Frauscher 1414 Demon Air, espressione d’eccellenza a Cannes

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Frauscher 1414 Demon Air
Frauscher 1414 Demon Air: il T-top in fibra di carbonio con le prese d’aria laterali e i supporti a cerniera del tetto apribile.

Il nuovo Frauscher 1414 Demon Air: design accattivante e alte prestazioni sono le principali caratteristiche della première mondiale di Frauscher al Cannes Yachting Festival.

In due anni sono stati venduti oltre venti esemplari del premiato Demon 1414 e oggi il cantiere lancia la versione Air.
Le linee del nuovo Frauscher 1414 Demon Air riassumono tutti gli stilemi tipici del marchio: la prua dritta e verticale, le sponde a forma di Z e il parabrezza privo di cornice.

Grazie alla posizione centrale della timoneria regolabile, la variante Air, presente al Salone di Cannes, offre più spazio e comfort. Sul ponte è stata allestita un’accogliente area relax con un bar e una spaziosa piattaforma da bagno.

Frauscher 1414 Demon Air
Frauscher 1414 Demon Air: il tavolo di teak può abbassarsi a livello dei cuscini dei sedili per creare una zona prendisole riparata.

Barca elegante e versatile

All’interno della barca sono presenti un salotto con un angolo cottura, un bagno e una cabina che può ospitare fino a quattro persone in due ambienti. Attributi che fanno di 1414 Demon Air una barca elegante e versatile, adatta alle escursioni di breve o lunga durata.

La caratteristica più apprezzata del Frauscher 1414 Demon è il T-top realizzato in fibra di carbonio e con un peso di soli 150 chili, un oggetto di design. Con le prese d’aria laterali e i supporti a cerniera del tetto apribile nel salotto centrale, anch’essi realizzati in fibra di carbonio, Frauscher ha messo in luce la sua abilità nell’impiegare questo materiale resistente e leggero. Oltre a riparare dal sole, il tetto apribile dispone di altoparlanti per una migliore acustica HI-FI a bordo, nonché di un’illuminazione a LED regolabile.

Un’altra caratteristica è il tavolo automatico estraibile nell’area relax a prua. A differenza di altre imbarcazioni, il tavolo di teak di 4 metri quadrati non solo può abbassarsi a livello dei cuscini dei sedili per creare una zona prendisole riparata, ma può anche sparire del tutto nel pavimento del pozzetto per potenziare al massimo il senso di libertà.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Ecco il primo fuoribordo a idrogeno per le barche “normali”

Di motori elettrici, finora, ne abbiamo visti tantissimi. Dai piccoli di Torqeedo al potentissimo Evoy da 300 cavalli. Concentriamoci sui fuoribordo. In questo scenario entra “a gamba tesa” Yamaha (forte anche dell’acquisizione recente di Torqeedo) e sotto le luci dei riflettori

Sistema di ormeggio autonomo - Brunswick-Apex

A.I. di bordo! Questo software ormeggia la barca al posto tuo

L’intelligenza artificiale sbarca nel mondo della nautica, con il progetto firmato Brunswick Corporation e Apex.Ai. Il gruppo americano di cui fanno parte – tra le altre – il marchio produttore di elettronica Navico, quello dei motori Mercury Marine e il

Torna su