Grant Dalton (il boss di Team New Zealand) si è comprato questo cat a motore

Pensateci ora: le migliori offerte del noleggio in Italia e Mediterraneo
10 Febbraio 2021
mercury 450
Arriva il fuoribordo del futuro di Mercury: 4 ipotesi a un giorno dal lancio
10 Febbraio 2021
McConaghy MC63p
McConaghy MC63p

McConaghy MC63p

Parlando di multiscafi, il cantiere neozelandese McConaghy è uno dei big, conosciuto in tutto il mondo. In Italia sono importati dalla MultiYachts di Firenze.  Dal super trimarano a motore Adastra (ne avevamo parlato qui), lungo oltre 40 metri, oggi arriviamo al McConaghy MC63p. Questo nuovo catamarano a motore di McConaghy ha tutte le carte in regola per conquistare molti armatori. Il primo cliente? Un velista (e marinaio) tra i più esperti al mondo: Grant Dalton, con partecipazioni alla Whitbread e alla Volvo oltre che manager dell’America’s Cup con Emirates Team New Zealand.

McConaghy MC63p

Pensato per le lunghe navigazioni, il McConaghy MC63p ha un’autonomia di 1.500 miglia. La sua velocità di crociera è di 20 nodi mentre la velocità massima promessa è di 36 nodi. Un dato molto interessante per un catamarano a motore di queste dimensioni. Come sono arrivati a questo risultato? Con delle forme dello scafo ottimizzate al massimo e dei foil fissi, il tutto spinto da due motori Scania da 875 cavalli.

Il design esterno e l’architettura navale sono stati realizzati da KER Design. Queste linee riprendono il profilo e lo stile di tutti i multiscafi McConaghy. Questo catamarano a motore McConaghy è dotato di due differenti opzioni per il flybridge. L’opzione flybridge di poppa consente una serie di posti a sedere dietro il timone con un pad solare incassato nel tetto della cabina. L’opzione flybridge esteso, invece, crea uno spazio più grande per il relax o lo stivaggio dei water toys, con l’aggiunta di un ponte in cima alla parte superiore della cabina.

McConaghy MC63p – Interni

Ci sono tre disposizioni interne disponibili. Si può scegliere tra un layout a tre o quattro cabine oppure una configurazione che posiziona la suite principale sul ponte principale. Le cabine gemelle di prua consentono invece di alloggiare a bordo l’equipaggio. Il salone è un grande open space con pannelli di vetro che lo fiancheggiano. Le porte di vetro a tutta altezza bi-fold collegano questo spazio al ponte di poppa.

McConaghy MC63p

Lo stile degli interni per la gamma di multiscafi McConaghy proviene da Design Unlimited, uno studio con esperienza nei grandi yacht personalizzati. Una caratteristica interessante del McConaghy MC63p è che il cantiere permette anche all’armatore di poter scegliere il proprio interior designer preferito, per creare un interno unico per la loro barca. Il design degli interni per questo primo modello MC63p è di Kit Carlier.

L’MC63p trasporta il suo tender su una piattaforma di poppa, alato e varato da un sistema di sollevamento idraulico. Un tender o i water toys possono anche essere stivati sul ponte di prua.

McConaghy MC63p: scheda tecnica

  • LOA 19 m
  • B.max: 8.56 m
  • Draft: 1.4 m
  • Standard Power: 2 x Scania 875hp
  • Fuel Tanks: 8.000 L
  • Fresh Water: 1.500 L
  • Headroom saloon: 2.00 m – 2.30 m
  • Headroom hulls 2.00 m – 2.30 m
  • Designer: Ker yacht design
  • Builder: McConaghy boats
  • Certificate CE-Category: A-Ocean
  • STRUCTURE: Bureau Veritas

Per tutte le info clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *