Le 6 barche a motore che hanno conquistato il Salone di Genova 2023

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Barche 2023 salone di Genova
Barche 2023 salone di Genova

Nel mondo della nautica ci sono vari premi internazionali che vengono assegnati ogni anno a progetti e imbarcazioni più o meno meritori. In questo senso l’Italia è, senza dubbio, un Paese che gode di un punto di vista privilegiato sul mercato e in occasione del Salone Nautico di Genova, da ormai 3 anni, viene assegnato un riconoscimento, il Design Innovation Award, che premia i migliori progetti in termini di tecnologia e design, in 10 categorie diverse.

In questa rassegna ci concentriamo sulle migliori barche a motore e sugli accessori premiati da Confindustria Nautica e da I Saloni Nautici. 


Le 6 barche premiate


Salone Nautico di Genova 2023

Una giuria indipendente formata da professori, giornalisti e designer, e presieduta da Maria Porro, Presidente del Salone del Mobile.Milano, ha vagliato oltre 80 le candidature pervenute per le varie categorie del premio. Vediamo i vincitori:

Lilybaeum Levanzo 25 – Natante a vela / a motore fino a 10 m

Gli enfant prodige siciliani di Lilybaeum Yacht, dopo i diportisti, conquistano anche le giurie e si aggiudicano il premio di migliora barca fino a 10 metri. Un segmento molto affollato (che comprende anche la vela) in cui il Levanzo 25 si è imposto per linee, spazi e qualità delle proprie finiture. Aggiungiamo noi, che la barca l’abbiamo provata, che la carena disegnata da Alessandro Chessa rende questo natante anche molto divertente e asciutto in navigazione.

Leggi qui l’articolo completo

Levanzo 25 Lilybaeum

FRAUSCHER 1212 GHOST AIR – Barca a motore fino a 14 m

Mettendovi al timone del Frauscher 1212 Ghost Air correte solo un rischio: non volervi più staccare e continuare a navigare lanciati sull’acqua. La carena di Harry Miesbauer non delude e ci permette di virare ad alta velocità, stando sempre asciutti e in controllo. In coperta la qualità delle imbarcazioni del cantiere austriaco è ormai ben nota, ma vale la pena ribadirla. Le scelte di design e costruttive, basti vedere la poppa o la forma della consolle centrale, sono di una ricercatezza e complessità tali per cui solo pochi altri brand possono permettersi questi standard qualitativi. Tutto questo è unito ad una vivibilità del piano di coperta di primo livello.

Leggi qui l’articolo completo

Frauscher 1212 Ghost Air - Vista da prua
Frauscher 1212 Ghost Air – Vista da prua

Azimut Magellano 60 – Barca a motore oltre i 14 m

Per navigare a lungo e con consumi bassi, vince il classico: linea d’asse e carena efficiente. L’explorer compatto di Azimut combina queste caratteristiche con volumi interni XL che pure non vanno a impattare sulla linea in modo fastidioso. Il risultato è un’imbarcazione da crociera long-range con consumi contenuti, ottima vivibiltà ed una serie di chicche di bordo che solleticano anche l’armatore che pretende la ricercatezza e lo stile, ma mai a discapito della praticità d’uso. Nel nostro test dell’imbarcazione abbiamo navigato a 10/11 nodi con un consumo di circa 70 litri per ora complessivi da parte dei due MAN da 730 cavalli. A bordo avevamo quasi il pieno di carburante e d’acqua dolce ed eravamo circa 10.

Azimut Magellano 60

SX100 Sanlorenzo – Superyacht oltre i 24 metri

Sanlorenzo conquista con il suo nuovo superyacht cross-over grazie ad un layout inedito che valorizza sia gli interni che gli esterni. Un 30 metri esattamente a metà tra l’88 ed il 112, di cui condivide molte caratteristiche con esterni firmati da Zuccon International Project ed interni curati da Piero Lissoni.

Sanlorenzo SX100
Sanlorenzo SX100

Flyer 36 – Gommone

Largamente atteso sul mercato questo rib punta a coniugare le peculiarità e le prestazioni dei gommoni con un’attenzione alla breve crociera. Questa duplice faccia gli ha permesso di inserirsi come giusto compromesso a metà tra due mondi di tendenza.

Leggi qui l’articolo completo

BWA Flyer 36 - Esterni
BWA Flyer 36 – Esterni

Prestige M8 – Multiscafi

Il nuovo “mega” catamarano di Prestige vince nel segmento dei multiscafi. La tendenza ad avere “piccoli” catamarani con propulsione fuoribordo va di pari passo ad una crescita ancora molto importate del mercato dei cat da crociera. Concepita intorno alla filosofia vincente del precedente Prestige M48, questa nuova ammiraglia (19.8 m) è pensata per crociere all’insegna del relax e dell’art de vivre. Insomma, uno scafo (o meglio, due) su cui agli spazi confortevoli si unisce un buon livello di marinità ed il comfort dei catamarani. 

Prestige M8
Prestige M8

Fuoribordo Honda BF350 – Accessori ed equipaggiamenti nautici

Silenzioso e con consumi contenuti alla velocità di crociera, spirito corsaiolo quando il V-TEC entra in azione e si viaggia agli alti. Le due facce di questo fuoribordo Honda lo rendono subito molto competitivo tra i motori della fascia alta, pur pagando alcuni anni di ritardo rispetto ai competitor. Insomma, un motore da tenere d’occhio e che conquista questo traguardo in un anno in cui gli altri brand motoristici non sono stati certamente a guardare.

Honda BF 350A su Ranieri International Next 330 LX
Honda BF 350A su Ranieri International Next 330 LX

Radar Dome GMR XHD3 E HD3 – Elettronica e software di bordo

La tecnologia avanzata di Garmin e lo sfruttamento della tecnologia magnetron ha permesso di toccare un livello di nitidezza delle immagini tale da rendere ancora più sicura la navigazione. 


Assegnato anche il Premio Speciale Liguria International ad Oblò di F.lli Razeto e Casareto. Il Premio all’Innovazione di questi Design Innovation Award è stato assegnato a Bluegame per il suo BGH, la barca ad idrogeno italiana di Bluegame. Assegnati anche due Premi speciali alla carriera in occasione del 50° anniversario di due importanti cantieri italiani. Da una parte Gruppo Permare, azienda nautica nata a Sanremo nel 1973 e Cantiere del Pardo, brand che dal 1973 produce premium yacht a vela e a motore.

50 anni fa nasceva Cantiere del Pardo. Le sue barche a motore oggi fanno scuola

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Barche cult, la vera storia del primo Princess 45 (14 m)

Il mondo della nautica non è fatto solo di scafi nuovi e scintillanti, appena usciti di cantiere. Anzi, per la maggior parte, si compone di scafi usati, barche passate anche per diverse mani e che, nonostante tutto, nonostante le miglia,