Barche usate: Grand Banks 42, il trawler che ha conquistato il mondo

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Il trawler, la barca dislocante nata per la pesca, è diventata famosa nel mondo quando all’inizio degli anni ’60 è nato il Grand Banks 42 costruito poi in centinaia di esemplari in tutto il mondo.

Per questo è una “icon boat”. Ancora oggi si trovano dei modelli perfettamente conservati interamente costruiti in legno e che sono quotati ancora sui 100.000 euro, mentre i modelli in vetroresina ben conservati non si trovano a meno di 150.000 euro. Il Grand Banks 42 è unico per soluzioni di abitabilità, navigabilità e vita all’aria aperta. Da quando è nato, il Grand Banks 42 è stato oggetto di diversi tentativi di imitazione da parte di diversi altri cantieri.

Barche usate: Grand Banks 42

È unico per la sua linea inconfondibile, una razionalità di interni che non lascia spazio alla superficialità estetica a scapito della comodità e una realizzazione dove si sposano i vantaggi di una produzione in serie con l’attenzione ai dettagli degna di un cartiere artigianale.

Il segreto di Grand Banks?

Il segreto di Grand Banks? Essere una barca pensata negli Usa e costruita ad Hong Kong. In Italia è facile trovarla con il layout con la cabina a prua a V ed un locale W.C., un salone con una o due porte laterali d’accesso dal ponte ed un grande divano a L che si trasforma per la notte in un letto matrimoniale. Opposto alla timoneria, la zona cucina con frigo, forno e vari stipetti.

Procedendo verso poppa si scende nella cabina armatoriale con due cuccette a murata, ampie e comode, con un locale W.C. che poteva essere dotato di doccia o di vasca a sedere. Per il sole c’è spazio sul fly-bridge o sulla tuga della cabina armatoriale, nel caso in cui questa non fosse usata come sede del tendere in navigazione. Dicevamo del materiale di costruzione. All’inizio era in legno con fasciame di mogano, pregiatissimo, poi solo negli anni ’70 lo scafo è diventato in vetroresina piena, ma il fascino di piccola nave è rimasto intatto. Malgrado la vetroresina.

Valutazione usato: in legno da 80 a 120.000 euro, in vetroresina da 130.000 euro in su.

Scheda tecnica della barca: Grand Banks 42

  • Loa: 12,74 mt;
  • B.max: 4,14 mt;
  • Draft: 1,27 mt;
  • Engine: 2×120 hp (original version)

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

2 commenti su “Barche usate: Grand Banks 42, il trawler che ha conquistato il mondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Galeon 435 GTO

Galeon 435 GT: un cruiser veloce moderno in 12 metri

Tra le cinque barche al debutto al Miami Boat Show 2024 abbiamo menzionato modelli eterogenei per dimensioni e forma. Tra questa quella più “appariscente” a prescindere dalla lunghezza effettiva era probabilmente il nuovo Galeon 435 GT, 12 metri. Vediamo perché.

Torna su