10 barche con flybridge da vedere al Salone di Genova (da 15 a 23 m)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Se cercate una barca con l’ormai classico “ponte volante” siete nel posto giusto. Abbiamo selezionato dieci tra le più belle barche con flybridge che potete vedere al Salone Nautico di Genova 2023, una tipologia di imbarcazione sempre richiesta e apprezzata. Alcune sono novità, altre le abbiamo già viste durante gli ultimi saloni, ma l’appuntamento genovese è sicuramente un’occasione unica per vederli da vicino.

Ricordiamo che il Salone Nautico di Genova è aperto a tutti i visitatori fino a martedì 26 settembre, dalle ore 10:00 alle ore 18:30.


Mylius MY62 – 19.5 m

Mylius MY62
Mylius MY62

Il nuovo 19,5 metri nato dalla collaborazione tra gli studi Ceccarelli Yacht Design e Parisotto + Formenton è una barca pensata per massimizzare esperienze e comfort di bordo, senza però sacrificare le performance. Il Mylius MY62 ha linee molto distintive, simbolo che il cantiere vuole imprimere il suo marchio di fabbrica, ben noto nel mondo della vela, anche nel motore. In coperta troviamo il salone con cucina, con tanto spazio dedicato alle aree comuni, e sottocoperta grazie alle due cabine possono trovare posto fino a quattro ospiti. Anche le zone esterne sono pensate per vivere lo spazio in più persone, sia nelle porzioni prodiere sia nel pozzetto, così come nel fly, sicuramente uno dei tratti distintivi di questa barca. Per quanto riguarda la propulsione, il Mylius MY62 è fornito di due Volvo Penta D13-IPS 1350 per velocità massime di 28 nodi.

mylius.it


Sanlorenzo SX76 – 23.75 m

Sanlorenzo SX76

Parlando del cantiere Sanlorenzo, la barca con fly da vedere a Genova è sicuramente l’SX76. Si tratta di un crossover, a metà strada tra la gamma di barche con flying bridge e la classica gamma explorer. La gamma SX, di cui fa parte l’SX76, nasce dall’ufficio stile di Sanlorenzo, con l’apporto di Luca Santella, dello studio Zuccon International Project e di Lou Codega per le linee d’acqua. La linea della prua è mantenuta alta anche quando il profilo scende verso poppa accompagnato da grandi superfici vetrate. Il flybridge è una zona centrale su questa barca, ospita infatti la timoneria ed è aperta, anche se può essere chiusa lateralmente con vetrate saliscendi e a poppa con pannelli strataglass.

sanlorenzo.com


Cranchi Sessantasette – 20.8 m

Cranchi Sessantasette
Cranchi Sessantasette

Il Cranchi Sessantasette eredita le linee del 78 ma con una lunghezza fuori tutto più contenuta, con lo stesso profilo filante e la prua svasata, capo di banda pronunciato e linea di cinta alta. L’art direction del progetto, curato dal Centro Studi Ricerche di Cranchi, è affidata a Christian Grande, che ha deciso di imprimere una linea distintiva al design del profilo. Diverse linee si riprendono e si completano tra i vari elementi della barca, come le grandi vetrate panoramiche sottocoperta che riprendono lo scasso a centro murata o il portellone che richiama in parte il design della parte aggettante del fly. Qui, oltre alla plancia di comando, troviamo wet bar o cucinino, mobile TV, dinette e tavolo con sedute. L’area è coperta da un T-Top che si può parzialmente aprire grazie a un sistema a lamelle. A breve debutterà anche una versione “sport-bridge” che prenderà il nome di Cranchi Sessantasette Corsa.

Leggi qui l’articolo completo

cranchi.com


Greenline 58 Fly – 18.2 m

Greenline 58 Fly
Greenline 58 Fly

Nasce dalla collaborazione tra Greenline Yachts, Marco Casali di Too Design e MICAD il Greenline 58 Fly. Abitabilità da cruiser e soluzioni innovative in tutta la coperta, a partire dalla piattaforma da bagno che ha una capacità di sollevamento di 500 kg. Protagonisti del flybridge, su questo yacht, sono i pannelli solari a prua della zona living. Sono ben 11 e riescono a produrre 3,6 kW di potenza per alimentare tutti i servizi di bordo. Nella sovrastruttura è stata utilizzata la fibra di carbonio per alleggerire il peso complessivo della barca. Sul fly troviamo anche timoneria, area bar, zona conviviale con tavolo centrale e spazio a sufficienza per ospitare una sdraio.

