8 barche dal look “militare” che puoi comprare pure tu (da 7 a 17 metri)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

XO DFNDR 8

Una barca dal look “cattivo” cattura subito l’attenzione. Solitamente nere o verdi, e ancor più spesso opache, le “military-style” non sono necessariamente ispirate a questa tipologia, ma non riescono comunque a far a meno di evocarla, forti come sono di linee aggressive, tagli netti e look più “grezzi”.

8 barche dal look militare che puoi comprare anche tu

Insomma, si parla di scafi che spesso fuggono dalle linee morbide e più canoniche, ma non tanto per “moda”quanto, più facilmente, per scelta progettuale. Le linee tendono infatti ad essere ispirate da una componente utilitaristica dominante, una cosa positiva in realtà, perchè implica la capacità progettuale di unire elementi la cui forma segue funzione, in un equilibrio complessivo che sa soddisfare anche l’estetica, senza necessariamente dover andar a compromettere l’una per l’altra. Insomma, sono barche che, sul piano della funzionalità, non hanno nulla da invidiare alle loro pari segmento, ma che, esteticamente, affascinano inevitabilmente di più gli amanti del genere. Ad ogni modo, ecco 7 modelli “military-style” per voi, più un bonus “vintage” da 50 nodi.

BRABUS Shadow 900 XC Stealth Green Signature Edition

XO DFNDR 8 – 7.9 m

Se non direttamente ispirato all’estetica della mobility militare, l’XO DFNDR 8 (leggesi defender) sicuramente la ricorda ed è, fondamentalmente, un piccolo adventure all-weather, una barca pensata e progettata per adattarsi alle più disparate condizioni meteo-marine, in qualsiasi stagione. Forte di una progettazione dall’impronta “scandinava”, è una barca marina e solida ad alte prestazioni, capace, infatti, di oltre 50 nodi. Non mancano però i comfort, sia interni che esterni, a partire da un pozzetto attrezzato per la pesca e con divano, o dal prendisole prodiero nelle aree esterne.

All’interno il salone risulta ben protetto e riparato, forte di due panche parallele all’asse longitudinale della barca, mentre per pilota e co-pilota sono presenti due poltrone dedicate. Non manca poi una toilette/spogliatoio nel locale prodiero. Il tetto è apribile per areare gli interni a piacimento.

A questo link trovi il nostro articolo di approfondimento sull’XO DFNDR 8

XO DFNDR 8

Dromeas D28 SUV – 8.2 m

Cabinato veloce e performante, il Dromeas D28 SUV, è ‘pacchetto tutto in uno’ da tenere a mente se si è appassionati del panorama power-boat multiruolo. Nella colorazione nera matte poi, rivendica anche quel look military che tanti apprezzano. Estetica a parte, la carena a doppio step è studiata per la performance e, nelle linee, quasi accompagna verso il dritto prodiero, dove, appena in coperta, troviamo invece il comfort con un prendisole prodiero e due sedute. A poppa, un divanetto doppio accoglie in pozzetto, e alle sue spalle, in base alla configurazione, un rollbar, o direttamente la motorizzazione fuoribordo.

A centro barca sorge la plancia chiusa, con timoneria integrata e ampi spazi a sedere per tutti. Sono qui presenti un divano doppio poppiero trasformabile in cuccetta extra, e una coppia di sedute affacciate alla timoneria. Oltre trova posto una cabina mirata a massimizzare gli spazi, offrendo la possibilità di prolungare le uscite garantendo un letto matrimoniale ed una toilette separata. Le prestazioni? In base alla motorizzazione si passa dai 32 ai 50 nodi.

A questo link trovi il nostro articolo di approfondimento sul Dromeas D28

Dromeas D28 SUV

Brabus Shadow 900 XC Signature Edition – 11.7 m

Ovviamente, da questa lista non potevano mancare le serie Shadow di Brabus, disponibili nelle varie Signature Editions, qui particolarmente notevoli le varianti Stealth Green (verde militare) e la Black Ops (nera). Si tratta, in questo caso, della classica superboat di Brabus, nello specifico, basata sugli scafi axopar XC, quelli in versione Cabin. Ma il complesso è tutto figlio del brand Brabus, che in maniera quasi artigianale dà il suo tocco a tutto, creando un prodotto di gamma altissima con prestazioni eccellenti e velocità massime di 60 nodi.

