Fuoribordo 40 cv: i 10 “senza patente” più potenti in circolazione

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

 

E-commerce Fuoribordo Yamaha

Il fuoribordo da 40 cavalli è uno dei più ricercati dal mercato. È il motore più scelto a bordo delle barche a noleggio – e in generale è il preferito da chi non ha la patente nautica. La potenza massima che si può condurre senza avere la patente nautica è infatti fissata dalla legge a 40,8 cv, a patto che la cilindrata sia inferiore a 1000 cc per i motori fuoribordo  a quattro tempi e inferiore a 750 per i motori a due tempi. Per questi motivi tutti i produttori – sia quelli che realizzano motori termici sia quelli che realizzano motori elettrici – si sono posizionati in questo segmento di mercato, proponendo un modello di potenza uguale o equivalente a 40 cavalli. Ecco un confronto tra i 10 principali fuoribordo da 40 cv del mercato.

Confronto – 10 fuoribordo elettrici e termici da 40 cv


ePropulsion X40

ePropulsion X40
ePropulsion X40

Secondo ePropulsion, il motore fuoribordo elettrico più potente della nuova serie X, ovvero l’X40, è più leggero del 20% rispetto ai motori tradizionali di pari potenza, ed è in grado di fornire una potenza equivalente a quella di un 40 cv. Il gruppo propulsore è stato reso ancora più efficiente e raggiunge ora l’88,2%, il livello più alto nel settore.

Motore Elettrico
Peso 104 kg (gambo L) – 106 kg (gambo XL)
Tensione 96 VDC
Prezzo da 10.499 euro

Honda BF40E

HONDA BF40E FUORIBORDO
Honda BF40E

La gamma 40 cavalli di Honda comprende diversi modelli. Il BF40E è equipaggiato con l’innovativa tecnologia BLAST (Boosted Low Speed Torque – “Coppia a bassa velocità potenziata”). Questa caratteristica permette di avere subito la spinta necessaria per portarti a regime, aumentando la coppia sin dai bassi regimi e migliorando molto le prestazioni all’avvio. L’avviamento è elettronico e si può condurre con la barra o con il comando remoto.

Motore 4 tempi
Peso 110 kg
CC 998
Prezzo da 7.495 euro

Mercury FourStroke 40 EFI

Mercury FourStroke 40 hp
Mercury FourStroke 40 EFI

Nell’ampissima gamma di fuoribordo targati Mercury spicca il FourStroke 40 EFI. L’elica di serie è stata maggiorata per garantire prestazioni, generando una coppia notevole anche con carichi pesanti e a regimi medi e bassi. La planata si raggiunge senza nessun problema.

Motore 4 tempi
Peso 93 kg
CC 747
Prezzo da 5.500 Euro

Mitek 40 HP

Mitek 40 HP
Mitek 40 HP

L’italiana Mitek ha deciso di utilizzare l’alluminio per produrre il suo fuoribordo da 40 HP. La sicurezza è garantita dalla protezione contro sovratensioni, sovracorrente e sovratemperatura, oltre che dalla protezione anti avviamento con acceleratore azionato. Grazie all’app e alla connessione bluetooth, ma anche grazie all’allarme integrato, è possibile sapere quando l’autonomia sta per terminare.

Motore Elettrico
Peso 96 kg
Tensione 96 V
Prezzo da 25.000 Euro

RAD 40

RAD 40
RAD 40

Il nuovo motore elettrico da 40kW di RAD (equivalente in realtà a circa 55 CV, quindi in Italia non si può condurre senza patente), oltre ad essere estremamente compatto, è dotato di un piede rotante. Questa caratteristica, che abbiamo già visto su motori fuoribordo endotermici molto più grossi e potenti, conferisce al motore una manovrabilità incredibile, specialmente all’ormeggio, potendo ruotare il piede del motore di 180° (+90° a dritta e a sinistra).

Motore Elettrico
Peso 100 kg (esclusa batteria)
Tensione di esercizio 400 VDC
Prezzo da 35.ooo Euro

Selva Murena Best 40XSR E.F.I.

Murena Best 40XSR E.F.I.
Murena Best 40XSR E.F.I.

Il Murena Best 40XSR E.F.I. dell’italiana Selva Marine è un fuoribordo da 40 cv di grossa cilindrata per il segmento. Infatti con i suoi 996 cc e con eliche di diametri abbastanza grande riesce a sviluppare potenze importanti. La trasmissione è molto robusta e la distribuzione è monoalbero a 16 V.

Motore 4 tempi
Peso 119 kg
CC 996
Prezzo da 7.950 Euro

Suzuki DF 40A RR

Suzuki DF 40A RR

La doppia R del fuoribordo di Suzuki DF 40A RR viene da un altro mondo, quello del motociclismo, e in particolare dalla vincente moto prodotta proprio da Suzuki, la GSX-RR. Oltre all’Easy Start e all’iniezione elettronica sequenziale multi-point, questo modello è dotato della tecnologia #consumameno (Suzuki Lean Burn) e monta un motore DOHC da ben 941 cc.

Motore 4 tempi
Peso 104 kg
CC 941
Prezzo da 7.550 Euro

Tohatsu MFS40

Tohatsu MFS40
Tohatsu MFS40

Silenzioso e protetto dalla garanzia limitata di 7 anni, il fuoribordo MFS40 di Tohatsu è tra i più leggeri del suo segmento. Il rapporto di trasmissione ridotto offre subito tutta la potenza al piede (che è stato migliorato). La barra di guida ha un’impugnatura ergonomica ed è in grado di ruotare fino a 110°.

Motore 4 tempi
Peso 95 kg
CC 866
Prezzo da 5.459 euro

Torqeedo DeepBlue 25 RL

Torqeedo DeepBlue 25 RL
Torqeedo DeepBlue 25 RL

Quando fu lanciato era il motore fuoribordo elettrico più potente al mondo. Ora è in corso un redesign, ma si trova ancora in vendita. Stiamo parlando del DeepBlue 25 RL di Torqeedo, l’azienda arancione che ha reso celebri i fuoribordo elettrici. Questo motore può beneficiare di tutta l’esperienza del marchio tedesco ed è coperto per due anni di garanzia. La batteria invece ha un’estensione ed è coperta fino a nove anni.

Motore Elettrico
Peso 139 kg (esclusa batteria)
Tensione di esercizio 350
Prezzo da 18.000 Euro

Yamaha 40 HP

Tempest 600 con fuoribordo Yamaha F40HET
Yamaha 40 HP

Il 40 cavalli di Yamaha è stato pensato per essere tra i fuoribordo più leggeri e più semplici da utilizzare sul mercato. Oltre ai diversi accessori firmati Yamaha, sono diverse le personalizzazioni possibili in fase d’acquisto (che si può ultimare direttamente online) come l’opzione per avere la barra di guida oppure il controllo remoto.

Motore 4 tempi
Peso 97 kg
CC 747
Prezzo da 6.849 Euro

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

9 commenti su “Fuoribordo 40 cv: i 10 “senza patente” più potenti in circolazione”

  1. La cilindrata e il peso del Honda 40E sono sbagliati, inoltre sia per mercury che per Yamaha e Selva sono stati utilizzati i dati dei 40cv 3 cilindri e non quelli dei motori 40cv 4 cilindri 996cc

    1. Buongiorno Patrick,

      grazie per la segnalazione, la scheda riportata si riferiva ad un modello Honda di cilindrata inferiore.
      Per quanto riguarda gli altri modelli e produttori abbiamo riportato sia motori a 3 che a 4 cilindri. Ci sono differenze (anche significative) di cilindrata, peso, consumi e prezzo che, a seconda dell’imbarcazione, dell’utilizzo che se ne fa e di altre specifiche esigenze rendono preferibile l’una o l’altra opzione.

      La redazione di Barche a Motore

  2. Ma con queste differenze di prezzo mi chiedo…chi sceglierà mai un motore elettrico? L’unico modo per obbligarci a comprarlo sarà mettere delle limitazioni alla navigazione, come con le automobili. Spero che quel giorno sia ancora molto lontano.

    1. Beh, se si parla di inquinamento i vecchi 2 tempi erano un veleno per il mare. Gli attuali 4 tempi sono veramente poco inquinanti,superando di gran lunga le restrittive direttive americane sulle emissioni dei fuoribordo,gli elttricidevono ancora crescere e le batterie certo non sono eterne r senza problemi …

  3. Per quanto riguarda i motori elettrici nessuno cita il peso e il costo delle batterie che, sicuramente, costano e pesano molto più del propulsore stesso, inoltre l’autonomia di questi motori è sicuramente abbastanza ridotta.
    Al momento sono veramente poco proponibili all’utente medio.
    È un po’ come le vetture elettriche con autonomia risicata .
    Inoltre, al momento, è molto più semplice trovare una colonnina di ricarica sulla strada che in acqua,.

    1. La questione del peso è imbarazzante…basti pensare che le auto elettriche troppo pesanti stanno mettendo a rischio la sicurezza dei parcheggi multipiano. In Gran Bretagna stanno già facendo i conti con questo serio problema. Se il peso dei fuoribordo elettrici rimarrà così alto quando (giocoforza, ahimè) si diffonderanno, questo influenzerà inevitabilmente anche la progettazione dei nuovi scafi. E non solo

  4. I motori elettrici sono assolutamente fuori portata economica, autonomia e sia nel campo automobilistico che nautico non sono a mio parere la soluzione del futuro. L’elettrico a mio parere oggi è tra i flop maggiori che sonori mai stati creati nella storia…..ma di cosa stiamo parlando tra prezzo di acquisto, autonomia e valore di usato? Provate a rivendere un motore elettrico dopo qualche anno…..ma chi ve lo compra con il costo delle batterie che non hanno più l’autonomia necessaria e cambiarle vi costo un occhio della testa????

  5. Forse i motori Elettrici nella Nautica potrebbero avere Successo come Motori Ausiliari con una Potenza paragonabile ad un Motore a Benzina di 10-15 Cavalli e ad un Peso di 30-50 kg. Sarebbero validi anche perche’ si puo’ Navigare in Luoghi o Isole dove Non e’ Consentita la Navigazione a Motore e sui Bellissimi Parchi Marini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche