Il primo motoscafo elettrico di Riva vola a 40 nodi

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Riva El-Iseo - In nav
Riva El-Iseo – In navigazione

Si chiama El-Iseo il primo passo dello storico marchio di motoscafi Riva nel mondo dell’elettrico. Abbiamo dovuto attendere un po’, ma alla fine il risultato sembra un’imbarcazione davvero innovativa e un caso unico nel segmento dell’E-Luxury. L’impegno principale del cantiere, infatti, è stato mantenere intatte le caratteristiche stilistiche distintive delle imbarcazioni Riva ma implementando la novità dei motori elettrici per la propulsione.

Proprio per mantenere il legame con gli altri modelli del cantiere, il design del nuovo Riva El-Iseo è stato affidato al team di Officina Italiana Design (guidato da Mauro Micheli e Sergio Beretta) che ha lavorato in sinergia con il Comitato Strategico di Prodotto, sotto la guida dell’ingegner Piero Ferrari, e il Dipartimento di Ingegneria del Gruppo Ferretti.

Un sistema propulsivo davvero potente

La base di partenza del nuovo modello elettrico è lo storico Riva Iseo, ma in questa barca convivono il design più tradizionale – come esemplificato dall’utilizzo di legni pregiati per il ponte e la coperta – ed elementi modernissimi, prima fra tutte la propulsione elettrica, ma no solo.

Riva El-Iseo - Dall'alto
Riva El-Iseo – Dall’alto

Per la realizzazione dell’impianto a propulsione elettrica Riva si è affidata a Parker Hannifin, multinazionale leader nello sviluppo di tecnologie per la movimentazione e il controllo, partner anche del Team di American Magic in Coppa America. A bordo del Riva El-Iseo troviamo un motore full-electric Parker GVM310 che ha una potenza di picco di 250-350 kW, in grado di spingere il primo Riva elettrico ad una velocità massima (autolimitata) di 40 nodi. La velocità di crociera è di 25 nodi e ovviamente, come per le automobili elettriche, la curva di accelerazione è molto superiore a quella di un motoscafo con motore tradizionale endotermico. La stabilizzazione a bordo del Riva El-Iseo è garantita dal sistema di correttori d’assetto Interceptor Zipwake, inoltre l’imbarcazione il motore che regola il piede poppiero è dotato di autotrim.

Riva El-Iseo - Prua
Riva El-Iseo – Prua

Alimentano il motore le batterie al litio ad alta densità energetica fornite da Podium Advanced Technologies, che sono il cuore pulsante del sistema elettrico del Riva El-Iseo. Leggere, efficienti e altamente durevoli, queste batterie con capacità di 150 kWh e 800 V di tensione offrono un’autonomia eccezionale e tempi di ricarica rapidi, consentendo al motoscafo di navigare fino al 80% della sua capacità in soli 75 minuti grazie al fast charging. Inoltre, il design intelligente del sistema di batterie garantisce la massima sicurezza a bordo, con un’attenta protezione contro le perdite e un isolamento termico avanzato (le batterie sono stagne e sono raffreddate a liquido) per prevenire qualsiasi rischio.

Autonomia del Riva El-Iseo

Le modalità di crociera del Riva El-Iseo prendono ispirazione dalla musica classica e riflettono l’attenzione del marchio per l’efficienza e la performance. La modalità “Adagio“, ossia quella ECO, ottimizza le prestazioni riducendo la velocità massima a 5 nodi e limitando l’accelerazione, garantendo un’eccezionale autonomia fino a 10 ore di navigazione. “Andante” offre una navigazione più simile ai tradizionali yacht a motore, con una velocità massima di 25 nodi mentre “Allegro“, la modalità sportiva, sblocca il pieno potenziale del motore elettrico, consentendo al Riva El-Iseo di raggiungere una velocità massima di 40 nodi con un’accelerazione entusiasmante.

Per preservare al massimo l’autonomia della batteria, quando la carica residua scende al 20% (equivalente a circa 10 miglia nautiche di autonomia), il Riva El-Iseo attiva automaticamente la modalità di navigazione “Adagio“.

Plancia super accessoriata

La plancia di comando del Riva El-Iseo è un concentrato di tecnologia avanzata, con due display touch screen multifunzione che consentono di controllare tutte le informazioni relative alla navigazione e ai sistemi di bordo. Un chartplotter Simrad da 9 o 12 pollici e uno schermo Böning da 12 pollici che fornisce dettagli sullo stato delle batterie e sulle modalità di crociera. Grazie al sistema di governo progettato e integrato da Xenta, il controllo dell’imbarcazione è preciso e intuitivo.

Riva El-Iseo – Scheda tecnica

Riva El-Iseo - Pianetto
Riva El-Iseo – Pianetto
Lunghezza Fuori Tutto  / LWL 8.35 m / 7.1
Larghezza massima 2.5 m
Dislocamento a vuoto / a pieno carico 3.750 / 4.360 kg
Persone 6
Motorizzazione Parker GVM310
Velocità massima 40 kn
Velocità di crociera 25 kn
Contatti Riva Yachts

Potrebbe interessarti anche:

Millikan M9 è il catamarano elettrico con autonomia illimitata

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Una cala dell'Isola di Ponza

Nelle acque di Ponza e Palmarola si entrerà con il ticket

Grande novità per i diportisti che sono soliti visitare con la propria imbarcazione le isole Pontine di Ponza e Palmarola. A partire da questa estate (in via sperimentale) entrerà infatti in vigore il cosiddetto “ticket di stazionamento“. Ecco tutti i

6 Classic Boat per ogni gusto e uso da 6 a 16 metri

6 Classic Boat per ogni gusto e uso da 6 a 16 metri Quello delle barche classiche è un mondo affascinante. Un mondo di stile, performance e filosofie d’altri tempi, spesso, però, sottovalutato nel momento dell’acquisto. Talvolta, giustamente, altre volte,