Non mancano ovviamente i comfort di bordo, con ben due aree lounge esterne complete di prendisole, i divani dietro la timoneria nella pilothouse e la cabina prodiera con lounge area. Opzionalmente, è poi presente anche la cabina poppiera, che detta per conseguenza il layout del pozzetto.

A questo link trovi il nostro articolo di approfondimento sul Brabus Shadow 900 XC

BRABUS Shadow 900 XC Stealth Green Signature Edition

Sargo 45 Explorer – 14.6 m

Progettato tenendo a mente le diverse condizioni climatiche che si possono incontrare, il Sargo 45 Explorer vuole essere una barca completa, capace di garantire comfort in navigazione come in rada o all’ormeggio. Arredi e design sottolineano a loro volta questi impegni, proprio in virtù del fatto che questo 14.6 metri è pensato, appunto, per essere usato 12 mesi su 12. Completa sia in coperta sia negli interni, passando da lounge area all’aria aperta ai confortevoli spazi chiusi della pilot-house, o alle 2 o 3 cabine disponibili sottocoperta, il Sargo 45 è quindi un all-weather che sa imporsi, offrendo spazi e volumi non indifferenti combinati a look e prestazioni a loro volta notevoli.

Per quanto riguarda la motorizzazione sono offerte due opzioni. In un primo caso, una coppia di Sterndrive DPI da 440 cavalli l’uno, oppure, nella seconda variante, doppi IPS 650 da 480 cavalli l’uno. L’andatura di crociera dichiarata è, invece, di 30 nodi di velocità.

A questo link trovi il nostro articolo di approfondimento sul Sargo 45 Explorer

Sargo 45 Explorer

Novamarine Black Shiver 140 serie Ego – 14,6 m

Novità del segmento Black Shiver di Novamarine, il nuovo BS140 Ego è un rib decisamente a suo agio in questa lista, un gommone muscoloso e capace di velocità interessanti (34 nodi), ma anche forte di tanto comfort di bordo. Le linee sono sportive e accattivanti, particolarmente aggressive nella loro livrea nera, ma non mancano di sottolineare la comodità e gli spazi dedicati allo svago e al relax, a partire da un’ampia area lounge poppiera, caratterizzata da un grande divano a U centrale trasformabile in prendisole, appena a poppa della timoneria riparata da hard-top.

A prua, di nuovo, non mancano gli spazi per convivialità e relax, con un ampio divano in tuga e un’area prendisole prodiera. Questa, molto versatile, può essere trasformata in una seconda dinette o, in alternativa, in un’area pasti con tavolo. Sottocoperta gli spazi si suddividono tra una dinette trasformabile in letto matrimoniale e un bagno separato dotato di tutti i comfort. Insomma, un walkaround sì performante e sportivo, ma anche comodo e fruibile come weekender.

Per maggiori informazioni sul Novamarine BS 140 Ego clicca QUI

Novamarine Black Shiver 140

Technohull ALPHA 50 – 14.9 m

Pensate di mettere a poppa di un maxi-rib di 15 metri, 5 motori fuoribordo da 450 cavalli ciascuno (totale 2.250 hp), oppure due o tre fuoribordo da 600 cavalli (1.200 – 1.800 hp in tutto). Ecco il Technohull Alpha 50, un Rib muscoloso e velocissimo, ed esiste anche in versione entrofuoribordo, a tutto vantaggio degli spazi poppieri.A livello di layout in coperta tutto punta sulla massima fruibilità delle aree relax e conviviali, forti fin da poppa di un grande prendisole (tender garage), ancora maggiore in assenza dei fuoribordo. A prua la situazione si ripete, con un ampia area solarium a coronare l’estemità dello scafo. Ma, più in generale, le soluzioni per la coperta sono varie e prevedono un divano back-to-back con mini bar (o wet bar completamente attrezzato), o la possibilità di integrare il prendisole a isola con un divano e un tavolo.

