BMW torna in barca con i fuoribordo diesel OXE

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

fuoribordo-bmw-oxe

BMW Group rimette il naso nel business della nautica. Il primo passo è stato collaborare con Oxe Marine per marinizzare il bi-turbo 3 litri 6 cilindri per usarlo nell’OXE300. Questo ha portato anche al co-branding del modello. Dopo questo risultato è stato raggiunto un accordo preliminare per lo studio e lo sviluppo di un nuovo fuoribordo diesel. L’obiettivo? Valutare se il motore turbodiesel 2.0 litri quattro cilindri possa diventare la base del prossimo OXE200. E intanto i due marchi lavorano al co-branding dell’OXE 300.

BMW e OXE: fuoribordo diesel in arrivo?

I fuoribordo diesel sono pensati per avere coppia, molta coppia. L’attuale serie OXE200 della Compagnia utilizza il motore turbodiesel GM da 2 litri 4 cilindri turbodiesel che produce 200 CV all’elica, erogando al contempo 415 Nm di coppia. Questa soluzione sta ora raggiungendo la fine del proprio ciclo di vita e l’azienda sta valutando le opzioni per la prossima generazione di fuoribordo diesel OXE200. Se il 2021 per ora risulta “coperto” per il dopo OXE Marine si sta guardando intorno. E intanto è nata la possibilità concreta che il motore turbo a 4 cilindri da 2,0 litri di BMW avrà anche un’applicazione marina, sotto forma di fuoribordo.

Dopo la firma di un accordo preliminare di sviluppo (“PDA”), verrà valutata la fattibilità e se questo motore sarà in grado di soddisfare i requisiti dell’azienda. In particolare di produrre 200 CV all’elica e 400 Nm di coppia in particolare rispettando tutte le norme sulle emissioni.

Intanto il fuoribordo diesel OXE300 è un po’ BMW

La collaborazione con il BMW Group per la marinizzare il bi-turbo 3 litri 6 cilindri nell’OXE300 ha portato al co-branding del modello. “Potenti, affidabili e resistenti”, è questo il motto dei fuoribordo diesel OXE-BMW che avranno infatti sulla calandra anche i loghi della casa tedesca. D’altra parte anche l’eco mediatica e l’esperienza nel marketing di BMW potrebbe rivelarsi un’arma importante per raggiungere un pubblico vasto.

 

“Sono molto soddisfatto della nostra collaborazione con il BMW Group – ha detto Myron Mahendra, CEO, OXE Marine ABper quanto riguarda il progetto OXE300 Bison. Hanno dato l’esempio di un partner di collaborazione ideale, fornendo tutte le risorse e il supporto necessari per rendere non solo lo sviluppo del prodotto un successo, ma anche l’assistenza per gli standard di produzione e la promozione del prodotto dal punto di vista delle vendite e del marketing” 

 

OXE Marine offre al BMW Group la possibilità di rientrare nel business della nautica – spiega  Uwe Breitweg, Vice Presidente BMW Powertrain Systems Business Customers – dopo diversi anni di assenza. Abbiamo quindi deciso di raccogliere la sfida e di sostenere questo eccezionale progetto di sviluppo, trasformando un 6 cilindri diesel per automobili BMW a 6 cilindri in un motore fuoribordo. Si è rivelata una collaborazione molto professionale con OXE Marine sotto tutti gli aspetti, con un prodotto unico nel suo genere, soprattutto perché lo stato dell’arte della tecnologia BMW-Diesel contribuisce a ridurre significativamente l’impronta di CO2 dei motori fuoribordo. Pertanto, non vediamo l’ora di affrontare la prossima sfida utilizzando il motore diesel a 4 cilindri come base per la OXE200″

www.oxe-diesel.com

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Le barche da vedere al Salone Nautico di Venezia 2024

Torna il Salone Nautico di Venezia (29 maggio – 2 giugno) presso lo storico Arsenale. Oltre 240 imbarcazioni in acqua, trenta nuovi cantieri e ben 15 première mondiali. Non mancheranno i grandi nomi della nautica, tra cui i “big” del