fbpx

Il migliore farmaco del mondo è gratis: si chiama mare

Il Capelli Tempest 900 wa rib
Capelli Tempest 900 WA, il natante che fa l’imbarcazione
19 febbraio 2018
Uberto Paoletti, nuovo direttore del Marina di Loano, “svela” la ricetta del porto perfetto
19 febbraio 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Se ancora ce ne fosse bisogno, sono tantissimi gli studi scientifici che confermano che il più grande farmaco gratuito è… il mare.

LA BARCA E’ IL LUOGO IDEALE PER LA “TALASSOTERAPIA”
La cosiddetta “talassoterapia” (mediante l’assorbimento delle sostanze contenute nell’acqua marina, – oligoelementi e sali – si favorisce il ripristino dell’equilibrio organico e il corpo diventa più forte e resistente alle aggressioni esterne) è ormai sempre più utilizzata. E non c’è niente di meglio della vita in barca per trarne beneficio e prevenire molte patologie. Anche solo facendo un bagno: il massaggio dell’acqua attiva la circolazione, la salsedine libera le vie respiratorie e riduce le forme allergiche.

PER I POLMONI
Ma entriamo nel dettaglio. Inalando l’aria di mare, che contiene una quantità di sali minerali come il cloruro di sodio e di magnesio, lo iodio. Il calcio, il potassio, il bromo e il silicio, vengono liberate le vie respiratorie e i polmoni ne beneficiano. Questo, in breve, fa sì che si allevino:

– allergie respiratorie
– sinusiti
– asma
– convalescenze da raffreddore, e altre malattie respiratorie
– problemi causati dal fumo
– intossicazioni da agenti chimici

PER LE OSSA
Assumendo le sostanze contenute nell’acqua di mare, si riparano i danni delle ossa e si riducono i dolori di:

– lussazioni
– distorsioni
– fratture
– artrosi
– dolori articolari
– osteoporosi
– spondilosi
– malattie reumatiche
– rachitismo

PER LA PELLE
Con il mare si riduce l’incidenza delle malattie e allergie della pelle:

– psoriasi
– eczemi
– dermatiti
– acne seborroica

IL MARE PER… TUTTO IL RESTO
Grazie al mare migliorano gli stati anemici, le malattie ginecologiche, l’ipotiroidismo e il linfatismo. Molto importante, il mare aiuta anche a combattere gli stati depressivi. Pare anche che migliori il metabolismo e rafforzi le difese immunitarie. E ancora, a contatto con il mare (da www.tuttorete.info):

Si riduce la ritenzione idrica. L’acqua di mare contiene una concentrazione di sali minerali. Tramite l’osmosi vengono eliminati i liquidi in eccesso attraverso la pelle e con le urine. Ne beneficiano le gambe che appaiono notevolmente sgonfie.
Vengono eliminati i chili di troppo. In questo periodo di mare, il corpo appare più asciutto e pur mangiando di più, si perde peso. Questo accade perché il metabolismo funziona alla grande.
Migliora il sistema circolatorio. Con la pressione dell’acqua sul corpo, la temperatura e il movimento dell’acqua, la circolazione sanguigna ne beneficia.
Migliora il tono muscolare. Il nuoto è un toccasana per tutto il corpo. Rilassa i muscoli, allontanando lo stress. Scioglie le contratture accumulate. Migliora la mobilità alle articolazioni bloccate da forme di artrosi e artrite.

SCOPRI TUTTE LE NEWS IN LIFESTYLE

3 Comments

  1. Tiziano Gelmini ha detto:

    Sono pienamente d’accordo

  2. doris ha detto:

    Sono convinta che sia così. Potessi vivrei almeno 6 mesi in barca.

  3. gatta ha detto:

    se poi si scegliesse una barca a vela anzichè una rumorosa e inquinante barca a motore, sarebbe ancora meglio

Partecipa alla discussione anche tu!

shares