Barca, quanto mi costa mantenerla un anno?

Guerra alla plastica in mare: scendi in campo e vieni premiato
31 Maggio 2019
barche volvo penta ips
Aspettando l’ibrido: così si sta evolvendo l’IPS di Volvo Penta
3 Giugno 2019

Le barche, si sa, costano. Ma quanto si spende in media per un anno, senza considerare costi legati a manutenzioni straordinarie?

Vediamolo subito! Fate però attenzione a come la forbice dei costi possa cambiare sensibilmente, soprattutto per quanto riguarda i costi portuali, di assicurazione e per lavori a seconda che a farli siate voi o dei professionisti.

Barche a motore, quanto costa mantenerla per un anno?

L’arco temporale in cui possono essere calcolate le spese per mantenere una barca è l’anno, che non corrisponde però a quello solare, poiché la stagionalità influenza e scandisce le spese che l’armatore deve affrontare. Questa imbarcazione deve disporre sicuramente di un ormeggio a a mare stabile e il costo annuale varia, ad esempio, a seconda dei servizi offerti. Primo problema, deve avere anche un posto dove poterla rimessare ogni anno per compiere la manutenzione ordinaria.

Otto barche comode sotto i 200mila euro

Ormeggio a mare e a terra: i costi per le barche

Diciamo subito che chi può tenere la barca fuori dall’acqua per un paio di mesi riesce a preservarla da tanti inconvenienti, tra cui il più grande spauracchio: l’osmosi”. In quel periodo si fanno i lavori di manutenzione.

– Costo medio ormeggio annuale in porto attrezzato per una barca a motore di 10 metri: da 2.000 a 4.500 euro.

– Costo  medio per la sosta a terra di due mesi: 300 euro (150 euro mese)

In sintesi i costi per l’ormeggio di una barca a motore per un anno sono da 2.300 euro a 4.800 euro.

 10 incidenti più frequenti sulle barche (e come evitarli)

Manutenzione e assicurazione

In primis l’antivegetativa una volta l’anno: 1.000/1.300 euro è il costo della prestazione fornita da un cantiere e comprensiva della carteggiatura, di due mani di antifouling e di tre mani di antivegetativa. Nel caso l’armatore preferisse il fai da te i costi sono dell’antivegetativa (circa 3 litri per un 10 metri con due mani date) è di circa 300 euro. Ricordatevi sempre di prestare attenzione a rispettare tutte le norme relative.

“In conclusione, puoi intuire che certe manutenzioni le puoi fare da solo o in economia. Tuttavia sarebbe buona abitudine che per i lavori “importanti” (una revisione totale del motore, ad esempio) ci fosse una fattura e una descrizione dettagliata delle operazioni fatte e dei pezzi sostituiti. Spesso in occasione della vendita di una barca usata la dichiarazione ‘di parte’ non ha l’efficacia che dovrebbe avere se non si è in grado di dimostrare ‘quando’ e ‘che cosa’ è stato fatto.”

Riassumiamo i costi rimessaggio 

– Alaggio/varo annuale: 250/300 euro

– Lavaggio accurato (cantiere): 100/150 euro

– Antivegetativa lavoro completo (cantiere): 1.000/1.300 euro (fai da te rispettando tutte le norme relative: 300 euro)

– Service motore (olio/filtro/controlli da parte di tecnico): 300/400 euro

– Materiali consumo (ritocchi, grasso, pulizie, ecc): 300/400 euro

– Assicurazione (dalla sola RC obbligatoria per un 40 cv a polizza completa “Corpi”) da 50 a 2.500 euro

Totale per un 10 metri: da 1.300 euro a 5.000 euro

TOTALE COSTO ANNUALE DI MANTENIMENTO PER UNA BARCA A MOTORE DI 10 METRI:

 DA 4.000 A 9.800 EURO

Photo by VanveenJF

L'articolo di Barche a Motore in poche parole
Barca, quanto mi costa mantenerla per un anno?
Di cosa si parla
Barca, quanto mi costa mantenerla per un anno?
I dettagli
TOTALE COSTO ANNUALE DI MANTENIMENTO PER UNA BARCA A MOTORE DI 10 METRI: DA 4.000 A 9.800 EURO
Chi l'ha scritto
Pubblicato su
Barche a Motore

3 Comments

  1. Francesco Guzzardi ha detto:

    Continuo a contestare la equiparazione della seconda casa con una barca Day Cruiser! Sono nel Lazio a Roma e con un Day Cruiser a Fiumicino. Parto la mattina presto per fare una pescata e nel pomeriggio torno a casa mia a Roma . Le dimensioni e l’uso della barca non sono assimilabili ad una seconda casa

  2. Planetshop SRLS ha detto:

    Costi decisamente alti, sicuramente più alti anche di una seconda casa. Il problema è che a questi si aggiunge la benzina ed eventuali imprevisti che poi capitano quasi sempre… Interessante articolo grazie!

  3. Massimo Pacelli ha detto:

    la barca non è un investimento è una passione ed è quella passione in cui quando spendi non pensi a quanto hai speso.La barca ,qualsivoglia siano le sue dimensioni ,non è una seconda casa non è una casa al mare, è una barca, con tutti i suoi costi e tutti i suoi problemi, è una passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *