165 Wallypower, il nuovo superyacht di Wally è arrivato

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

165 Wallypower
165 Wallypower

165 Wallypower sarà il primo superyacht a motore di Wally, dall’ingresso del marchio nel Ferretti Group. Il progetto nasce dalla fusione del genio di Luca Bassani, fondatore di Wally, e di quello di Espen Øino, designer noto a livello internazionale.

Tutti pazzi per il Wallytender 48 

Inconfondibilmente Wally

Cambia la dimensione, ma la filosofia Wally rimane sempre la stessa. Questo primo superyacht dell’era Ferretti sarà lungo 50 metri con il classico aspetto: finestrature squadrate, linea aggressiva e prua per tagliare a metà le onde. Con questa mossa cambia il panorama tipico dei superyacht sui 50 metri, solitamente legati a linee tutto sommato classiche.

Il superyacht di Wally sarà, in linea con le tendenze attuali, in stile “transformer” con spiaggette che si aprono a poppa e sulle murate per estendere ulteriormente lo spazio disponibile a bordo quando la barca è ferma e si richiudono quando la barca è in navigazione.

165 Wallypower
165 Wallypower

A bordo la cabina armatoriale trova spazio sul ponte principale, mentre sul ponte inferiore ci sono altre quattro cabine per gli ospiti con bagno privato con la zona equipaggio e dei servizi verso prua. A mezzanave del ponte principale c’è un salone e il dining con doppie murate apribili, che conducono alla zona pranzo all’aperto e, a poppa, alla piscina corredata da lettini solari. Attraverso le scale di dritta e di sinistra gli ospiti giungono al beach club pieds-dans-l’eau – arredato con ampio divano a U – che raddoppia il suo spazio fruibile una volta abbassate le due paratie laterali.

Le attrezzature di coperta sono ridotte al minimo e il più possibile nascoste, sempre in linea con lo stile Wally, ed anche in questo senso il vetro sostituisce, ove possibile, le murate esterne per aumentare la luce naturale all’interno mentre i tender sono stivati in un ampio garage celato sotto il ponte a prua, lasciando la coperta sgombra.

165 Wallypower
165 Wallypower

A 30 nodi per il Mediterraneo

I motori diesel e la propulsione a idrogetto spingono questo yacht planante fino a 30 nodi di velocità: questa insomma è uno yacht che nasce per divertirsi in Mediterraneo, ma non solo!

Scheda tecnica della barca: 165 Wally (preliminari)

  • Design: Wally – Espen Øino
  • Architettura navale: Ferretti Group
  • Lunghezza fuori tutto: 49,90 m
  • GT: 499 GT
  • Max speed: 30 nodi

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “165 Wallypower, il nuovo superyacht di Wally è arrivato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Maserati Tridente, questo è il primo motoscafo della Maserati

Tridente, questo è il nuovo motoscafo secondo Maserati

Maserati si lancia nel mondo delle barche a motore con Maserati Tridente, il primo motoscafo della casa modenese 100% elettrico. Sarà un 10 metri a propulsione elettrica sviluppato in collaborazione con Vita Power. La top speed promessa? 40 nodi e

Riva El-Iseo - In nav

Il primo motoscafo elettrico di Riva vola a 40 nodi

Si chiama El-Iseo il primo passo dello storico marchio di motoscafi Riva nel mondo dell’elettrico. Abbiamo dovuto attendere un po’, ma alla fine il risultato sembra un’imbarcazione davvero innovativa e un caso unico nel segmento dell’E-Luxury. L’impegno principale del cantiere, infatti,