Ecco i segnali per capire se l’elica è ben dimensionata

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

elica

Se non siete soddisfatti delle prestazioni della vostra barca, il problema potrebbe essere nelle eliche. Per scegliere correttamente l’elica del vostro motore verificate i dati del costruttore e affidatevi al controllo del numero di giri.

Di norma i dati relativi al tipo di elica sono indicati direttamente dal cantiere, ma se nel corso degli anni avete effettuato modifiche oppure volete effettuarle, ecco i consigli su come capire se la scelta è corretta o meno. Se l’elica è sottodimensionata rispetto al motore, il risultato è che gira troppo velocemente a discapito della sua efficienza. Non riesce in pratica, a scaricare tutta la potenza del propulsore in acqua quando gira alla velocità per cui è progettata.

Eliche in linea d’asse

Se avete una trasmissione in linea d’asse e non sentite la barca reattiva come vorreste, verificate che l’elica sia in linea con l’asse del motore e che la sua inclinazione sia costante. Questa operazione ovviamente si effettua con la barca sull’invaso: momento utile anche per verificare se l’elica è consumata. Se sono presenti i denti di cane, eliminateli: sono una delle cause più banali di eccessiva rumorosità.

Se invece non siete assolutamente soddisfatti delle prestazioni della vostra elica, potete addirittura pensare a problemi di cavitazione. È un fenomeno causato dall’errato rapporto tra i giri del motore e la dimensione dell’elica che causa turbolenze nocive alle pale. Si formano delle piccole bollicine d’aria iper-compressa che quando esplodono emettono molta energia, rovinando la superficie e le estremità dell’elica e facendo lavorare male il propulsore. Un modo per capire se la vostra elica è ben dimensionata è quello di fare delle prove controllando il numero di giri del motore.

Se con il gas al massimo il motore non prende tutti i giri dichiarati, probabilmente l’elica ha un passo troppo elevato. Se invece anche a basse velocità il numero di giri è sempre alto, l’elica potrebbe essere sottodimensionata.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

L'impianto di produzione di Chiavari - Sanguineti

Sanguineti cresce ancora e punta triplicare i ricavi nel 2026

Da una parte c’è una dimensione artigianale rappresentata da Sanguineti, un’azienda ligure di Chiavari con 65 anni di esperienza nella costruzione di equipaggiamenti ricercati e di alta qualità per superyacht. Specializzata nella produzione di passerelle, scale multifunzione, gru per tender,