Leggi qui l’articolo completo

greenlinehybrid.com


Azimut 72 Fly – 22.64 m

Azimut Fly 72
Azimut Fly 72

Coniugare potenza e volumi è la sfida che Azimut ha cercato di affrontare con lo sviluppo del 72 Fly. Grazie a linee particolarmente aerodinamiche, anche nel flybridge che risulta armoniosamente inserito nel layout generale della barca, il cantiere è riuscito a raccogliere al meglio la sfida e produrre una barca sportiva dall’abitabilità invidiabile. Nel ponte più alto troviamo la timoneria, una zona pranzo con mobile bar, una dinette che si può trasformare in prendisole e l’area poppiera aperta, arredata con poltrone e lettini. Aree conviviali non mancano anche nelle altre parti della barca, come a prua dove troviamo una lounge panoramica che sfrutta tutto lo spazio a disposizione.

azimutyachts.com


L’articolo continua sotto


  • Potrebbe interessarti anche:

C’è una nuova regina del mare. Si chiama J Craft BaBeBi (12 m)


 

Sunseeker 75 Sport Yacht – 23 m

Sunseeker 75 Sport Yacht
Sunseeker 75 Sport Yacht

Sul nuovo yacht da crociera sportiva di Sunseeker si raggiungono i 40 nodi di velocità, spinti dai due motori MAN V12 da 1550 o 1900 cavalli. Il Sunseeker Sport Yacht 75 vanta una piattaforma da bagno con spazi XXL – che ospita anche il garage di poppa – dalla quale si accede al ponte principale tramite due scalette laterali. Gli interni sono particolarmente curati, con la scelta di legni pregiati, tessuti a contrasto e illuminazione indiretta e dimmerabile. Lo sportbridge, cui si accede da una scala a sinistra, haposti a sedere per i passeggeri sul lato di dritta, un prendisole con chaise-longue e un wetbar.

Leggi qui l’articolo completo

sunseeker-italy.com


Sasga Menorquin 54 FB – 14.98 m

Sasga Menorquin 54 FB
Sasga Menorquin 54 FB

Lo gamma Flybridge degli inconfondibili Menorquín si arricchisce di un modello mediano, il Sasga 54, che va ad inserirsi tra il 42 e il 68. Il Menorquín 54 Flybridge è pensato per far vivere confortevolmente tanto gli spazi interni quanto quelli esterni. Troviamo interni molto spaziosi e curati, sia nelle cabine che negli spazi comuni e nella dinette, mentre nell’area del flybridge, che è aperta ma può essere coperta da un tendalino, troviamo un tavolo con sedute e divani e una seconda zona di comando. Il cantiere offre diverse possibilità e layout, con la possibilità di allestire la zona cabine in diverse maniere.

pedettiyachtsales.com


Pardo Endurance 60 – 18.08 m

Pardo Endurance 60 - Esterni
Pardo Endurance 60

Nel Pardo Endurance 60 spicca l’anima italiana per quanto riguarda il design e quella più nordica nell’impostazione. A bordo, sia negli interni che negli esterni, troviamo diverse innovazioni che permettono di ampliare lo spazio disponibile. La più vistosa è nella zona esterna poppiera, dove due terrazze laterali abbattibili creano un’area di 41 metri quadri da dedicare al relax. Un’altra area conviviale attrezzata è quella del flybridge, arredato con sedute, prendisole e seconda plancia di comando. Anche gli interni sono particolarmente spaziosi con il layout a tre cabine e tre bagni che non impedisce di ricavare un’armatoriale a tutto baglio.

Leggi qui l’articolo completo

pardoyachts.com


Sirena 48 – 15.96 m

Sirena 48
Sirena 48

Una barca compatta ma dotata di tutti i comfort per la crociera. Ha debuttato a Cannes il Sirena 48, il più piccolo tra i cruiser del cantiere turco, con i suoi 15.96 metri di larghezza e 4.93 metri al baglio massimo. Nonostante le dimensioni inferiori, a bordo del Sirena 48 troviamo la stessa attenzione ai dettagli e all’abitabilità che si vedono sui modelli più grandi. L’area del flybridge è dotata di una seconda timoneria e di due spazi separati: nella zona poppiera un divano a C servito da un tavolo centrale, a prua della timoneria invece un grande prendisole. Gli interni possono ospitare fino a sei persone per la notte, con due cabine matrimoniali e una cabina doppia con letti singoli.

Leggi qui l’articolo completo

www.gpymarine.it


Antares 12 Beneteau – 12 m

 

Beneteau Antares 12
Beneteau Antares 12

Se cercate una barca a metà strada tra il weekender e il cruiser sportivo, nella gamma Beneteau l’Antares 12 è sicuramente da tenere in considerazione. Sia nelle linee esterne che in quelle interne questa è una barca molto moderna, con ampie zone dedicate al relax ricavate anche nella terrazza del flybridge. Qui troviamo un divano a C sul lato di sinistra, servito da un tavolo centrale, e il wetbar con la seconda timoneria sul lato di destra. C’è anche una piccola zona relax ricavata a prua del divano, con vista panoramica sul grande prendisole di prua.

Leggi qui l’articolo completo

beneteau.com

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche