Questa è la nuova barca elettrica (7 mt) tutta italiana. Capoforte SQ240i

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Capoforte SQ240i - Coperta
Capoforte SQ240i – Coperta

Un altro marchio dimostra la propria fiducia nello sviluppo della mobilità elettrica sull’acqua. È Capoforte che, dopo il lancio dell’Capoforte SX200 all’ultimo Cannes Yachting Festival, svela il nuovo Capoforte SQ240i.

Capoforte SQ240i

I cantieri Aschenez sono famosi nel mondo della costruzione di barche a motore a partire da Invictus, brand che in pochissimo tempo è riuscito a conquistare il mercato con modelli immediatamente riconoscibili e di classe. Nel cantiere di Roccelletta di Borgia, vicino a Catanzaro verrà costruito anche il nuovo Capoforte SQ240i, primo modello totalmente elettrico del marchio italiano.

Capoforte SQ240i - Navigazione
Capoforte SQ240i – Navigazione

Che la mobilità elettrica sia oggi sotto i riflettori non è certo un mistero. Le imbarcazioni elettriche stanno uscendo dalla nicchia? In alcuni casi sì, come dimostra il Candela C-8 di cui sono venduti oltre 100 esemplari da ottobre ad oggi.

Ora il brand italiano Capoforte svela la sua filosofia di barca elettrica, puntando su tecnologia, praticità ed eleganza in appena sette metri.

Capoforte SQ240i – Coperta

Il nuovo modello 100% elettrico Capoforte sarà lungo 7.38 metri e largo 2.46 metri. Il piano di coperta è studiato per riuscire ad ospitare fino ad 8 persone e porta ancora una volta la firma del designer Christian Grande. Non è un’imbarcazione “sportiva” e questa linea morbida esalta quella che è una nuova visione dell’andare per mare, più lenta e rilassata.

Capoforte SQ240i - Poppa
Capoforte SQ240i – Poppa

L’atmosfera distesa e conviviale in coperta – spiega Christian Grande – è esaltata da un layout oltremodo versatile, in cui un ampio tavolo pieghevole può lasciar posto a un cuscino supplementare. In quest’ultima configurazione, tutta la sezione prodiera dell’imbarcazione si trasforma in un prendisole a tutto baglio, per il massimo comfort”.

Nella pratica al centro domina una console centrale con ampio spazio intorno per muoversi agevolmente. A poppa si trova invece un grande prendisole che permette di godere appieno di una piattaforma a tutto baglio.

Capoforte SQ240i – Propulsione

Questo primo Capoforte elettrico ha visto prima di tutto un nuovo disegno di carena. Questo perché le linee d’acqua di una barca elettrica si differenziano (e non poco) da quelle di una con motore termico. Le motorizzazioni possibili sono due: Molabo Iscad da 50 kW, entrobordo, e Yamaha Harmo 3,7 kW, fuoribordo con pod. L’intera carena è realizzata con tecnologia ad infusione.

Capoforte SQ240i
Capoforte SQ240i

L’imbarcazione verrà presentata al Boot Düsseldorf 2023, dopo una serie limitata di eventi privati a cura della rete di dealer del cantiere.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

3 commenti su “Questa è la nuova barca elettrica (7 mt) tutta italiana. Capoforte SQ240i”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Ecco il primo fuoribordo a idrogeno per le barche “normali”

Di motori elettrici, finora, ne abbiamo visti tantissimi. Dai piccoli di Torqeedo al potentissimo Evoy da 300 cavalli. Concentriamoci sui fuoribordo. In questo scenario entra “a gamba tesa” Yamaha (forte anche dell’acquisizione recente di Torqeedo) e sotto le luci dei riflettori

Sistema di ormeggio autonomo - Brunswick-Apex

A.I. di bordo! Questo software ormeggia la barca al posto tuo

L’intelligenza artificiale sbarca nel mondo della nautica, con il progetto firmato Brunswick Corporation e Apex.Ai. Il gruppo americano di cui fanno parte – tra le altre – il marchio produttore di elettronica Navico, quello dei motori Mercury Marine e il

Torna su