fbpx

La moda delle Med Boat | Molto più che semplici “day cruiser”

fountain pajot barche a motore
Perché i catamarani a motore stanno conquistando gli armatori | VIDEO
1 novembre 2018
GB 60 Skylounge, in USA riflettori puntati su questo Grand Banks
2 novembre 2018
Barche a motore day cruiser

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Barche a motore day cruiserDesign accattivante, tanta potenza e massima vivibilità esterna: questi i concetti del moderno day cruiser. Un’idea di barca a motore che ha affascinato tanti designer cantieri e armatori che oggi però è stata rivisitata sotto mille aspetti. Day cruiser infatti è ormai un nome riduttivo. Queste barche sono chiamate open, motoscafi, runabout, maxi tender, gozzi: noi li abbiamo voluti battezzare tutti come Med Boat. Una barca a motore di questo genere serve principalmente per uscite giornaliere, per raggiungere la baia dove fare il bagno, pranzare a bordo e godersi il sole e il riposo sotto l’ombra di un tendalino. Ma con il passare degli anni tutto cambia, quindi anche le esigenze degli armatori, e oggi le Med Boat hanno spesso una o due cabine per poter trascorrere anche un weekend in rada o raggiungere comodamente la casa al mare.

Il successo di queste barche a motore: ma a chi piacciono le Med Boat?

Il successo di questo trend è sotto gli occhi di tutti. Molti cantieri anche estranei a questo mondo si stanno affacciando al settore delle Med Boat, vedi Princess con il suoR35o, Pardo con il 43 e il50. Ma a chi piacciono queste barche? Le Med Boat sono per tutti: per chi si avvicina per la prima volta alla nautica e vuole fare le prime esperienze senza rinunciare alla comodità o per chi ha o aveva una barca a motore più grande e vuole un mezzo più agile per andare fare il bagno senza rinunciare a nulla. Infine l’armatore del super-yacht che usa le Med Boat come tender per scendere a terra o avvicinarsi alle rade per fare il bagno. Il mito di queste barche nasce negli anni 50, grazie al boom economico e al successo degli storici Riva, ma non solo. Frauscher, noto produttore austriaco, ha nel suo Dna una forte identità per questo genere di barche puntando sempre infatti sul design. Ieri come oggi, il suo stile può essere considerato immutato e sempre distinguibile. Barca a motore aperta innovativa e veloce, ci racconta Mauro Feltrinelli, importatore del brand, con una grande attenzione agli spazi aperti e all’innovazione. Già negli ‘70 Frauscher ha iniziato a sperimentare e proporre addirittura la propulsione elettrica, arrivando nel 2009 con una barca a idrogeno. Un design che si riconosce da lontano e grazie alla tradizione centenaria del cantiere è stato tra i protagonisti della nascita di questo nuovo trend di barche negli anni 2000.

Partecipa alla discussione anche tu!

shares