Il motoscafo secondo ABT. Si chiama Marian 800-R, fa 46 nodi ed è elettrico

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

M 800-R
ABT-MARIAN M 800-R

ABT Sportsline torna in acqua. Forse vi ricorderete del Sacs Strider 11 ABT Sportmaster La casa di tuning tedesca, nota per le sue creazioni a quattro ruote, mette nel mirino le barche elettriche. Dopo le edizioni limitate di Audi, Volkswagen e Lamborghini, l’azienda ha avviato una collaborazione con il cantiere Marian Boats. Dal sodalizio è nato un motoscafo di di 7.9 metri, 100% elettrico e capace di volare a 46 nodi. Si chiama M 800-R, marchiato ABT-Marian, ed è un bowrider di lusso basato sulla carena dell’M-800 Spyder. È piccolo, è agile e, soprattutto, è veloce e si ricarica in meno di un’ora.

ABT-MARIAN M 800-R

Ideale per le brevi uscite giornaliere, per la navigazione costiera e per poter “volare” in tutti quei luoghi in cui un endotermico è invece “bandito”, il nuovo M 800-R è uno scafo pensato proprio per poter godere di joyride a emissioni ridotte avvolti in comfort e stile. Prodotto in una serie limitata a 20 esemplari, vanta una carena a V semi-planante, un pacco batterie al litio da 122 kWh di capacità e tre distinte modalità d’uso, le ormai note “Driving Modes”: una prima, la “Port”, vede limitata la potenza, per facilitare approdi e manovre, una modalità cruising, “Cruise”, garantirà invece autonomia di navigazione, con fino a 50 miglia di range e, infine, la modalità “ABT”, nota anche come ad alti-ottani (nonostante sia elettrico, per richiamare le stesse proposte dal brand), dedicata invece alla potenza, spremendo il massimo dalla motorizzazione elettrica e dalla propulsione jet-drive di bordo.

M 800-R
M 800-R

M 800-R – Coperta

Guardando al design del nuovo M 800-R, ciò che subito salta all’occhio è lo sposalizio tra linee classiche e contemporanee. La sezione poppiera delle murate, così come le porzioni di specchio di poppa che accompagnano verso la plancetta, recuperano gli stilemi e le curve tipiche degli scafi della dolce vita, così come anche fa il prendisole a tutto baglio che da qui corre verso il pozzetto. Da questo in poi, però, la musica cambia, con linee d’acqua e scafo di impostazione ben più moderne, prua più stellata e slanciata, e coperta indubbiamente contemporanea.

M 800-R

Il layout di bordo, infatti, guarda ben oltre la dolce vita e, anzi, cambia continente, con un’impostazione tipica da bowrider: prua aperta, parabrezza diviso su due sezioni e linee accattivanti, con diverse prese d’aria integrate tra elementi di design e inserti in alcantara. È proprio a prua che prende vita una spaziosa area conviviale, con un divanetto a C che ospita fino a 9 persone, specchiando paro paro il divano poppiero, appena a prua del grande prendisole.

M 800-R

L’anima automotive del progetto emerge a centro barca, con una postazione di guida studiata su canoni ben fondati nell’ergonomia, con poltrone racing avvolgenti e una timoneria notevolmente influenzata dal mondo delle quattro ruote. Qui, la componente tecnologica si fa viva, con gli ultimi ritrovati a popolare il cruscotto, principalmente racchiusi in un display 12 pollici contenente ogni informazione e sistema di navigazione. Il software gestionale, infine, è costantemente aggiornato wireless, offrendo così il massimo delle prestazioni.

M 800-R

M 800-R – Motorizzazione e Prestazioni

Sul fronte propulsivo, innanzitutto, la componente elettrica: 250 kW di potenza continua, 450 kW di potenza di picco. Il gruppo batteria, invece, batterie al litio 120 kWh. Un complesso che offre velocità massime pari a 46 nodi in modalità ABT (quella che offre la massima potenza disponibile), e range di 50 miglia, o 144 minuti, in modalità Cruise, ovvero crociera. A raffreddare il motore, diverse prese d’aria popolano lo scafo, inserite tra gli elementi d’arredo dello spazio prodiero. Sul fronte ricarica, invece, un caricatore CCS consente al pacco batterie di essere riportato al massimo livello in poco meno di un’ora, sia tramite stazioni di carica marine, sia tramite quelle classiche ad uso automobilistico. Il prezzo di mercato sarà di 450,000 euro, tasse escluse.

ABT-Marian M 800-R – Scheda tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 7.9 m
Baglio massimo 2.5 m
Dislocamento 1.300 kg
Modalità di guida Dock | Cruise | ABT Mode
Motorizzazione 250 kW Potenza continua

450 kW Potenza di picco

Batterie 120 kWh – Batterie al litio
Velocità Massima 46 kn
Range di autonomia 50 mn
Velocità di ricarica 1h
Passeggeri imbarcabili 12
Contatti abt-marian.com/

  • Potrebbe interessarti anche:

Dominator M35, la barca lunga 10 metri che sembra un superyacht

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

3 commenti su “Il motoscafo secondo ABT. Si chiama Marian 800-R, fa 46 nodi ed è elettrico”

  1. La prova che l’elettrico sia su strada che in acqua Rimarrà per qualche tempo un fenomeno elitario. Neanche come strumento d’impresa tale prezzo è sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Una cala dell'Isola di Ponza

Nelle acque di Ponza e Palmarola si entrerà con il ticket

Grande novità per i diportisti che sono soliti visitare con la propria imbarcazione le isole Pontine di Ponza e Palmarola. A partire da questa estate (in via sperimentale) entrerà infatti in vigore il cosiddetto “ticket di stazionamento“. Ecco tutti i

6 Classic Boat per ogni gusto e uso da 6 a 16 metri

6 Classic Boat per ogni gusto e uso da 6 a 16 metri Quello delle barche classiche è un mondo affascinante. Un mondo di stile, performance e filosofie d’altri tempi, spesso, però, sottovalutato nel momento dell’acquisto. Talvolta, giustamente, altre volte,