Sotto l’hard top centrale troviamo plancia di comando (chiaramente high-tech), servita da una doppia fila di sedili a triplo assorbimento d’urto. Infine, certo non è un cruiser, ma in 15 metri di gommone non manca spazio per una cabina sottocoperta, che qui offre un’armatoriale unica ed elegante, dotata di un letto matrimoniale oversize, ampio spazio di stivaggio e un bagno separata con doccia.

A questo link trovi il nostro articolo di approfondimento sul Technohull ALPHA 50

Technohull Alpha 50

Sacs Rebel 55 – 17.3 m

Sviluppata dal cantiere in collaborazione con Christian Grande, le linee all’avanguardia e i dettagli stilistici (come le prese d’aria a snorkel, l’hard top ad ala sospesa e i profili T-foam uniti) fanno del Rebel 55 una barca sportiva ma confortevole, spinta da quattro Mercury fuoribordo da 600 cv che ne fanno anche un buon performer (velocità massima 37/48 nodi in base alle specifiche). Seguendo la filosofia della gamma Rebel, il 55 è un’imbarcazione che non vuole sottostare alle leggi dei concept puristi, offrendo invece il giusto compromesso tra comfort e prestazioni.

Nella configurazione con gli IPS di Volvo Penta, la plancetta di poppa accoglie ampia e spaziosa, leggermente più sacrificata con i fuoribordo, ma comunque affacciata sull’acqua e amplificata dalle murate abbattibili. Qui, un prendisole centrale può ospitare fino a tre persone, mentre, in pozzetto, due divani contrapposti creano una zona living convertibile in area pasti grazie a due tavoli in teak a movimentazione elettrica. Oltre, è presente una cucina lineare con piano di lavoro in Corian, tutte le appliances necessarie e un frigorifero da 90 litri. A prua, invece, un ampio prendisole sovrasta la coperta, al cui interno trovano invece spazio due cabine matrimoniali, un’area living e bagni separati.

Per leggere il nostro approfondimento sul Sacs Rebel 55 clicca qui

Sacs Rebel 55

Italcraf Drago – 13 metri

Fu la barca che fece sognare generazioni, il motoscafo dei record e un unicum tutto italiano, nonché una pietra miliare non solo della cantieristica nostrana, ma della nautica a motore in generale. Presentato a Genova nel 1972, fu un capolavoro dei Cantieri Italcraft, un mostro domato, la prima barca capace di sfondare i 50 nodi di velocità, raggiungendo i 55 nodi. Fu anche il primo a montare eliche di superficie. È l’Italcraft Drago, una Classic Boat cult firmata Renato “Sonny” Levi.

Oltre che per la velocità impareggiabile, il Drago sorprendeva anche per la spaziosità interna ad altezza uomo, non compromessa dalla linea agile e filante dello scafo, per la comodità del pozzetto e del prendisole di poppa. Il Drago era infatti sorprendentemente abile nel coniugare le sue doti di performance con l’abitabilità dei suoi spazi interni, forti di ben 4 posti letto, locale wc separato e cucina. Dove sta, però, l’appeal military? Ne avete sicuramente visti tantissimi, grigi magari, con un cabin un po’ tagliente e scritte gialle a murata. Per oltre vent’anni è stato infatti anche la motovedetta della guardia di finanza, un bolide grigio, marino e aggressivo come pochi.

Leggi il nostro articolo di approfondimento sull’Italcraft Drago QUI

Italcraft Drago
Italcraft Drago

Potrebbe interessarti anche:

La barca del 2050? No, naviga già! E l’hanno pensata tre italiani

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Mercury fuoribordo elettrici

I nuovi fuoribordo elettrici Mercury svelati ad Alghero. Eccoli

Mercury va avanti spedita verso l’elettrico con la nuova gamma Avator, e non si ferma alle piccole potenze. La conferma l’abbiamo avuta direttamente dal direttore generale di Mercury Italia, Alessandro Conti, durante l’evento “Vivere il mare in modo sostenibile” organizzata