Codecasa Classic Yacht 110′ F80, il superyacht “vintage” contemporaneo di Codecasa

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Codecasa Classic Yacht 110 - Courtesy CN Codecasa
Codecasa Classic Yacht 110 – Courtesy CN Codecasa

Le barche classiche tornano in auge? Forse, sta di fatto che un certo tipo di linea anni Sessanta sta trovando molti estimatori. Ecco a voi, Codecasa Classic Yacht 110′ F80, fratello maggiore del 24 metri di Codecasa, varato pochi mesi fa.

Codecasa Classic Yacht 110′ F80

Pensate se vi “ricostruissero” ora la vostra auto preferita, ma con la tecnologia che c’è oggi a disposizione. Va bene, in alcuni casi forse si perderebbe un bel po’ di magia. Restiamo, però, sulle tecniche costruttive dello yachting. Oggi è più facile fare uno scafo più leggero, più manovrabile, più comodo, ma incastonato nelle linee “senza tempo” che sono proprie di una certa generazione di barca.

Codecasa Classic Yacht 110 – Courtesy CN Codecasa

Il nuovo Codecasa Classic Yacht 110′ F80 è uno yacht di 33.5 metri, costruito dai Cantieri Navali Codecasa e progettato per ciò che riguarda l’architettura navale e l’ingegnerizzazione del progetto dallo studio Names di Francesco Rogantin. Le linee, invece, sono di Luca Dini Design, sia per gli interni che per gli esterni. È costruito interamente in lega leggera e ha un’architettura navale della carena semidislocante. Questo secondo le simulazioni fatte con la CFD (fluido-dinamica computazionale) dovrebbe permettere all’imbarcazione di raggiungere i 22 nodi, ma anche di avere 1.200 di autonomia a 12 nodi con un serbatoio da 18.000 litri. A spingerlo ci sono due MAN da 1.550 cavalli ciascuno a 2.300 giri/min con riduttori ZF 2050, uniti ad una classica linea d’asse come sistema propulsivo.

Dal cantiere, in merito alla navigazione, La geometria della carena è a spigolo con un particolare disegno per i tunnel delle eliche.

Tra le dotazioni ci sono anche gli stabilizzatori CMC Marine HSO80 da 7 kW, un bow thruster CMC TP50 e due generatori EFOFDJ di 55 kW, oltre ai trim elettrici.

Lo yacht classico per la crociera di Codecasa

Parliamo di un mezzo chiaramente imponente, pensato per le lunghe navigazioni da affrontare senza particolare “fretta”. Il dislocamento a pieno carico infatti è di ben 153 tonnellate, con lo yacht che è costruito interamente in lega leggera.

A livello estetico, invece, sono le finiture ad essere speciali, con un tocco classico ed elegante.

“L’ampio uso di finiture in legno ha imposto anche un attento studio della loro combinazione con la struttura di alluminio – spiega Francesco Rogantin – In particolare, in mogano lucido sono le cornici di tutte le finestrature, ma anche il portellone di poppa è interamente rivestito di legno. Infine, un’altra particolarità del Codecasa Classic Yacht 110’ F80 è il garage sotto il ponte di coperta a cui si accede da un grande portellone laterale, al suo interno può trovare posto un tender di cinque metri di lunghezza”.

 

 

SCHEDA TECNICA CODECASA CLASSIC YACHT 110’ F80

 

Lunghezza fuori tutto                     33,50 m

Lunghezza al galleggiamento        33,17 m

Baglio massimo                               7,60 m

Altezza di costruzione                    3,67 m

Immersione pieno carico                1,40 m

Dislocamento pieno carico             153 t

Motorizzazione                               MAN V12-1550 2 x 1.140 kW

Propulsione                                      linea d’asse

Velocità massima                            21,50 nodi

Velocità di crociera                          18 nodi

Autonomia                                       1.200 nm a 12 nodi

Serbatoi carburante                         18.000 l

Serbatoio acqua                                2.600 l

serbatoio acque nere/grige             2.600 l

Cabine                                             5

Cantiere costruttore                        Cantieri Navali Ugo Codecasa Spa

Maestro d’ascia                                Gabriele Maestri

Architettura navale e ingegneria   NAMES by Francesco Rogantin

Design esterni e interni                  Luca Dini Design & Architecture

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Sessa Marine F60

Sessa F60, arriva un nuovo flybridge per la crociera (17.9 m)

Tra le anteprime mondiali previste per l’ormai vicino Cannes Yachting Festival, in programma dal 10 al 15 settembre, per gli appassionati sarà svelato anche un nuovo Flybridge sportivo di 60 piedi, firmato Sessa Marine. Slanciato nelle linee, lungo 17.93 metri

CE Series 65

Offshore CE 65 (21 m), il giramondo moderno che ti porta ovunque

L’eterna classe di un trawler da crociera è ormai profondamente radicata nell’immaginario della cantieristica americana. È forse però la prima volta che, a dar vita ad una simile creatura, sia una strettissima collaborazione tra un cantiere californiano e un design