Leen 56, trimarano a motore: come si usa e vantaggi rispetto al monoscafo

Pyxis Yachts P-30 sopra
Pyxis Yachts P-30, un nuovo walk-around per crociera e pesca
17 Marzo 2020
Andrea Frabetti © Barche a Motore
Andrea Frabetti, il manager che vuole portare Sunseeker in top 3 mondiale
18 Marzo 2020
Leen 56 trimarano in navigazione

Leen 56

Leen 56 trimarano in navigazioneLeen 56, il trimarano a motore. È nato Leen Trimarans, brand di Neel Trimarans, specializzato nella progettazione e costruzione di trimarani a motore. La gamma di Leen prevede ad ora due modelli: Leen 56 e Leen 72.

Leen 56, trimarano come barca: come si usa e vantaggi

Fino a pochissimo tempo fa, anche solo un catamarano era guardato con sospetto. Oggi il boom dei multiscafi, invece è sotto gli occhi di tutti (qui vi spieghiamo perché). E il trimarano? Se sognate di girare il mondo in barca, i trimarani vanno certamente presi in considerazione. Non è la barca con cui si va a fare il bagno in baia e poi si torna a casa. Il trimarano è pensato e costruito per affrontare gli oceani e condizioni che molte barche normali non potrebbero fronteggiare.

  • Com’è motorizzato? I trimarani Leen sono composti da un motore termico centrale e da 2 pods laterali elettrici (sotto gli scafi). Il diesel è il motore principale. I due motori elettrici sono accoppiati al motore diesel durante le manovre in porto (sostituendo così l’elica di prua).
  • È stabile? Per come è costruito, appunto con scafo centrale più i due laterali, è più stabile rispetto ad monoscafo e di un catamarano.
  • È maneggevole? La motorizzazione con cui è proposto, unita ad un’elica di prua, lo rende maneggevole. Il lavoro è semplificato poi dai joystick con cui le barche di oggi sono equipaggiate.
  • Consuma tanto? Dal momento che nasce come barca giramondo un focus particolare è stato quello relativo ai consumi. A bordo c’è spazio per installare pannelli solari ed altre strumentazioni che permettono di avere maggiore autonomia. In termini di consumi alla velocità di crociera di 12 nodi, un trimarano Leen consuma meno di 2 litri per miglio nautico.

Leen 56, trimarano a motore di 17 metri

Il ponte principale è caratterizzato da un’ampia cucina, una zona pranzo e la cabina armatoriale. La cabina armatoriale occupa l’intero lato di dritta del trimarano. Il bagno con doccia e toilette separata è raggiungibile scendendo alcuni gradini fino al livello inferiore dello scafo. La timoneria del salone, interamente vetrata, è situata nella parte anteriore della barca. La disposizione della timoneria permette di abbinare un grande divano ad angolo, un grande schermo TV e uno spazio dedicato alla navigazione. La timoneria può ospitare due persone. L’accesso all’esterno tramite una porta facilita l’ingresso e l’uscita per le manovre d’ormeggio.

Sottocoperta

La disposizione standard prevede 3 cabine doppie con bagno doccia. Le altre due cabine doppie sono situate nello scafo centrale e in quello di babordo. Il Leen 56 può essere dotato di ulteriori cabine a letti singoli e di docce separate. Nella disposizione a 6 cabine, il Leen 56 può ospitare fino a 10 passeggeri. L’arredamento è stato progettato in legno chiaro e realizzato da ebanisti di qualità. La disposizione e gli arredi delle aree esterne (pozzetto e flybridge) vengono scelti dall’armatore.

Flybridge

Sopra un flybridge con una seconda timoneria, lo spazio per prendisole ed un divano ad “L”. A poppa un tender.

Info: www.yachtsynergy.it

Scheda tecnica della barca: Leen 56

  • Loa: 17.06 m
  • B.max: 8.22 m
  • Draft: 1.20 m
  • Displacement: 26 T (full load)
  • Fuel tank: 3000 l
  • Water tank: 700 l
  • Engine: from 210 HP
  • Ship designers: Nivelt and Frutschi

 

L'articolo di Barche a Motore in poche parole
Leen 56, trimarano a motore: come si usa e vantaggi rispetto al monoscafo
Di cosa si parla
Leen 56, trimarano a motore: come si usa e vantaggi rispetto al monoscafo
I dettagli
Oggi il boom dei multiscafi è sotto gli occhi di tutti. Se sognate di girare il mondo in barca, i trimarani vanno certamente presi in considerazione perché sono pensati e costruiti per affrontare gli oceani, sono sicuri, stabili e consumano poco.
Chi l'ha scritto
Pubblicato su
Barche a Motore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *