Perchè far fare una perizia prima di comprare una barca usata? Guarda questo video

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Magellano 50
Magellano 50

Uno dei modi migliori per poter passare il proprio tempo in serenità, andando per mare secondo le proprie esigenze, è comprare una barca usata. Trovare la barca perfetta per i propri bisogni, però, è un altro discorso, un’operazione che, talvolta, può risultare più complicata del previsto. Per aiutarvi nel processo, abbiamo creato una serie di video con consigli “pratici” per affrontare bene la decisione.

Comprare una barca usata – La perizia

Abbiamo realizzato una guida video apposta per voi, per potervi aiutare nella scelta e nel processo, insomma, una serie di consigli e trucchi per facilitarvi la vita. Negli articoli precedenti, partendo dalle basi, abbiamo affrontato i temi relativi relativi “la scelta”“il budget”“ la ricerca attiva”, “l’ispezione delle barche in vendita” e “la trattativa di acquisto”. Ora, trovata la barca che si vuole acquistare e avuto il via libera da parte del venditore, subentra una seconda fase, una fase alquanto importante: la perizia. Nel video di seguito troverete tutti i nostri suggerimenti al riguardo.

 

Perchè richiedere una perizia

Questo episodio gravita intorno ad un fattore preliminare fondamentale: hai trovato la barca che vuoi acquistare e la tua proposta di acquisto è andata a buon fine. Bene, volendo il gioco è fatto ma, prima di concludere l’affare, vale in realtà la pena di tutelarsi e far fare una perizia. Nessun problema rispetto ad un preliminare di acquisto, basta inserire la clausola indicante che il tuo impegno a comprare è subordinato al buon esito della perizia.

Nel pratico, si tratterà di condurre analisi sullo stato della barca, come ad esempio scafo e timone. Tra le tante cose, infatti, verrà ricercata la presenza di eventuale umidità in carena, la presenza di segni di sinistri riparati e quindi non visibili ad occhio nudo e, tra le tante altre cose, saranno esaminate valvole e passascafi per individuare la presenza di ossidazione. Insomma, un perito farà dei controlli altrimenti difficilmente conducibili da “mani meno esperte” e, per questo, la sua visita sarà così importante e ti aiuterà nel fare una scelta più consapevole. Guarda il video per tutti i dettagli.

A questo punto, pensando che la perizia della barca abbia avuto un esito positivo, nella prossima puntata parleremo delle procedure burocratiche, e quindi,  del passaggio di proprietà!   Segui il canale Youtube di Barche a Motore per non perdere il prossimo video. Continueremo a spiegarti ogni mossa nel dettaglio, aiutandoti nella tua scelta.


  • Potrebbe interessarti anche:

Polaris & Super Polaris (13 m), i mitici cruiser anni ’60 by Cantieri di Pisa – Classic Boat


NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

L'impianto di produzione di Chiavari - Sanguineti

Sanguineti cresce ancora e punta triplicare i ricavi nel 2026

Da una parte c’è una dimensione artigianale rappresentata da Sanguineti, un’azienda ligure di Chiavari con 65 anni di esperienza nella costruzione di equipaggiamenti ricercati e di alta qualità per superyacht. Specializzata nella produzione di passerelle, scale multifunzione, gru per tender,

Beneteau Swift Trawler 41

Come diventare skipper (in regola) e lavorare sulle barche

Lo aspettavamo da tempo e finalmente è arrivato. Ecco il decreto che spiega come si svolgerà l’esame per diventare “Ufficiale del diporto di II classe“. Questa nuova figura, pensata per l’Italia e le barche battenti bandiera italiana (anche adibite a