Greenline 45, il bello di essere sia yacht, sia eco

Mare mosso in prua, come si timona la barca a motore
26 Dicembre 2019
Riva Dolceriva 48, incomparabile heritage di 177 anni di storia
27 Dicembre 2019
Greenline 45

 

Greenline 45

Se si potesse vedere il Greenline 45 in trasparenza, la maggior parte degli appassionati a motore si soffermerebbe prima in sala macchine e poi andrebbe con lo sguardo ad ammirare anche il resto di questo fly bridge.

Già dal nome il cantiere Greenline, importato in Italia da M3 Nautica, si presenta come paladino del navigare in modo attento alla riduzione dei consumi, passo necessario e fondamentale per la realizzazione di yacht a basso impatto.

Quindi, per la spinta di questo 14 metri sono state offerte diverse soluzioni complementari, che vanno da una navigazione full electric a una più tradizionale diesel. E anche in quest’ultimo caso l’armatore può scegliere se avvalersi della tradizionale linea d’asse con motori Volvo o Yanmar (da 2×220 cavalli fino a 2×370 cavalli) o sposare le trasmissioni Ips di Volvo proposte in due opzioni di potenza, fino a un massimo di 2×440 cavalli. E in quest’ultimo caso la velocità massima si attesta intorno ai 30 nodi.

 

Il Greenline 45 naviga anche full electric

I primi modelli saranno consegnati la prossima estate 2020, ma è già possibile visitarne un esemplare durante il salone di Düsseldorf dal 18 al 26 gennaio 2020.


Esteticamente il Greenline 45 addolcisce i volumi importanti della sua metà anteriore con abili accorgimenti di design. Come, per esempio, il cavallino che accentua visivamente al riduzione dell’altezza delle murate nella zona del pozzetto, o la finestratura sul fianco dello scafo, la cui base superiore è inclinata verso poppa.

Notevole e inaspettatamente largo il flybridge, nonostante debba rinunciare alla parte più anteriore della tuga per lasciare spazio ai pannelli fotovoltaici. In ogni caso, nel ponte più in alto dello yacht è stato posizionato il prendisole, a destra della postazione di guida, a ridosso del parabrezza per lasciare tutta la parte posteriore alla zona pranzo.

La scelta di tenere basso il piano di calpestio della coperta rispetto all’impavesata, permette di fornire una buona protezione agli ospiti aumentando il senso di sicurezza a bordo.

Che il Greenline 45 sia una barca nuova si capisce anche dal rinnovato aspetto degli interni, affidati all’estro creativo di Marco Casali, dello studio Too Design. Che oltre alla sapiente scelta dei materiali, in cui il legno risolta protagonista, senza essere esclusivo, colpisce molto la quantità di luce presente anche nelle due cabine principali. La vip a prua, che raccoglie luce anche dalle aperture sulla tuga, e la cabina armatoriale a mezzanave.

 

I layout della zona notte prevedono anche la possibilità di inserire una terza cabina ospiti, ma la soluzione più intrigante è quella che la sostituisce con un armadio a murata per la suite principale e per il vano prodiero.

 

Scheda tecnica della barca: Greenline 45 Fly

  • LOA: 14.43 m
  • B.max: 4.47 m
  • Displacement: 13.5 tons
  • Engines: Twin Volvo/Yanmar 220hp/320hp/370hp shaft – Volvo Penta IPS500/600
  • Max speed: 30 knts (IPS600)
  • Electric max speed: 6.5 knts
  • Electric cruise speed: 5 knts for a range of 30 nm CE cat. B
  • www.greenlinehybrid.si
  • In Italy: www.m3nautica.com

 

 

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *