De Antonio è il catamarano elettrico (7 m) per l’America’s Cup (che potrai comprare anche tu)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

C’è una nuova barca elettrica ufficiale per la regata più famosa al mondo, la Coppa America! La 37esima edizione vedrà il debutto del De Antonio Yachts E23, un catamarano che sarà poi prodotto in serie. Le prime unità saranno utilizzate proprio durante la 37a edizione dell’America’s Cup, in partenza il 22 agosto 2024 a Barcellona, per mettere giù il campo di regata.

De Antonio Yachts E23 all’America’s Cup

Barcellona è il luogo in cui i De Antonio Yachts sono nati. Nella città catalana Marc de Antonio e Stan Chmielewski hanno creato alcuni dei walkaround più amati al mondo, complice anche l’intuizione di motorizzarli tutti con i fuoribordo, ma lasciandoli “nascosti” sotto il prendisole.

Il De Antonio Yachts E23 è un progetto diverso. Il brand ha raggiunto un accordo con l’America’s Cup per l’evento di Barcellona e fornirà imbarcazioni 100% elettriche che supporteranno l’evento. Il nuovo modello, che sarà lanciato a Barcellona questa primavera, sarà poi commercializzato nel corso del 2024 ed ha alcune caratteristiche piuttosto interessanti.

Dall’ultima edizione – spieg Grant Dalton, CEO della Coppa America, – siamo sempre stati proiettati verso la sostituzione delle imbarcazioni a combustibile fossile dove possibile. Ovviamente, non siamo ancora in una fase in cui è possibile eliminarle completamente, ma dove possiamo lo faremo. Ed è per questo che abbiamo scelto di collaborare con De Antonio Yachts e la loro E23 come imbarcazione elettrica di supporto”.

De Antonio Yachts E23

Il catamarano. Perché De Antonio passa ai due scafi? I motivi sono diversi, ma sicuramente il primo è che una barca a motore elettrica ha bisogno di una carena efficiente per ridurre l’attrito e quindi aumentare l’autonomia.

I multiscafi, per loro natura, rispondono a questa esigenza. Inoltre, come ormai sempre più diffuso sui “piccoli” catamarani da giornata, come l’Aquila 36 Sport oppure il FourWinns TH36, tra i due scafi viene posizionato un foil d’alluminio. Non si tratta di un’appendice che fa “volare” la barca, ma semplicemente di un’ala che crea portanza e migliora il profilo idrodinamico.

In numeri parliamo di un catamarano di 7 metri, ma non particolarmente largo per essere un multiscafo: 2.3 metri di baglio.

A livello di prestazioni questo scafo avrà una motorizzazione da 50 kW/70 hp con batteria da 40 kWh. La velocità di punta dovrebbe essere di 30 nodi con un’autonomia di 2 ore a 20 nodi, cioè circa 40 miglia nautiche. I tempi di ricarica, invece, sono di un’ora e 15 minuti con la ricarica veloce e 12 ore con quella normale.

Scheda tecnica De Antonio Yachts E23

Lung. fuori tutto Length overall: 7.20 m
Larghezza Beam: 2.30 m
Pescaggio Hull draft: 0.40 m (without engine)
Peso Displacement: 1.600 Kg
Motore Engine: 50kW /70hp
Batteria Battery capacity: 40 kWh
Velocità max. Maximum speed: 30 kn
Massima autonomia Range: 6 Knots – 10 h = 60 Nm
Crociera e autonomia Cruising range: 20 Knots – 2 h = 40 Nm
Ricarica Charging time: 1 h 15′ fast charger / 12 h standard
Serbatoio acqua Fresh water tank: 55 L
Materiale Construction: VTR in infusione con resina vinilestere
Infused GRP with vinylester resin
Foil: alluminio 6061 casted alloy
Contact: www.pedettiyacht.com

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

L'impianto di produzione di Chiavari - Sanguineti

Sanguineti cresce ancora e punta triplicare i ricavi nel 2026

Da una parte c’è una dimensione artigianale rappresentata da Sanguineti, un’azienda ligure di Chiavari con 65 anni di esperienza nella costruzione di equipaggiamenti ricercati e di alta qualità per superyacht. Specializzata nella produzione di passerelle, scale multifunzione, gru per tender,

Beneteau Swift Trawler 41

Come diventare skipper (in regola) e lavorare sulle barche

Lo aspettavamo da tempo e finalmente è arrivato. Ecco il decreto che spiega come si svolgerà l’esame per diventare “Ufficiale del diporto di II classe“. Questa nuova figura, pensata per l’Italia e le barche battenti bandiera italiana (anche adibite a