di essere  visitati anche per la storia che celano. Una delle curiosità dell’isola della Palmaria, è che qui è nato il patrono del Golfo della Spezia, San Venerio, che è anche il protettore di un tipo di gente di mare molto particolare e affascinante: i solitari e temerari custodi dei fari marittimi.

9 – Favignana

Un’isola in cui per secoli la pesca del tonno è stata una delle principali attività, Favignana è una delle perle delle isole Egadi, nella provincia di Trapani. Favignana è il comune principale anche se noi considereremo l’isola nel suo complesso. Acque limpide e cristalline dove ogni anno arrivano centinaia di tonni. Un mare da sogno in un paradiso incontaminato, non a caso una delle Riserve Marine più grandi d’Europa. Lido Burrone, Punta Calarossa oltre alle insenature di Cala Rotonda, Pirreca e Fumere meritano sicuramente una tappa.

10 – Scilla

Il promontorio a nord dello stretto di Messina ospita una delle località più note della Calabria. Definita da molti la “Venezia del Sud” è un posto dove assaporare al massimo l’aria di mare. Ad un passo dalla Sicilia il panorama è sempre mozzafiato, soprattutto al tramonto. Scilla sorge su uno sperone roccioso ed è nota per avere un mare davvero incantevole. Una delle baie più belle nella zona è Palmi Taureana, che si trova a tre miglia di distanza del centro di Palmi, che con Scilla rappresenta l’altra cittadina più importante della Costa Viola, dominato dalle alte falesie dell’Aspromonte.

 

ECCO 10 PORTI NEL MEDITERRANEO DA NON PERDERE

 

Partecipa alla discussione anche tu!

shares