Cyclone Raymarine, il nuovo radar che resiste fino a 100 nodi di vento

De Antonio D36
ANTEPRIMA 2022 Così sarà il nuovo De Antonio D36 (11.5 metri)
3 Novembre 2021
Scopri come funziona uno stand digitale alla Milano Yachting Week!
6 Novembre 2021
Cyclone Raymarine

Cyclone Raymarine

Raymarine radar

Cyclone Raymarine

Il nuovo radar allo stato solido open-array di nuova generazione Cyclone di Raymarine è pensato per dare vantaggi in navigazione. Il principale (e più importante) riguarda la sicurezza anche lungo le rotte nautiche più trafficate. Questo perché traccia automaticamente fino a 50 bersagli, una caratteristica sviluppata su espressa richiesta della Guardia Costiera degli Stati Uniti. Non solo, per gli amanti della pesca sportiva Cyclone di Raymarine ha la specifica modalità “Bird Mode”, che ottimizza in modo intelligente l’amplificazione del radar e i controlli dei disturbi del mare per individuare gli uccelli marini. Questo offre ai pescatori dati accurati per individuare i banchi di pesce che cercano.

Il Bird Mode ottimizza le impostazioni di guadagno e regolazione per l’identificazione dei gabbiani a miglia di distanza, riducendone il rumore.

Cyclone Raymarine

Il design del Cyclone Raymarine sorprende. È ispirato all’ala di un aereo di cui eredita i benefici aerodinamici, ha un basso profilo (solo 33,5 cm), è il più leggero sul mercato (23 kg la versione con l’array più piccolo) e per la sua compattezza si adatta a diverse opzioni di installazione. Base e pressacavo sono pensati per nascondere le connessioni. L’installazione così è praticamente “invisibile”.

 

Cyclone Raymarine è disponibile con array (antenne) da 0,9 m, ideale per gli spazi ristretti, da 1,2 m e 1,8 m (3, 4 e 6 piedi) e con due opzioni di uscita ad alta potenza.

Il tracciamento Doppler semplifica l’interpretazione dei bersagli, riconoscendo quelli pericolosi, evidenziati in rosso, e quelli sicuri evidenziati in verde, per una maggiore sicurezza della navigazione.

La tecnologia allo stato solido a compressione di impulsi CHIRP consente il massimo restringimento del fascio per ottenere separazione dei bersagli e la miglior risoluzione a lungo raggio. La tecnologia RangeFusion combina gamme di bersagli vicini a impulso corto con gamme di bersagli distanti a impulso lungo: queste due tecnologie consentono di ottenere un’ottima discriminazione dei bersagli e una maggiore risoluzione a lungo raggio, fornendo un’unica immagine radar più facile da interpretare. La velocità di rotazione rapida di 60 giri al minuto garantisce maggior precisione e consapevolezza a 360 gradi e un tracciamento accurato di un massimo di 100 bersagli ARPA in tempo reale, anche con l’imbarcazione lanciata alla massima velocità.

Info: www.raymarine.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *