Tutta la classe del GT50 Open Palm Beach in navigazione | FOTO

Elica barca
Come ti cambio il passo dell’elica senza tirar su la barca
27 Aprile 2019
Ecco la barca elettrica più veloce del mondo. È una Jaguar da 145 km/h
29 Aprile 2019
barca a motore GT50 Open di Palm Beach

GT50 Open di Palm Beach

barca a motore GT50 Open di Palm Beach

GT50 Open di Palm Beach. Classico o moderno?

Cosa succede quando una barca classica si apre verso il cielo? Dipende dai casi e noi oggi ne vediamo molto particolare, il  GT50 Open del cantiere Palm Beach Motor Yachts con sede nella Palm Beach australiana nel New South Wales.

Questa configurazione del 16 metri, a differenza del modello chiuso Express, è pensata per chi vuole navigare a contatto con il mare, sentire il vento in faccia. Le linee dell’Open fanno subito pensare ad un modello molto grintoso e sportivo, come del resto è il GT50. Una barca di lusso da crociera dinamica che arriva in scioltezza a 40 nodi navigando ad oltre 30 nodi in crociera.

Il segreto della velocità

La grande velocità che questa barca può raggiungere è principalmente il risultato di un importante lavoro di alleggerimento del peso fatto sullo scafo che però non toglie nulla in termini di solidità. Il segreto del cantiere è l’utilizzo della fibra di carbonio per ridurre il peso e il baricentro verticale. Questo metodo contribuisce anche a migliorare ulteriormente la stabilità e le prestazioni.

  • barca a motore GT50 Open di Palm Beach
    GT50 Open di Palm Beach
  • barca a motore GT50 Open di Palm Beach
  • barca a motore GT50 Open di Palm Beach
    Plancia di comando del GT50 Open di Palm Beach
  • Cabina del GT50 Open di Palm Beach
    Cabina del GT50 Open di Palm Beach
  • GT50 Open di Palm Beach
    GT50 Open di Palm Beach
  • GT50 Open di Palm Beach
    GT50 Open di Palm Beach
  • GT50 Open di Palm BeachGT50 Open di Palm Beach
    GT50 Open di Palm Beach
  • GT50 Open di Palm Beach
    GT50 Open di Palm Beach

Lo scafo è poi costruito in e-glass con anima in vinilestere completamente infusa, completata da una coperta e sovrastruttura in fibra di carbonio 100% infusa. Le paratie e la coperta sono strutturalmente legate allo scafo per una maggiore robustezza e rigidità, formando un guscio semi-monoscocca che produce una struttura molto robusta.

“I diportisti delle parti più soleggiate del mondo potranno godere di un layout aperto per vivere emozioni uniche in una giornata sull’acqua” dice Mark Richards, CEO e fondatore di Palm Beach Motor Yachts.

Quella volta che Mark Richards sfidò una tempesta con un nove metri (Clicca qui)

È comunque una barca di lusso

Essendo una barca di lusso c’è una forte attenzione ai dettagli con finiture moderne che si sposano ad interpretazioni più classiche, in un mix di eleganza. La spaziosa cabina armatoriale di prua è dotata di un’ampia doccia, una grande cucina e un letto matrimoniale a poppa. L’accesso al motore è sotto il ponte di comando.

Per il futuro?

La prossima novità del cantiere arriverà a settembre 2019 con il Palm Beach 60. Dopo di lui, sarà il turno del GT70.

Barche a Motore lo trovi in edicola, su iPad, iPhone 

e su tutti i tablet e gli smartphone Android.

se non vuoi perderti un numero e risparmiare 

ABBONATI SUBITO!

Cosa ne pensi?