Guerra alla plastica in mare: scendi in campo e vieni premiato

barche volanti mercury
Mercury, così sono volati 80 anni di storia dei motori
30 Maggio 2019
Barca, quanto mi costa mantenerla un anno?
2 Giugno 2019

Oltre 2.000 chili di plastica raccolti e 1.500 “cacciatori di plastica” reclutati in giro per le coste italiane nel 2018. Un gran bell’inizio per Medplastic, l’associazione che abbiamo creato per la salvaguardia del Mediterraneo: ora è il momento di fare di più. Abbiamo bisogno di ancora più velisti-attivisti che vogliano ‘sporcarsi le mani’ e aiutarci a ripulire il nostro mare dalla plastica e dai rifiuti (a proposito: tesseratevi QUI!).

Ecco perché il contest “No Plastic” 2019 è l’occasione giusta per mettervi in gioco e salvare il Mediterraneo: il regolamento è qui sotto, la competizione è aperta!

COME FUNZIONA IL CONTEST NO PLASTIC 2019

  • Avete tempo da adesso a fine settembre per scattare una foto (o registrare un video) ogni volta che vedete, raccogliete o prevenite un rifiuto in mare.
  • Inviatela all’inbox di @giornaledellavela su Instagram (o postatela sul gruppo Facebook Medplastic Team): ricordatevi di inserire dove e quando è stata scattata la foto (o girato il video) e di inserire gli hashtag #medplastic e #savethemed.
  • L’immagine e i video verranno pubblicati sul profilo Instagram del Giornale della Vela e, tra le foto con più “like”, la giuria del GdV sceglierà le tre migliori. Gli autori saranno premiati al TAG Heuer VELAFestival del 2020!

UN… MARE DI PREMI

Tra tutti quelli che ci manderanno le loro fototestimonianze che documentano la raccolta di rifiuti galleggianti in mare, o in spiaggia, premieremo i tre più “attivi”.

Proprio come abbiamo fatto al TAG Heuer VELAFestival dove i tre vincitori del contest 2018 si sono portati a casa tre premi niente male (e anche nel 2019 abbiamo in programma per voi premi molto appetitosi, ve li sveleremo presto): un set pappa in bioplastica eKoala per il terzo classificato, Alessandra Tixi di Outdoor Portofino (con cui abbiamo organizzato un clean-up della spiaggia di Santa in occasione del VELAFestival), una scultura a forma di pesce realizzata con i rifiuti trovati sulla spiaggia da Luca Buono (alias Goodfishes Recyclingart) per il secondo classificato, Carla Illuminati.

Ha vinto Timothy Lucie-Smith, velista inglese che risiede da tanto tempo in Italia e che con la sua barca gira per il Mediterraneo a caccia di rifiuti e ci ha sommerso di foto delle sue “catture”.

Per lui un riconoscimento materiale, ovvero un weekend lungo a bordo dell’Oceanis 430 Gentilina di Fabio e Marina Portesan in  Egeo e la soddisfazione di averci fatto da “musa”. A lui e il suo inseparabile retino antiplastica ci siamo ispirati per l’illustrazione in apertura e quella che accompagna il Manifesto dell’Ecomarinaio.

SCOPRI TUTTE LE NEWS A TEMA MEDPLASTIC

TEMPO DI AGIRE
Time to Take Action (tempo di agire) è lo slogan di Medplastic, il progetto del Giornale della Vela e di Barche a Motore per la salvaguardia del Mediterraneo. Iscrivetevi al gruppo Facebook MedPlastic Team, lì potete postare notizie, progetti, fotodenunce, video. E venite a trovarci al TAG Heuer VELAFestival di Santa Margherita (2-5 maggio) allo Stand Medplastic! In più, se avete progetti strutturati da proporre che pensate possano essere utili alla “causa”, mandate una mail a savethemed@gmail.com. www.medplastic.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *