Barche e motori rubati: nasce la banca dati on line per limitarne la ricettazione

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

La sensazione, per chi ha avuto la sfortuna di provarla, è bruttissima. Arrivi al tuo deposito, al tuo magazzino, o nello spiazzo della tua casa in campagna, dove hai posizionato la barca per i mesi invernali, e la trovi senza il fuoribordo, o peggio non la trovi più. Rubata! Un mix di rabbia e tristezza. Ma da oggi, per chi ha subito il furto del motore marino o della barca, c’è uno strumento che, se non serve a restituire il bene, quanto meno evita o limita lo sfruttamento dello stesso da parte dei ladri.

UCINA – Confindustria Nautica lancia la banca dati on line per i motori fuoribordo e le unità da diporto rubati. In seguito alle segnalazioni ricevute da numerosi operatori del settore che lamentavano il furto di motori marini e unità da diporto dai loro depositi, UCINA ha attivato una banca dati on line nella quale le vittime del furto possono inserire i dati identificativi dei beni sottratti per impedirne o quantomeno meno ostacolarne la ricettazione. Al tempo stesso l’utente che ha dubbi sulla provenienza di un motore o unità da diporto offerto in vendita può verificare se esso è stato segnalato come merce rubata.

Come segnalare i beni rubati

Chi intende inserire in modo completamente gratuito nella banca dati messa a disposizione da Ucina on line deve seguire la seguente procedura: inserire nell’apposito modulo (INSERIMENTO NUOVA DENUNCIA), i propri dati personali e per ciascun motore (o unità da diporto) rubato le seguenti informazioni e copia della denuncia:

  • produttore
  • numero di serie o CIN
  • colore
  • luogo del furto
  • copia denuncia

Dopo aver caricato il file con la copia della denuncia e inviato il modulo, la documentazione sarà automaticamente inviata alla casella di posta inserita nell’apposito capo un file contente i dati inseriti: una volta verificata la correttezza degli stessi (segnalando eventuali inesattezze) tale file deve essere stampato e firmato e inviatoper fax allo 0105531104 oppure per posta elettronica all’indirizzo webmaster@ucina.net ufficiostudi@ucina.net .

Sottoscrivendo il foglio l’utente dà consenso alla pubblicazione on line dei dati e si impegna a segnalare il ritrovamento dei motori o unità da diporto rubati per consentire la cancellazione degli stessi dalla banca dati.

Le informazioni riportate nella banca dati sono relative solo al motore o unità da diporto rubati e non contengono riferimenti ai soggetti che hanno segnalato il furto.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche