Queste sono le 13 barche imperdibili nel 2024 da 10 a 30 metri

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Axopar 29 XC Cross Cabin

In questo 2024 abbiamo visto uscire sul mercato diverse imbarcazioni di diverso tipo, da pesca, da crociera o addirittura per fare il giro del mondo. Noi abbiamo selezionato per voi le tredici migliori barche che hanno già debuttato nel nuovo anno, con lunghezze comprese tra 10 e 30 metri. Scopritele tutte!


Azimut Magellano 30M

Azimut Magellano 30M

Un nuovo giramondo per la più grande azienda al mondo nella produzione di yacht: Azimut Benetti. Il Magellano 30 ridefinisce lo standard della crociera a lungo raggio di lusso. Disegnato dall’americano Ken Freivokh, ha una prua verticale, una murata molto massiccia e camminamenti protetti. Il contatto con l’esterno, però, è garantito da oltre 70 metri quadrati di vetrate. Un giramondo si vive molto negli interni, curati dall’architetto e designer Vincenzo De Cotiis. Per le lunghe navigazioni, come di consueto, troviamo la carena Dual Mode, progettata dallo studio P.L. Ausonio Naval Architecture & Azimut R&D Department per unire il comfort del dislocamento sui trasferimenti a velocità più sostenute quando è necessario.


Boston Whaler 365 Conquest

Boston Whaler 365 Conquest

Arriva il successore del Boston 345 Conquest, modello capace di trovare molti estimatori anche qui in Italia. Il nuovo 365 Conquest prende spunto da un’altra novità di Boston Whaler, il 405 Conquest. Per uscite in mare dal sapore di USA è la giusta via di mezzo tra cruiser sportivo e fisherman, con spazi protetti e parabrezza avvolgente, stivaggio in abbondanza per ogni evenienza e tre potenti motori fuoribordo Mercury da 400 cavalli V10.


Axopar 29

Axopar 29

L’erede del mitico 28 ha più spazio e volume, più potenza, e può avere anche due cabine e quattro posti letto, con più autonomia. Quei 20 centimetri in più fanno tutta la differenza del mondo. I punti di forza di Axopar qui sono portati al massimo livello: grande efficienza della carena, l’estrema funzionalità, un prezzo competitivo. La barca è disponibile in versione Sun-Top, più mediterranea o Cross-cabin, con il salone centrale chiuso.


Wiszniewski W43

Wiszniewski W43

Non conoscete questo nome, è probabile, ma conoscete quasi gli scafi che costruiscono. Searay, Axopar, Quicksilver. Una produzione di 3.000 barche all’anno e oltre 35 anni di esperienza. Nel 2024, dopo aver sviluppato a lungo con J&J Design il progetto, nasce il W43. Il cantiere polacco mette insieme elementi classici e moderni con una maestria notevole per creare uno scafo veloce e mediterraneo, ma con tratti stilistici più americaneggianti. Il risultato è una barca di quasi 14 metri che non vediamo l’ora di provare in mare.


Brabus Shadow 1200

Brabus Shadow 1200

Sembra un mezzo delle forze speciali, invece, è “solo” il nuovo 13.9 metri monstre di Brabus, basato sulla piattaforma dell’Axopar 45. A poppa ci sono 1200 cavalli fuoribordo a spingerlo a oltre 50+ nodi. Il nome completo di “Brabus 1200 XC Black Ops Signature Edition” è in linea con tutti i debutti fatti fino ad ora dei principali modelli dal primissimo 800 fino allo Shadow 900.


Targa 41

Targa 41

Se sei un navigatore per tutte le stagioni la versione nuova del Targa 41 va tenuta d’occhio. È lunga 13.7 metri con fino a cinque posti letto e due bagni. Poi c’è lo spazio in coperta e quello sul ponte superiore con una seconda timoneria. La barca giusta se cercate qualcosa che non sia solo una spiaggia galleggiante per fare il bagno, ma un mezzo da vivere. Il bottazzo sulla parte alta della murata e la battagliola ne esaltano la sicurezza d’uso. Di base ha due Volvo Penta D6 da 440 cavalli con cui va a 32 nodi di crociera.


Saxdor 400 GTC

Saxdor 400 GTC

Prezzo competitivo e soluzioni all’ultimo grido per avere una barca molto appetibile sul mercato. Questo Saxdor sfrutta tutto il baglio, a prua si arriva attraverso un’apertura nel parabrezza, ma il bello è ciò che si trova in mezzo. A poppa una porta in vetro permette di accedere al pozzetto con terrazze laterali ampie che raggiungono anche la zona più a prua. L’arredamento è modulare. Sottocoperta c’è una cabina matrimoniale e una doppia a centro barca.


Fairline Targa 40

Fairline Targa 40

Erede dell’iconico Targa 38, ha un pozzetto super-modulare molto spazioso e una piattaforma poppiera contenuta visto che c’è un garage dedicato al tender! Il pozzetto è protetto da un hardtop veramente grande e ha un tetto apribile elettrico con tela retraibile mentre a prua dominano ampie zone prendisole. A dritta c’è una murata abbattibile, mentre a sinistra il tavolo del pozzetto scompare in un gavone laterale. Sottocoperta ci sono due cabine con l’armatoriale a prua che raggiunge ben 1.98 metri di altezza libera e bagno privato.


Solaris 52 Coupé

Solaris 52 Coupé

Le barche per chi naviga. I Solaris vogliono essere prima di tutto questo. Scafi marini, solidi, senza, però, rinunciare all’eleganza. Il nuovo Coupé non fa differenza con una carena morbida anche sul passaggio dell’onda grazie alla prua stellata e alla V profonda a cui si aggiunge lo spazio protetto per poterla vivere tutto l’anno. C’è posto fuori per prendere il sole o godersi i pasti a bordo e sei posti letto. A poppa due Volvo Penta D6IPS 650, per velocità massima di 28 nodi e 22 nodi di crociera.


Quarken 35 Cabin

Quarken 35 Cabin

Questo giovane cantiere nordico progetta e costruisce le sue barche in Finlandia. Sul suo primo 35 piedi cabinato c’è un salone con vetrate in coperta, spazio per una cucina, zona pranzo. I motori sono due Yamaha da 300hp. 35 cabina nasce come un weekender dove possono trovare posto due adulti (più un bambino) nella grande cabina di prua e altri due posti letto si possono ricavare in salone, abbassando il tavolo centrale.


Galeon 435 GTO

Galeon 435 GTO

Il nuovo Galeon è una barca “a tutto vetro” come ormai d’abitudine per il cantiere. Un cruiser veloce che, ai tre Mercury Verado V12 da 600 cavalli (1.800 cv totali), aggiunge un’altra tendenza moderna molto richiesta: le murate abbattibili. Stoffa da sportiva voluminosa con un look grintoso e con spazi per mangiare con famiglia e amici. Un approccio molto “americano” con cui questo cantiere ha voluto evolvere un altro modello di successo. Sottocoperta possono poi dormire fino a quattro persone.


NY40 Fuoribordo

NY40 Fuoribordo

NY40 Fuoribordo è l’ultima creatura del cantiere di Fano, Nerea Yachts. Le linee eleganti fanno il paio con dei rivestimenti tecnologici, realizzati con una speciale resina che purifica l’aria. Nella zona poppiera al posto della piattaforma “3 in 1” di Besenzoni che caratterizza la sorella, ci sono tre motori fuoribordo Mercury V10 da 400 cavalli che anche grazie alla carena a V progettata da Zuccheri Yacht Design permettono di arrivare a 48 nodi di velocità di punta. Sottocoperta c’è posto per due cabine e bagno.


Chris-Craft Launch 27

Chris-Craft Launch 27

Per festeggiare questi 150 anni Chris Craft sceglie la discrezione. Una classica barca americana come il Launch 27 tirata a lucido e aggiornata fa vedere come sul mercato ci sia posto anche per gli scafi “di una volta”. Ovviamente parliamo di un modello nuovo in tutto e per tutto, ma con richiami alla grande tradizione del cantiere. A ricordarvelo ci pensa anche il plotter cartografico che su questo modello è settato con una schermata di benvenuto speciale per il 150esimo anniversario.


Potrebbe interessarti anche:

Vacanze in barca: itinerario nelle Bahamas di James Bond

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Riva El-Iseo - In nav

Il primo motoscafo elettrico di Riva vola a 40 nodi

Si chiama El-Iseo il primo passo dello storico marchio di motoscafi Riva nel mondo dell’elettrico. Abbiamo dovuto attendere un po’, ma alla fine il risultato sembra un’imbarcazione davvero innovativa e un caso unico nel segmento dell’E-Luxury. L’impegno principale del cantiere, infatti,