Benetti tra le “più grandi”, il primo giga yacht d’Italia è 107 metri!

barche a motore Jet Tender J 33 pirelli
Pirelli J33, il tender coi fiocchi per il vero “yachtman”!
19 Dicembre 2018
Ecco 12 app per essere sempre connesso quando sei in barca
20 Dicembre 2018
Test banner

E’ iniziata la stagione del giga yacht “made in Italy”, che si inserisce in una frangia di mercato che di solito ha visto dominare cantieri non nostrani. Come è iniziata? In grande stile con il varo dell’FB277, il giga yacht di 107 metri di Benetti che ha preso il mare oggi a Livorno. Non è il panfilo più grande del mondo, ma è il più grande mai costruito in Italia da un cantiere privato e 351 piedi sono dimensioni di tutto rispetto, soprattutto se si pensa che la cantieristica da diporto italiana è specializzata e famosa nel mondo per il range che va dai 24 ai 70 metri (senza dimenticare le nostre adorate Med Boat).

Questo giga yacht è solo il primo di tre che verranno varati nei prossimi mesi, sempre da Benetti.

Il più grande yacht mai varato in Italia

Benetti attualmente è l’unico cantiere privato in Italia – e tra i pochissimi nel mondo – che i mezzi e la capacità di costruire imbarcazioni di lunghezza superiore agli 80 metri. Questo panfilo è lungo 107 metri e largo fino a 15,2 metri ed ha un dislocamento a pieno carico di 3.300 tonnellate. FB277, costruito in acciaio con la sovrastruttura in alluminio, è all’avanguardia anche nella propulsione, poiché è alimentato da un sistema diesel elettrico. Tutto il design è stato fatto con il know-how proprio del cantiere, con la supervisione di Imperial, in veste di rappresentante dell’armatore. Il lusso a bordo è chiaramente uno dei punti di forza.

Ecco sette curiosità di questo giga-yacht

  • una piscina sul sun deck
  • un pianoforte a coda
  • una Spa con hammam
  • una sala massaggi
  • una palestra
  • una piscina che può contenere circa 21.000 litri
  • una elisuperficie touch and go

Dalla cabina armatoriale a tutto baglio al piano della timoneria fino a sette gigantesche – in linea con il concetto di giga yacht -cabine VIP sul ponte, con a poppa pranzo principale e del salone tutto è costruito in grande scala. Ogni ponte è attraversato da una scala a chiocciola. La metà e parte dello spazio sotto il ponte inferiore è stata riservata per una generosa quantità di alloggi per l’equipaggio. Non manca neppure lo spazio all’aperto per godersi il sole oppure il beach club dove trascorrere del tempo a contatto con l’ambiente e la natura.

1 Comment

  1. Pierstefano ha detto:

    Una Firma italiana al top dell’ingegneria nautica con la costruzione di questi gioielli Benetti rappresenta un fiore all’occhiello in grado di esibire degnamente il prestigio e le capacità dell’Italia a livello internazionale.

Cosa ne pensi?