Fuoribordo, meglio uno oppure due? Ecco il nostro test

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Invictus GT280
Invictus GT280

A confronto, con barche simili, la motorizzazione singola o doppia. Chi vincerà? Una scelta difficile quella del motore fuoribordo e della sua potenza. A volte ci si lascia guidare dal cantiere, altre dalla propria esperienza o dalla moda. Durante il nostro test con i motori Suzuki montati in singola e doppia motorizzazione su barche Invictus, abbiamo valutato con i tecnici della casa giapponese le principali differenze tra la singola e la doppia motorizzazione.

Le barche del nostro test sono l’Invictus CX 270 (loa: 8,1 m – disl: 2450 kg) con un motore Suzuki DF350A e l’Invictus GT280S (loa: 8,9m – disl: 2800 kg) motorizzato con una coppia di

.

Prestazioni. Non ci sono grosse differenze, anche se il singolo in linea teorica ha una velocità massima maggiore, avendo un solo piede in acqua; d’altro canto, con la doppia motorizzazione abbiamo due eliche a spingere, che garantiscono un migliore tempo di planata e accelerazione. Nel caso delle due barche Invictus, questo conta relativamente, perché il DF350A è caratterizzato da trasmissione finale dual prop e ne sono la prova i 3 kn in più di velocità massima.

Costo. Le differenze maggiori si trovano a livello di costo, sia di acquisto, sia per quanto riguarda la manutenzione: acquistare due motori di media potenza, come i DF200A, costa comunque di più del singolo 350 e nelle manutenzioni si tratta di manutenere due motori invece di uno.

Consumi. Per quanto riguarda i consumi, i due motori presi singolarmente, sforzandosi meno, hanno consumi inferiori rispetto al singolo; però la somma dei due gli si avvicina molto. Due motori consentono una navigazione più equilibrata e stabile, mentre con il singolo questa potrebbe risultare più sportiva da condurre. La doppia motorizzazione fornisce anche una sensazione di sicurezza maggiore, soprattutto agli armatori che sono soliti percorrere molte miglia in mare aperto, magari in solitaria. I motori a 4 tempi moderni sono molto affidabili, ma gli urti su scogli o detriti possono capitare.

Peso. Avere due motori sullo specchio di poppa significa avere più peso. Questo è un dato importante da tenere in considerazione, perché ci sono imbarcazioni che “soffrono” l’eccessivo peso a poppa, così come imbarcazioni che devono essere caricate maggiormente sullo specchio.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Smartphones and tablets on board: APP…rofittane!

Welcome to the wide and varied world of apps dedicated to coastal navigation (read: how far does the 4G network take). All it takes now is a tablet and a smartphone, protected by a watertight case, to have functions available

Megayacht sinks in Majorca due to strong undertow

Bad weather from the southwest did not only affect Italy’s northwest coast; Balearia and the French Riviera were also harshly swept by the Libeccio. Damage is reported in various ports along the coast, with one of the worst occurring on

Scroll to Top