Il walkaround da crociera (15 m) con i fuoribordo nascosti. De Antonio D50 Coupé

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

 De Antonio D50 Coupé - Esterni
De Antonio D50 Coupé – Esterni

All’ultimo salone nautico di Genova avevamo provato il De Antonio D50 Open (leggi qui la prova). La peculiarità? Essere di fatto l’unico walkaround di 15 metri sul mercato capace di conciliare una vera piattaforma di poppa e i fuoribordo (con ciò che ne consegue anche in termini di spazi interni). Il De Antonio D50 ora si evolve con la presentazione della versione Coupé. Vediamo in anteprima la nuova barca a motore di De Antonio Yachts che si prepara a debuttare nel 2022, insieme al De Antonio D36 Open.

De Antonio Yachts D50 Coupé

A livello di vivibilità tra il De Antonio D50 Open e il D50 Coupé le caratteristiche rimangono pressoché identiche. Il De Antonio D50 Coupé, però, porta in dote una sovrastruttura più avvolgente intorno alla plancia di comando grazie alla quale l’imbarcazione risulta adatta a navigazioni anche più impegnative.

 De Antonio D50 Coupé
De Antonio D50 Coupé

Non un cruiser puro, quindi, ma un passo verso una modalità di vivere la barca che non è strettamente “estiva”, ma lascia più libertà d’uso all’armatore. Infatti con questa protezione intorno alla posizione di guida si crea una sorta di area interna, protetta anche sui lati, che non intacca gli spazi esterni e al contempo offre riparo in caso di condizioni sfavorevoli.

 De Antonio D50 Coupé - Coperta
De Antonio D50 Coupé – Coperta

Non finisce qui. Il De Antonio D50 Coupé offre zone d’ombra sul piano di coperta, ma con la possibilità di disporre di un tettuccio scorrevole che si ritrae per far entrare la luce anche in pozzetto o per tenere questa sezione in ombra nelle ore più calde.

De Antonio Yachts D50 Coupé – Interni

Sottocoperta il layout “base”, così come per la versione open, è composto da una cabina armatoriale a prua, un bagno con wc separato e completo di box doccia e una dinette a “U” a tutto baglio trasformabile in letto matrimoniale grazie allo scorrimento del tavolino posizionato al centro. Al posto della dinette a “U”, l’armatore può anche optare per avere due cabine doppie. Questo layout può essere arricchito con un secondo bagno completo. Per chi invece volesse anche un marinaio per governare l’imbarcazione è possibile avere due doppie cabine e una per l’equipaggio (con un proprio bagno).

De Antonio Yachts D50 Coupé – Navigazione

A livello di caratteristiche tecniche il D50 Coupé è dotato di scafo a doppio step, con tutti i vantaggi che ne conseguono (leggi qui). La motorizzazione parte da 1200 cavalli e arriva fino a 1.800 con una velocità massima intorno ai 45 nodi.

 De Antonio D50 Coupé - Fuoribordo


Scheda tecnica della barca: De Antonio Yachts D50 Coupé

  • LOA: 14,90m
  • B. Max: 4,4m
  • Draft: 0.70 m
  • Passengers: 12
  • Cabins: 2-3
  • Bathroom: 1-2
  • Hull: GRP
  • Weight: 11.5 t
  • Min. Power: 1.200 hp
  • Max. Power: 1.800 hp
  • Fuel: 1.500
  • Water: 450 L
  • Cruising speed: 30 knots
  • Max. speed: 50 knots
  • Per contatti e dettagli clicca qui: www.pedettiyacht.com

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

I salpa-ancora italiani conquistano gli USA. Li fa Quick

I salpa-ancora italiani conquistano gli USA. Li fa Quick

Quando si parla di barche a motore gli Stati Uniti d’America sono un punto di rifermento. Il motivo è chiaro, è il più grande mercato del mondo. In questo scenario il gruppo Quick, colosso internazionale degli accessori con sede in