Questa barca bellissima la fanno Frauscher e Porsche. Si chiama 850 Fantom Air (8.6 m)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Frauscher X Porsche 850 Fantom Air
Frauscher X Porsche 850 Fantom Air

A volte automotive e nautica si fondono, creando ibridi nuovi e carichi di potenzialità. È il caso della nuova barca elettrica di Frauscher, un 8.6 metri capace di andare ad oltre 46 nodi. È sviluppato in collaborazione con l’icona dell’automotive tedesco: Porsche.

Si tratta del nuovo Frauscher X Porsche 850 Fantom Air, uno scafo sportivo ed elegante forte dello styling della casa di Stoccarda e della stessa tecnologia propulsiva della nuova Porsche e-Macan. Una prima tiratura limitata di 25 esemplari è già disponibile, importata in Italia dal Cantiere Nautico Feltrinelli, dealer esclusivo del marchio Frauscher in Italia.

Frauscher X Porsche 850 Fantom Air (8.6 m)

Design firmato Frauscher & Porsche quindi, ma non solo. L’intero gruppo propulsivo, infatti, è a sua volta progettato dal brand tedesco e appositamente adattato al marine per esprimersi al meglio sulle specifiche dello scafo Frauscher. E, a non farsi mancare nulla, propone anche diversi stili di guida, così come accade nel mondo delle auto, offrendo taraggi specifici studiati per prestarsi alle diverse tipologie di navigazione che l’armatore potrebbe incontrare. Il tutto, ovviamente, avvolto nel classico look sportivo ed elegante che contraddistingue gli yacht di Frauscher, sposando così performance e stile in una barca che andrà sicuramente tenuta d’occhio.

850 Fantom Air
Frauscher X Porsche 850 Fantom Air

850 Fantom Air – Esterni

Linee filanti, prua quasi verticale e design elegante e pulitissimo. Questo lo stilema classico del disegno Frauscher, che qui incontra non solo la propulsione della Tedesca, ma anche la penna del centro design Porsche, impegnato nella progettazione dell’intera postazione di comando del nuovo 850 Fantom Air, comprese le sedute di pilota e copilota. Una componente in realtà fondamentale di questo nuovo modello, non solo in termini di ergonomia e comfort alla guida, ma anche in termini di look e layout, trattandosi in questo caso di uno scafo center console.

850 Fantom Air
Frauscher X Porsche 850 Fantom Air

Se a poppavia troviamo infatti uno spazio popolato da plancetta e doppio prendisole, caratterizzato da un passavanti centrale che conduce al centro barca, il pozzetto è invece coronato dalla console centrale, servita da due sedute in stile racing e spalleggiata da un doppio divanetto con passaggio centrale. Qui, a dominare gli spazi, è il design del cruscotto, nero lucido e protetto da un piccolo parabrezza fumè senza telaio, a tratti ispirato al look delle iconiche automobili della casa tedesca. Elementi della 911 ricorrono infatti nelle scelte stilistiche, con il design ripreso soprattutto nei winglet a protezione dei tientibene della plancia.

I vari dial della strumentazione richiamano a loro volta le auto sportive del passato, analogici per scelta, fornendo una panoramica dei dati essenziale e reminiscente di un forte look automotive. Anche il timone si unisce al coro, un volante Porsche realizzato con materiali più adatti agli ambienti nautici. Non mancano però le soluzioni altamente tecnologiche, compresi wi-fi, impianti stereo, display da 12 pollici e chartplotter integrati.

Frauscher X Porsche 850 Fantom Air

Lounge prodiera e center console a parte, il nuovo Frauscher si conclude con uno spazio prodiero a divanetti contrapposti, affacciati verso l’interno e con schienale a murata. Concludono gli esterni due bimini pieghevoli, ideali per riparare dal sole nelle giornate estive.

