fbpx

Il Gruppo Ferretti si dà alla vela? Pare di sì, c’è una trattativa per l’acquisto di Wally

Le migliori 100 barche a motore, scopri tutte novità dei prossimi saloni
29 agosto 2018
Speciale saloni | Le barche migliori da 8 a 9 metri
30 agosto 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!


Se dovessimo fare un paragone con il mondo del calcio (perdonatecelo!) è come il tentativo poi riuscito della Juventus di acquistare Cristiano Ronaldo. La Juventus in questione è il Gruppo Ferretti e il Ronaldo in questo caso si chiama Wally. Avete capito bene. Come nelle più assurde bombe di calcio mercato c’è una trattativa, prima segreta e adesso pubblica, che in silenzio viene portata avanti da mesi. Come ha dichiarato l’amministratore delegato del Gruppo, Alberto Galassi al Corriere della Sera: «Spero di prendere Wally, stiamo negoziando da mesi. Ci crediamo molto perché è un marchio straordinario, sinergico con gli altri brand del gruppo Ferretti ma è un’operazione molto complicata».

Avete capito bene, il Gruppo Ferretti, che dal 2012 è controllato dall’azionista di maggioranza cinese Shig-Weichai , punta al mondo della vela e a uno dei suoi marchi più esclusivi (e che comunque ha firmato tanti modelli a motore). La trattativa, le cui cifre in ballo sembrano essere superiori ai 30 milioni di euro, non è comunque facile da portare in porto, come conferma lo stesso Galassi sempre dalle pagine del Corriere: «L’operazione è complicata perché il marchio Wally ha una storia travagliata dal punto di vista giuridico — conclude Galassi —. Con Luca Bassani siamo in piena sintonia e se dovessimo riuscire a perfezionare l’accordo intendiamo collaborare con lui».

Attualmente il Gruppo Ferretti produce i marchi Pershing, Itama, Mochi Craft, Riva, CRN e Custom Line ed è uno dei leader indiscussi della nautica in Italia.

Partecipa alla discussione anche tu!

shares