La lettera di un lettore in difesa del noleggio occasionale

VESPER MARINE / CORTEX
Ladri di barche, con i nuovi allarmi la festa è finita. PRIMA PARTE
12 Maggio 2020
differenze tra radar e ais
SICUREZZA Ecco perché in mare conoscere AIS e radar è importantissimo
13 Maggio 2020
Costa Elba

La costa dell’Elba è verdissima grazie alla presenza della macchia mediterranea.

Costa Elba

La costa dell’Elba è verdissima grazie alla presenza della macchia mediterranea.

In risposta all’articolo sulla situazione del charter in Toscana, pubblichiamo una lettera ricevuta da un lettore, Angelo Canciello, che con la sua barca pratica attività di noleggio occasionale, ovvero porta in mare ospiti paganti:

“Nella vita odierna sono un praticante avvocato presso il Tribunale di Roma ma ho sempre avuto diverse imbarcazioni dal 2005 in Penisola Sorrentina. Nel 2015 ho valutato l’acquisto di una barca a vela “Bavaria 36” denominata “Calipso”, andando incontro alle mie esigenze di spazio.

Complice la giovane età e la mancanza di una compagnia con la quale navigare, dopo aver analizzato il D.lgs 171 / 2005 art. 49bis. (noleggio occasionale), ho reputato giusto poter portare in giro ospiti paganti.

Nel rispetto della mia etica, mi sono subito dato da fare per regolarizzare una possibile offerta sul mercato premunendomi di apposita dichiarazione “di noleggio occasionale ” da trasmettere, prima di salpare, agli organi competenti (capitaneria di porto ed agenzia delle entrate).

Nel rispetto dei patti bilaterali e delle norme sui contratti, ho reputato giusto trascrivere anche un contratto bilaterale con l’ospite pagante al fine di dettagliare le condizioni ed il prezzo. Ho chiaramente regolarizzato la mia posizione assicurativa per prevenire spiacevoli conseguenze. Il pagamento avviene sempre tramite bonifico bancario o in contanti nei casi di importi piccoli, anche se nel 90% dei casi nessun ospite arriva a bordo con più di 100 euro in contanti.

Per tale ragione vorrei replicare alle accuse, e all’appellativo di “abusivi ” che spesso infangano l’onesto mondo del noleggio occasionale, rendendo noto ai charter toscani che noi diportisti che esercitiamo il noleggio occasionale:

1) offriamo un servizio diverso dalla locazione.
2) siamo legittimati dall’art.49bis del D.lgs171/2005.
3) paghiamo quanto dovuto allo Stato attraverso il modulo F24 e non ha senso rischiare per produrre introiti abusivi.
4) siamo sistematicamente sottoposti ai controlli in mare ed in porto che, qui in Costiera, avvengono ripetutamente”.

Angelo Canciello

 AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti di Barche a Motore, insieme con Giornale della VELA Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 29,90 euro!

Sostienici anche su Giornale della VELA Top Yacht Design!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *