La prima barca al mondo in vetroresina stampata in 3D è italiana!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

mambo-barca-italiana-3d

Al Salone Nautico di Genova non abbiamo visto solo le novità “classiche” del mercato, ma anche una barca italiana molto coraggiosa: Mambo, la prima barca al mondo in vetroresina stampata in 3D. Già dalle linee si capisce che questa barca vuole colpire, come conferma anche Gabriele Natale, CEO di Moi Composites, uno spin-off del Politecnico di Milano. ”Queste linee sono una provocazione. Con Mambo noi vogliamo far capire che un armatore può chiederci praticamente qualunque forma per la sua barca. E noi possiamo farla, senza stampi o modelli.”

Mambo è la prima barca al mondo stampata in 3D di vetroresina . Ed è italiana!

Ma che barca è Mambo? Lo scafo è un triciclo rovesciato che si ispira al celebre Arcidiavolo di Sonny Levi. Con una lunghezza di 6.5 metri, baglio massimo di 2.5 metri, pesa 800 kg, è motorizzata con fuoribordo da 115 cv di Mercury. Come elementi di coperta è stato scelto un deck in sughero e divanetti in pelle bianca.

Mambo è stata realizzata con una tecnologia di stampa 3D brevettata chiamata Continuous Fiber Manufacturing (CFM). Questo sistema mette in moto dei robot che grazie ad algoritmi particolari permettono di stampare in 3D materiali compositi in modo fino ad oggi difficilmente immaginabile.

Guarda qui l’intervista completa a Gabriele Natale, CEO di Moi Composites

Com’è stata stampata in 3D la barca Mambo?

Nel dettaglio questa tecnologia permette di utilizzare delle macchine che depositano le fibre continue impregnate di resina reticolabile per creare oggetti, in questo caso barche. Tutto parte da che cosa? Da un semplice disegno digitale senza bisogno di modelli e stampi. Dopo aver elaborato il progetto, le varie sezioni sono state stampate utilizzando due robot KUKA Quantec High Accuracy. Conclusa la stampa, i pezzi sono stati uniti e laminati nel cantiere Catmarine, creando una struttura monoblocco in sandwich, senza divisione scafo-coperta.

Gregorio Ferrari

Summary
La prima barca di vetroresina al mondo stampata in 3D è italiana!
Title
La prima barca di vetroresina al mondo stampata in 3D è italiana!
Description

Mambo è la prima barca in vetroresina ad essere stampata completamente in 3D. Un progetto tutto italiano ideato da Moi Composites. Gabriele Natale, CEO di Moi Composites, uno spin-off del Politecnico di Milano. ”Queste linee sono una provocazione. Con Mambo noi vogliamo far capire che un armatore può chiederci praticamente qualunque forma per la sua barca. E noi possiamo farla, senza stampi o modelli."

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

L'impianto di produzione di Chiavari - Sanguineti

Sanguineti cresce ancora e punta triplicare i ricavi nel 2026

Da una parte c’è una dimensione artigianale rappresentata da Sanguineti, un’azienda ligure di Chiavari con 65 anni di esperienza nella costruzione di equipaggiamenti ricercati e di alta qualità per superyacht. Specializzata nella produzione di passerelle, scale multifunzione, gru per tender,

Beneteau Swift Trawler 41

Come diventare skipper (in regola) e lavorare sulle barche

Lo aspettavamo da tempo e finalmente è arrivato. Ecco il decreto che spiega come si svolgerà l’esame per diventare “Ufficiale del diporto di II classe“. Questa nuova figura, pensata per l’Italia e le barche battenti bandiera italiana (anche adibite a