fbpx

Medplastic, la carica dei (quasi) 700! Avanti così!

Suzuki DF 100B, il fuoribordo silenzioso, leggero economico e potente
13 giugno 2018
Fuochi d’artificio e Senigallia in festa: Timone Yachts ha spento trenta candeline
14 giugno 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Riportiamo con piacere l’inziativa promossa dai colleghi del Giornale della Vela. Il Mediterraneo è di tutti, tutti dobbiamo prendercene cura: l’invasione della plastica nei mari è colpa nostra. Sta a noi rimboccarci le maniche e rimediare, per lasciare ai nostri figli un Mediterraneo vivibile.


Mentre il gruppo Facebook Medplastic Team cresce a vista d’occhio (siamo già in quasi 700!)
, noi continuiamo a pubblicare le vostre testimonianze, denunce, foto, spunti e iniziative.

E’ ora di rimboccarsi le maniche e salvare il Mediterraneo, invaso dalla plastica, con le nostre mani. Come potete darci una mano? Diventando voi stessi “marinai attivisti”, raccogliendo la plastica che trovate in mare e condividendo con noi le vostre esperienze. Così facendo, parteciperete anche al contest Instagram “No Plastic” (info in calce) i cui vincitori saranno premiati al VELAFestival 2019.

Volete diventare “testimonial”? Inviate una mail a savethemed@gmail.com, con oggetto “testimonial Medplastic” e noi vi forniremo il logo Medplastic in alta definizione che potrete stampare e applicare sulla vostra barca! Fate come Tommaso, che lo ha messo ben visibile sul boma del suo Rodman 42 Cheyenne!

Continuiamo così! Intanto…


LA RACCOLTA CONTINUA…

Ci ha scritto Goodfishes Recyclingart dal suo Hanse 320: “Il Mostro di plastica…e i suoi fratelli (raccolta sulla rotta Cecina-Elba, zigzagando a raccogliere robaccia con rete e mezzomarinaio). Avessimo raccolto quanto in vista saremmo ancora lì a girare”. Grazie per essere passati all’azione.


…ANCHE A CEFALU’

Così Timothy-Lucie Smith: “Bellissimo ancoraggio vicino a Pollina, a poche miglia da Cefalù. Però troppa plastica sulla spiaggia raccolta dal nostro valoroso equipaggio Nigel”. Continuate così!


PESCA GROSSA A CIPRO

Pesca grossa anche per Mike Scalera, che da Cipro ci ha inviato questa foto: “Non male, considerato che sono stato in acqua soli 30 minuti”, ci ha scritto. Bravo Mike, continua nella tua opera!


YCCS, BENE COSI’

Lo YCCS Clean Beach Day, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda in sinergia con la fondazione One Ocean e in concomitanza con il World Oceans Day, ha coinvolto oltre tantissimi bambini delle scuole primarie di primo grado di Arzachena e Cannigione. Gli alunni insieme al resto dei partecipanti, circa un centinaio di persone in tutto, sono stati suddivisi in tre gruppi ed è stata avviata la pulizia della spiaggia Tre Monti (Baja Sardinia). Nell’area, definita in un primo momento dai bambini “pulita”, sono stati raccolti circa 20 sacchi di immondizia, tra cui bottiglie di vetro, scarpe, lattine e centinaia di piccoli frammenti di plastica tra cui anche microplastiche.
Bravi ragazzi!


BRAVO DANIELE

In Costa Smeralda c’era anche il minista Daniele Nanni, accompagnato da 130 bambini delle scuole nella zona di Arzachena, hanno lavorato sodo per la raccolta di plastica dalla spiaggia Tre Monti. Daniele e ITA659, come testimonial di One Ocean, s’impegneranno nel supportare le iniziative che riguardano la salvaguardia dell’ambiente marino! Grande!

FORZA IVAN
Auguri a Ivan Dimov, partito il 10 giugno per il suo giro del mondo in solitario “antiplastica” a bordo di una microbarca di 5,90 m senza randa!
“Durante il mio viaggio vorrei mandare un messaggio a tutti: in tanti parlano di salvare il pianeta e di fare qualcosa per renderlo migliore, ma nessuno fa niente. Io invece lo farò. Durante la mia traversata raccoglierò tutta la plastica che troverò in mare, attaccherò questo materiale ad una boa e, una volta che incrocerò una nave, gli consegnerò la plastica da smaltire. Invece se non dovessi incrociare nessuna imbarcazione formerò un’isola di plastica che porterò con me fino al compimento del viaggio”. Grandissimo Ivan Dimov! Salviamo il Pianeta!

I GALIZIANI ODIANO LA PLASTICA
Luna Poggi ha invece condiviso con noi un bel video realizzato dal Museo do Mar de Galicia. Da guardare assolutamente:

Time to Take Action (è tempo di agire) è lo slogan di Medplastic, il nuovo progetto del Giornale della Vela per la salvaguardia Mediterraneo. Iscrivetevi al gruppo Facebook MedPlastic Team, partecipate al contest Instagram NO Plastic e scoprite di più su medplastic.org

LO SPIRITO DI MEDPLASTIC
Grazie anche a tutti gli utenti attivi del Gruppo Medplastic, che condividono ogni giorno spunti, notizie utili, decaloghi, idee, prodotti alternativi a impatto zero. Questo deve essere lo spirito di Medplastic. La salute del Mediterraneo (e la nostra) dipende da noi stessi. Stiamo lavorando sodo, per fare da cassa di risonanza e veicolare sui nostri canali un enorme problema. Un problema a cui possiamo, e dobbiamo, trovare soluzione in tempi rapidi. Chi avesse progetti già avviati/strutturati da proporci, può mandare una mail a savethemed@gmail.com

COME PARTECIPARE AL CONTEST INSTAGRAM “NO PLASTIC”

1. A partire dall’1 giugno, scatta una foto (o registra un video) ogni volta che vedi, raccogli o previeni un rifiuto in mare (attenendoti al tema: Time to take Action)

 

2. Metti like a Giornale della Vela su Instagram e Facebook e inviala all’inbox di @giornaledellavela su Instagram (o postalo sul gruppo Facebook MedPlastic Team): ricordati di inserire dove e quando è stata scattata e di inserire l’hashtag #MedPlastic

 

3. Il GdV la ripubblicherà e la foto che nell’arco dell’anno prenderà più voti sarà la vincitrice (con premiazione al VELAFestival 2019)

 

Partecipa alla discussione anche tu!

shares