fbpx

Austin Parker 48 Sun Deck: un intero ponte per nutrirsi di sole

E la luce fu (in barca): il fenomeno delle finestrature sullo scafo
31 maggio 2018
La plastica sta uccidendo il Mediterraneo: aiutateci a salvarlo con Medplastic!
1 giugno 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Austin Parker, è un marchio riconosciuto in tutto il mondo per la sua linea inconfondible, la via italiana ai “lobster yachts”. Con il nuovo 48’ Sundeck, disegnato come tutta la gamma del cantiere dallo studio di Fulvio De Simoni, mantiene il family feeling della gamma (da 36 a 72 piedi), ma si differenzia in quanto a layout e allestimenti. A partire proprio dal sundeck, il ponte superiore dedicato esclusivamente al relax senza null’altro che gli imbottiti per sdraiarsi, al quale si accede da una scala azionata elettricamente dal pozzetto. Nessuna cesura netta con il salone, che è il centro conviviale al chiuso: la cucina, i due bagni e le tre cabine, con l’armatoriale posta a mezzanave, si trovano tutti nel ponte inferiore. La costruzione è in vetroresina con fibra di vetro E, stratificata a mano nei primi strati, cui segue il processo di infusione. L’opera viva è in laminato “single skin” e l’opera morta è in sandwich con anima di balsa. Le velocità di utilizzo dichiarate sono 24 nodi di crociera e 28 di massima con 350 miglia di autonomia.

Partecipa alla discussione anche tu!

shares