Questa è la doccia da barca in carbonio “must-have” del 2023

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Dream Carbon Y
Dream Carbon Y

L’eleganza è nei dettagli. Soprattutto su yacht di dimensioni importanti, dai 20 metri in sù, anche un elemento “semplice” come una doccia da esterni può essere distintiva, esclusiva e ricercata. Perché accontentarsi, quindi, di un prodotto standard, quando il mercato mette a disposizione delle vere perle “made in Italy”?

Pensiamo, ad esempio, alla Dream Carbon Y di inoxstyle, dove la giusta alchimia tra i materiali – la fibra di carbonio e l’acciaio inox marine grade – e le forme crea un elemento di design che difficilmente passa inosservato. Vediamolo da vicino.

inoxstyle – Dream Carbon Y

Prima, però, una breve premessa: inoxstyle è un’azienda che nasce dal saper fare di veri artigiani, specializzati nel mondo della nautica di lusso, soprattutto in legame con Viareggio, uno dei poli mondiali del settore. Da questa esperienza è nata una specializzazione fortissima nelle docce, in particolare per lo yachting, ma non solo, come appunto la Dream Carbon Y.

Dream Carbon Y
Dettaglio in inox del soffione della doccia Dream Carbon Y

Clicca qui per saperne di più su questa doccia

Dream Carbon Y – Caratteristiche

Disegnata da Giancarlo Vegni, Dream Carbon Y mette in mostra linea sinuosa, l’uso di vera fibra di carbonio in tutto e per tutto, eccezion fatta solo per alcuni inserti e per la leva, in inox 316 con lucidatura a specchio manuale a passate multiple di “finitura nautica”, uno speciale trattamento di inoxstyle con cui i prodotti dell’azienda restano puliti più a lungo degli altri e non temono il calcare depositato dalle precipitazioni atmosferiche. Sono questi i tratti distintivi che rendono questa doccia di fatto unica sul mercato.

Come per ogni prodotto di qualità, oltre alla forma c’è, chiaramente, la funzione. La fibra di carbonio è protagonista ed unisce altissima resistenza e basso peso, così che la doccia possa essere anche agilmente rimossa quando non serve. Il fascino delle texture e la qualità di questo materiale composito, largamente utilizzato nel settore aerospaziale e nel motorsport per le sue proprietà, conferisce al prodotto un aspetto tecnico e allo stesso tempo lussuoso ed elegante.

Su yacht di alto livello per cui questa doccia nasce non è certamente bello avere i tubi a vista. Come fare? Dream Carbon Y dispone di un supporto che sostiene la doccia e permette di nascondere gli attacchi acqua sotto il ponte della barca. Allo stesso tempo questo velocizza anche il montaggio e la rimozione prima della navigazione. Inoltre è disponibile con attacchi rapidi laterali classici per l’installazione su imbarcazioni con allacci acqua già esistenti.

In barca anche la versatilità è importante e per questo Dream Carbon Y è disponibile sia a corpo unico che “spezzabile”, cioè divisibile in due parti. Un bel vantaggio che semplifica notevolmente lo stivaggio a bordo.

Dream Carbon Y
Dream Carbon Y

Scopri qui tutti i prodotti di inoxstyle

 

 

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Questa è la doccia da barca in carbonio “must-have” del 2023”

  1. Pingback: Nautica, il dettaglio che fa la differenza: lusso high tech irrinunciabile - PontileNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

barca chiara ferragni

Ferragni o Fedez? Chi si prende la barca dei Ferragnez?

A chi andrà “Raviolo” dopo la separazione tra Chiara Ferragni e Fedez che ha fatto impazzire il web? Raviolo è il nome del motoscafo Riva in legno che la coppia, quando era ancora assieme, ha deciso di acquistare nell’estate del

Ecco il primo fuoribordo a idrogeno per le barche “normali”

Di motori elettrici, finora, ne abbiamo visti tantissimi. Dai piccoli di Torqeedo al potentissimo Evoy da 300 cavalli. Concentriamoci sui fuoribordo. In questo scenario entra “a gamba tesa” Yamaha (forte anche dell’acquisizione recente di Torqeedo) e sotto le luci dei riflettori

Torna su