Al Salone di Genova ci sarà CXO 300, il fuoribordo diesel da 300 cavalli

Resti sempre connesso alla barca anche da casa con Garmin onDeck
28 Settembre 2020
Franchini Mia 63
La barca appena nata che non diventerà mai vecchia: Franchini Mia 63
29 Settembre 2020
Cox CXO 300 fuoribordo diesel

Cox CXO 300 fuoribordo diesel

Mancano solo un paio di giorni all’inizio della 60esima edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova. Tra i motori in esposizione ci sarà anche un osservato speciale: il CXO 300 di Cox Powertrain. Considerato come uno dei motori fuoribordo diesel più potenti al mondo, sarà in mostra e disponibile per dimostrazioni attraverso la Cartello Srl, distributore italiano con sede in Liguria.

CXO 300 di COX: il fuoribordo diesel al Salone Nautico di Genova

Dubbi sui fuoribordo diesel? I tecnici di Cartello Srl saranno a disposizione nello stand per rispondere a tutte le domande sui fuoribordo diesel di Cox. I visitatori potranno anche vedere i fuoribordo in acqua dove sarà installata un coppia di CXO300 su un Seafarer 36 di Ribco.

“Uno degli argomenti più commentati dai nostri distributori – ha detto Hugh Huddleston, Responsabile vendite di Cox Powertrain – è quanto sia silenzioso il fuoribordo, anche quando gira a tutta manetta. Siamo entusiasti che i partecipanti al Salone Nautico di Genova possano vivere un’esperienza simile a bordo della nostra barca dimostrativa”. Le regioni costiere italiane e del Mediterraneo sono territori target per Cox e ospitano un gran numero di superyacht e di motoscafi ad alte prestazioni, quindi il Salone rappresenta per noi una grande vetrina per mostrare un’altra soluzione di potenza a questi mercati”

Dov’è CXO 300 di Cox al Salone nautico di Genova?

Per maggiori informazioni su Cox’s CXO300, l’appuntamento è con Cartello Srl al 60° Salone Nautico Internazionale di Genova, dal 1° al 6 ottobre, stand BA9 e posto barca BD25.

AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO, SOSTIENI IL GIORNALISMO DI QUALITA’

I giornalisti di Barche a Motore, insieme con Giornale della VELA Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro abbonati alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 29,90 euro!

Sostienici anche su Giornale della VELA Top Yacht Design!

 

1 Comment

  1. Angeba ha detto:

    Tutti vogliono l’auto elettrica o quanto meno ibrida.e precipitano le vendite di autovetture a conduzione termica, specialmente diesel. Ma per qualche ragione nel settore nautico avviene l’opposto ed i motori diesel la fanno da padrone. Ora anche fuoribordo! Purtroppo i cantieri più blasonati, da una parte si scervellano per trovare nuove soluzioni da proporre ai propri clienti sotto il profilo di abitabilità e funzionalità, dall’altra parte delegano ai produttori di motori marini tutto il reparto relativo alla cinetica. Perchè non proporre anche soluzioni ibride, con motori elettrici che funzionano fino ad una certa velocità, ad esempio sottocosta o in porto, e con batterie alimentate da pannelli solari e turbine eoliche che contribuscano a ridure i consumi di gasolio dei gruppo elettrogeni, consumo che non viene mai dichiarato dal cantiere, ma che influisce negativamente sul consumo globale dell’imbarcazione. Sarebbe gradito leggere un articolo sulla rivista su come i grandi cantieri si stanno attrezzando in previsione di uno switch off sui motori termici, e come stanno garantendo i propri chienti considerando l’enormi svalutazioni delle nuove barche da diporto da qui a 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *