Maxi Dolphin si affaccia al mare con il “Sea Office”

95 sl gommone zar formenti
95 SL, l’ammiraglia “sport luxury” di Zar Formenti vola a 54 nodi
27 Gennaio 2019
marina di varazze barche
Ormeggio per la barca, ecco gli 8 porti top in Italia
28 Gennaio 2019
Test banner
barche maxi dolphin nauta tender sea office

Nauta Tender, barca di Maxi Dolphin

 

barche maxi dolphin nauta tender sea office

E’ da oggi operativo il nuovo “Maxi Dolphin Sea Office” con sede sul mare nel porto turistico di Chiavari, nel Golfo del Tigullio. In questa nuova sede verrà rafforzato il rapporto cliente-cantiere in particolare per la parte dei semi-custom.

Al Sea Office per tutta la vita della barca

La nuova struttura Maxi Dolphin Sea Office affiancherà la direzione del cantiere, mettendo a disposizione degli armatori tutte i servizi da “cantiere boutique”, come da DNA Maxi Dolphin. “L’ufficio sul mare” sarà la sede dove i clienti discuteranno con il cantiere tutti gli aspetti, dal primo contatto fino ai dettagli più specifici della barca. Infine, compito del Sea Office sarà la gestione professionale e centralizzata degli usati Maxi Dolphin.

La storia del cantiere: Maxi Dolphin

Maxi Dolphin è un cantiere di Erbusco, nel bresciano, dedito alla costruzione di yacht a motore e vela sia custom che semi-custom. Nasce nel 1987 con il varo del 73′ “Carmen di Bellavista” progettata da Bruce Farr, seguito dal 118′ “Viriella” progetto di German Frers. Da subito si afferma nella produzione Custom-Made abbinando i 3 elementi chiave: tecnologia, materiali compositi, ed cura artigianale, per costruire yachts di alta gamma. A questi primi modelli faranno seguito altre importanti collaborazioni con designer di primo piano tra cui Roberto Starkel, Luca Brenta Design, Bill Tripp, Finot-Conq.

Maxi Dolphin Motor Yacht

Partecipa alla discussione anche tu!