Gommone o barca (10 metri). A confronto 2 natanti: Rio Inagua VS Rio Daytona

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Barca o gommone è il “dilemma estivo” a cui ogni anno, inesorabilmente, ci troviamo di fronte. Per farci un’idea abbiamo messo a confronto due nuovi natanti Rio Yachts (lunghezza omologazione sotto i 10 metri) di dimensioni simili, con una LOA tra i 10 e gli 11 metri: il Daytona 34 (10.5 f.t) e il Rio Inagua S (10.9 m f.t.), primo esemplare della neonata divisione rib del cantiere. Cosa cambia tra uno e l’altro? Per chi è pensato il gommone? Qual è più comodo? Vediamo un po’ cosa cambia tra i due.

Di cosa parliamo:

Gommone vs barca: due “10 metri” a confronto

Dal cantiere Rio sono passate decine di migliaia di barche. Uno degli ultimi modelli, frutto anche di tutta questa esperienza, è il Rio Daytona 34 (leggi qui com’è fatto nel dettaglio). Di fatto, pur essendo cabinato, è una barca per uscite a corto raggio, pensata più per la giornata sull’acqua che non per la crociera. Questo non per qualità intrinseche dello scafo, ma più per un trend di utilizzo che vede moltissimi diportisti usare l’imbarcazione per passare una giornata in relax e poi fare ritorno a casa o in hotel per avere maggiore comfort. Quattro posti letto, comunque, a bordo ci sono.

Rio Daytona 34

Un gommone come il Rio Inagua S da questo punto di vista è simile, a livello di tipologia d’uso, pur differenziandosi in questo caso poiché è senza cabina con letto e pensato per prestazioni più spinte, fino a 50 nodi (leggi qui il nostro test). Ad onor del vero a prua di questo maxi-rib è presente un locale WC piuttosto grande, che per chi vuole spendere l’intera giornata al mare è un plus importante.

Rio Inagua S
Rio Inagua S

Rio Daytona 34 vs Inagua S – Qual è meglio per iniziare

Per chi cerca una prima barca di dimensioni già “sostanziose” come questi 10 metri, a impatto il gommone inizialmente rassicura di più. Perché? Perché il tubolare permette di avvicinarsi ai moli o agli altri scafi senza troppo timore, l’altezza sull’acqua rende più tranquilli. L’armatore che ama timonare (e quindi anche ormeggiare) si sente più tranquillo ad usarlo perché è gommato.

Rio Inagua S
Rio Inagua S dall’alto

A livello di prestazioni, però, come anticipato, non fatevi ingannare: il Rio Inagua S è un purosangue, manovrabile, ma ben adatto anche ad armatori più esperti. Per chi cerca quindi uno scafo manovrabile e con performance più “tranquille”, ma comunque divertenti, il Daytona 34 può essere sicuramente adatto. Questo modello ha poi dalla sua uno spazio sottocoperta, rispetto all’Inagua, che a bordo fa sempre comodo.

Cabina di prua del Rio Daytona 34
Cabina di prua del Rio Daytona 34

Spesso la scelta, però, è influenzata anche da cosa si vuole “sul momento”.

Rio Daytona 34 vs Inagua S – Coperta: qual è più comodo

Altra domanda che ci si può porre è: ma è più comodo il gommone o la barca? Vediamo ogni zona a confronto.

Pozzetto

In coperta, in questo caso siamo su livelli di comfort simili. Al momento di scegliere, però, è utile osservare come questo gommone di 10 metri strizzi l’occhio al relax con un grande prendisole a tutto baglio.

Pozzetto di poppa del Rio Inagua S
Pozzetto di poppa del Rio Inagua S

La barca (Rio Daytona), invece, offre un layout congeniale anche per i momenti conviviali, essendo dotato di doppio divano (sulle murate) e di un tavolino centrale a scomparsa. A fronte di questa zona c’è poi un wet-bar. Su entrambi i modelli, quest’area è riparata da un T-Top a cavallo tra pozzetto e plancia.

Pozzetto di poppa del Rio Daytona 34
Pozzetto di poppa del Rio Daytona 34

Prua

A prua, invece, il gommone Inagua S offre un prendisole a tutto baglio con possibilità di appoggiare la testa (o le spalle) sul tubolare.

Prua del gommone Inagua S

Sul Daytona, invece, abbiamo un prendisole ad isola con un camminamento intorno più in alto sull’acqua rispetto al gommone. Questo per via dei maggiori volumi sottocoperta.

Daytona 34 di Rio visto dall'alto
Daytona 34 di Rio visto dall’alto

Plancia

Del Daytona 34 di Rio possiamo  notare la timoneria centrale, vero centro di gravità di tutta la barca con un divano su cui possono sedere due o tre persone. Subito sulla sinistra della timoneria c’è l’accesso all’area sottocoperta.

Timoneria Daytona 34
Plancia Daytona 34

La plancia di comando, nel caso del Rio Inagua S, ha due sedute e risponde ad una vocazione più sportiva come testimoniano le prestazioni notevoli di questo modello: fino a 50 nodi a parità di potenza (2×300 hp fuoribordo).

Plancia Inagua S
Plancia Inagua S

Entrambi hanno, nelle configurazioni che abbiamo avuto modo di osservare, un approccio ibrido tra digitale e analogico. La presenza di strumentazione di ultima generazione va di pari passo con i tasti fisici e indicatori a lancetta di stile automotive che anche a livello estetico sono sempre molto apprezzati dagli armatori.

Per capire qual è più comodo dovete quindi capire le vostre esigenze. Volete una barca più conviviale o un modello più dedicato al relax? La scelta spetta solo a voi!

Rio Daytona 34 vs Inagua S – Qual è l’armatore tipo

I due Rio in questa rassegna sono barche adatte sia per iniziare che per un armatore maturo che ha già avuto esperienze precedenti e desidera uno scafo per le sue esigenze.

Concentrandoci sul battello, uno dei motivi che ha determinato l’affermarsi di maxi-gommoni come l’Inagua S è la scelta di molti armatori di grandi yacht di avere un mezzo più compatto e facile da utilizzare, ma con alta qualità in termini di materiali e di comfort a bordo.

Bagno di prua dell'Inagua S
Bagno di prua dell’Inagua S

L’armatore tipo è, quindi, sia l’amante delle prestazioni e dei rib, che un armatore che arriva da un altro mondo e cerca uno scafo dinamico e confortevole che può portare in autonomia “da solo” senza bisogno di equipaggio e di grandi preparativi.

Prendisole esteso del Daytona 34
Prendisole esteso del Daytona 34

Rio Daytona 34 vs Inagua S – Qual è più veloce

A livello prestazionale, a parità di potenza (due fuoribordo da 300 cavalli) l’Inagua S è decisamente più sportivo e tocca velocità di punta intorno ai 50 nodi, con la crociera tra i 25 e i 30 nodi. Oltre ai picchi velocistici, è interessante notare anche che i consumi sono contenuti alle velocità di crociera, così da permettere una buona autonomia di navigazione.

Il Daytona 34, pur essendo più lento, tocca e supera i 40 nodi di velocità massima, che è già una cifra molto interessante e divertente. La top speed più bassa è dovuta alla natura di questa barca: essendo cabinata è più pesante e ha una struttura più massiccia.

Vediamo, comunque, che chi ama la velocità sull’acqua in entrambi i casi avrà uno scafo adatto alle sue esigenze. Diciamo che può essere come scegliere tra una spider sportiva e un potente berlina. Entrambe veloci, la prima più dinamica, la seconda comunque potente, ma con più volumi.


Rio Daytona 34 vs Inagua S – Costa di più la barca o il gommone?

Quanto cambia a livello di prezzi tra due 10 metri come questi a confronto? Nel caso della barca, (Daytona 34) il prezzo è maggiore, ma se non altro perché ha una cabina interna con 4 posti letto e un bagno con doccia separata. Tuttavia non è sempre, così, anzi, spesso a parità di lunghezza e di “offerta” il gommone può costare di più.

Tutto comunque, anche di fronte a queste opzioni, va riportato all’uso che si intende fare della barca. Se non avete bisogno di spazio sottocoperta perché non dormirete mai fuori, l’Inagua S è sicuramente una scelta ottimale. Se invece volete una barca che abbia anche una vocazione da weekender, cioè uno scafo per passare anche una o più notti fuori, il Daytona 34 non vi deluderà.


Rio Daytona 34 Rio Inagua S (34)
Lunghezza fuori tutto 10.50 m Lunghezza fuori tutto 10.90 m
Lunghezza omologazione 9.73 m Lunghezza omologazione > 9.99 m
Larghezza 3.50 m Larghezza 3.7 m (tub. gonfi)
Immersione 0.56 m Pescaggio 0.86 m
Peso a pieno carico 7.9 t Peso a secco 3.700 kg
Peso a secco 5.700 kg Serb. carburante 620 l
Serb. carburante 920 l Serb. acqua 95 l
Serb. acqua 130 l Tubolari diam. max 0.68 m
Serb. acque nere 80 l N. tubolari 6
Potenza max. 2×300 hp Potenza max. 2×300 hp
Vel. max. 41 nodi* Vel. max. 50 kn
Vel. crociera 29 nodi* Vel. crociera 30 nodi*
Consumi vel./crociera 100 l/h* Consumi vel./crociera 85 l/h*
Persone 12 Persone 16
Posti letto 2+2 Posti letto //
Bagni 1 Bagni 1
Categoria omologazione B Categoria omologazione B
Design Marino Alfani Design Marino Alfani
*con due Mercury Verado 300 nelle condizioni della prova
con due fuoribordo da 300 cavalli nel nostro test*

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

2 commenti su “Gommone o barca (10 metri). A confronto 2 natanti: Rio Inagua VS Rio Daytona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

I salpa-ancora italiani conquistano gli USA. Li fa Quick

I salpa-ancora italiani conquistano gli USA. Li fa Quick

Quando si parla di barche a motore gli Stati Uniti d’America sono un punto di rifermento. Il motivo è chiaro, è il più grande mercato del mondo. In questo scenario il gruppo Quick, colosso internazionale degli accessori con sede in