Frauscher X Porsche 850 Fantom Air

850 Fantom Air – Motorizzazione e tecnologie

Punto forte e curiosità del nuovo 850 Fantom Air, senza dubbio, la tecnologia propulsiva sviluppata in collaborazione con Porsche. Appositamente per sviluppare questo scafo è stato infatti portato avanti un adattamento delle tecnologie di guida del marchio tedesco, utilizzando le stesse componenti della Premium Platform Electric (PPE) su cui è basata anche la nuova Macan elettrica. A bordo è infatti presente il nuovo motore elettrico sincrono ad eccitazione permanente, forte di una potenza di picco tale da essere limitata elettronicamente sull’850 Fantom Air, per 400 kW complessivi, ovvero abbastanza da spingere la barca a velocità massime di oltre 46 nodi.

Frauscher X Porsche 850 Fantom Air

Per quanto riguarda la distribuzione dei pesi, il motore elettrico è stato posizionato all’estrema poppa dello scafo, appena sotto l’unità di controllo, e collegato tramite asse alla trasmissione. La batteria invece, agli ioni di litio e con capacità lorda di 100 kWh, è anch’essa identica a quella presente sulla E-Macan, posizionata qui sotto al pozzetto – abbassando così il baricentro e migliorando la stabilità– protetta da un telaio con sospensioni in acciaio studiate per assorbire il più possibile le sollecitazioni derivate dalle alte velocità e dagli impatti con le onde.

850 Fantom Air

Non mancano, infine, differenti impostazioni per le modalità di guida che, riprendendo le assistenze degli equivalenti stradali, offrono preset pre-programmati studiati per diverse tipologie e differenti contesti di navigazione. Si tratta, nello specifico, di 4 modalità distinte: Docking, Range, Sport e Sport Plus. Ognuna di queste va ad agire sulla risposta dell’acceleratore e presenta diversi limiti di velocità, regolando la potenza erogata in base alla tipologia di contesto (esempio, in porto, la modalità docking eroga fino a 8kn, calibrando meglio la potenza per le fasi di navigazione nello stretto e per l’ormeggio).

850 Fantom Air – Prestazioni

Venendo alle prestazioni, le 4 modalità di guida fanno la principale differenza, comprendendo appunto diverse erogazioni di potenza. In modalità Docking, la velocità massima è infatti pensata per navigare in porto, con limitatore a 8 nodi. A velocità di crociera, invece, a batteria carica si avrà un’autonomia superiore all’ora a velocità di 22 nodi, 24,2 miglia nautica, per la precisione, ma a velocità inferiori, sebbene pur sempre già in planata, si potranno fare anche più di 50 miglia (53.9).

È in modalità sport plus, però, che si registrano i picchi di velocità, sebbene limitati elettronicamente a 46 nodi. L’autonomia complessiva, però, varia in realtà in base alle attività e allo stile di navigazione, stimando circa due o tre ore in base ai regimi di velocità e al profilo di navigazione.

Venendo al fronte ricarica, grazie alla tecnologia a 800 volt di Porsche, l’850 Fantom Air può essere ricaricato con oltre 250 kW di corrente continua presso le stazioni di ricarica rapida e, in condizioni ideali, la batteria al 10% di carica può essere portata fino all’80% in meno di 30 minuti. È anche possibile la ricarica a corrente alternata presso le tradizionali prese domestichee industriali (380V), tra le più diffuse nelle attuali configurazioni di porti e marina. A bordo si trova anche un caricabatterie AC da 11 kW di serie.

Scheda Tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 8.67 m
Baglio Massimo (B.max) 2.49 m
Dislocamento  2800 kg
Motorizzazione  170-400 kW
Batterie 100 kWh
Velocità Massima  46* kn
Velocità di Crociera  22 kn
Portata Persone 9
Contatti frauscher.it

*Velocità limitata elettronicamente a 85 km/h / 46 kn


Potrebbe Interessarti anche:

Se la barca elettrica ti costa come quella classica, quale scegli?

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Mercury fuoribordo elettrici

I nuovi fuoribordo elettrici Mercury svelati ad Alghero. Eccoli

Mercury va avanti spedita verso l’elettrico con la nuova gamma Avator, e non si ferma alle piccole potenze. La conferma l’abbiamo avuta direttamente dal direttore generale di Mercury Italia, Alessandro Conti, durante l’evento “Vivere il mare in modo sostenibile” organizzata