Hull Maxx, l’antivegetativa (non tossica) che ti fa andare più veloce

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Hull Maxx
Hull Maxx

Al METS Trade 2022 di Amsterdam c’è spazio per ogni tipo di novità e tra queste abbiamo scovato anche qualcosa riguardo le vernici. Dall’America arriva Hull Maxx (anche in Italia) ed è un prodotto che si presenta come non tossico, a detta dell’azienda, e capace di migliorare anche le performance dell’imbarcazione.

Hull Maxx, l’anti-vegetativa “eco”

Il primo punto di forza di Hull Maxx sta nel porsi come un’alternativa ecologicamente sicura alle vernici classiche perché non contiene metalli pesanti nocivi o altre sostanze tossiche che possono causare inquinamento. Siamo di fronte ad un prodotto atossico che contiene un componente in silicone ed è altamente idrofobico. Questa struttura è strettamente legata alle sue caratteristiche principali: il non “mescolarsi” bene all’acqua permette di avere meno attrito e quindi prestazioni superiori e meno carburante necessario.

Hull Maxx
Hull Maxx

La sua chimica del prodotto, invece, rende difficile l’adesione di alghe e altra vegetazione, rendendolo molto più facile da pulire rispetto ai prodotti anti-vegetativi tradizionali o agli scafi non rivestiti. 

Hull Maxx: come funziona

Come funziona Hull Maxx? Una barca tenuta in acqua necessita di una regolare manutenzione. La pulizia di questo sistema è particolarmente semplice: non serve raschiare o strofinare con forza. Va da sé che la frequenza della pulizia dipende dalle condizioni dell’acqua e dalla frequenza d’uso. Essendo idrofobica l’uso maggiore dell’imbarcazione favorisce la regolare pulizia. L’azienda comunque fornisce tutti i dettagli circa le modalità di manutenzione, anche a livello di strumenti.

Hull Maxx: quanto dura

Altro dato interessante è che, secondo i test, una volta applicato su un’imbarcazione rimasta in acqua per 22 mesi, non ci sono stati segni di cedimento. Anche qui è la componente siliconica a garantire la durata.

L’applicazione di Hull Maxx viene consigliata, essendo trasparente, anche uno o due centimetri al di sopra della linea di galleggiamento effettiva dello scafo per facilitare la pulizia delle aree esposte al contatto con l’acqua. Hull Maxx può essere applicato anche su metalli non in movimento, come i supporti del motore, i flap e le piattaforme da bagno e di sollevamento. Non deve essere usato su alluminio non verniciato, ma può essere usato su alluminio verniciato o verniciato a polvere.


NON PERDERTI I MIGLIORI ARTICOLI! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Le barche da vedere al Salone Nautico di Venezia 2024

Torna il Salone Nautico di Venezia (29 maggio – 2 giugno) presso lo storico Arsenale. Oltre 240 imbarcazioni in acqua, trenta nuovi cantieri e ben 15 première mondiali. Non mancheranno i grandi nomi della nautica, tra cui i “big” del