Ecco le nuove passerelle Besenzoni che riducono al massimo l’ingombro

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Besenzoni super compatta

Tra le aziende che meglio rappresentano il made in italy nella nautica, ce n’è una che non fa barche. Che siano a vela o a motore sono tantissime le imbarcazioni che montano a bordo accessori di Besenzoni. Tra le passerelle poi, l’azienda da il meglio e continua ad investire in innovazione e sviluppo. Lo dimostra la Super Compatta PI 691, l’ultima arrivata. L’obiettivo di questa passerella, come suggerisce il nome, è la riduzione degli ingombri.

Passerella Besenzoni Super Compatta PI 691

La nuova passerella Besenzoni Super Compatta va a completare il range di produzione di serie. Dalla Passerella Manuale basica ed essenziale, all’alta gamma delle Passerelle Rientranti a tre stadi telescopici con movimentazione Idraulica passando per le Passerelle Idrauliche Esterne e le Esterne Girevoli.

La passerella Super Compatta

La nuova piccola nata è la passerella Besenzoni Super Compatta PI 691, passerella idraulica rientrante in acciaio inox lucido o verniciato a polvere, con candelieri manuali in acciaio inox e corda, pedana in teak pieno e inserti antiscivolo con la particolarità di avere un box compatto di 1.2 metri con un’altezza di 15 cm.

 

Anche la lunghezza – di 1.5 metri – è di tutto rispetto, ideale per imbarcazioni a motore o maxi rib con poco spazio per installare il box di contenimento. Si presa anche ad essere posizionata su una plancetta dato che si inclina verso l’alto facilitando l’accesso a bordo dalla banchina.

Le nuove passerelle Besenzoni per piccole e grandi barche

Una soluzione che ingombra poco viene apprezzata sulle barche piccole per ovvie ragioni. Anche su barche più grandi, comunque, occupare meno spazio è sempre meglio. Ecco quindi che sono nate anche altre due passerelle rientranti.

PI 563, dal design più squadrato e moderno, e la PI 583, con tubolari ovali evergreen, ma per tipologie di barche molto più grandi rispetto a quelle che montano la super compatta. La lunghezza nel modello standard arriva fino a 8 metri, ma può essere fatta su misura. Nonostante le dimensioni, grazie a un sistema di compattamento delle 4 sezioni telescopiche, lo spazio necessario per il box si riducono rispetto alle versioni di passerelle a tre stadi.

Entrambi i modelli si inclinano verso l’alto e il basso. La pedana di camminamento è a tutta larghezza (da bordo a bordo) e arriva fino a 50 centimetri. Telecomando e pannello di controllo per il comando dal pozzetto sono forniti di serie ma la movimentazione è gestibile anche tramite la App Besenzoni Control Device che può essere collegata a 8 device.

www.besenzoni.it

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Barche cult, la vera storia del primo Princess 45 (14 m)

Il mondo della nautica non è fatto solo di scafi nuovi e scintillanti, appena usciti di cantiere. Anzi, per la maggior parte, si compone di scafi usati, barche passate anche per diverse mani e che, nonostante tutto, nonostante le miglia,