Mylius M62P è la nuova barca da crociera all’italiana (19.5 m)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Mylius M62P
Mylius M62P

Dritto prodiero invertito, ampie finestrature a murata, ponte principale con grandi vetrate a 360° e flybridge arredato a concludere. Arriva il nuovo Mylius M62P e si presenta come un cruiser cui fare attenzione. Lungo 19.5 metri e nato dalle penne degli studi Ceccarelli Yacht Design e Parisotto+Formenton, il nuovo 62 piedi di casa Mylius è infatti un progetto che sa farsi notare, uno scafo semi dislocante capace di portare in crociera fino a 4 persone, oltre all’eventuale equipaggio, offrendo volumi di tutto rispetto e aree lounge per ogni evenienza.

Mylius M62P

Realizzato in solido dal galleggiamento in giù, per poi essere alleggerito nelle sovrastrutture –fino al carbonio del fly carbonio– il nuovo Mylius è uno scafo pensato per la crociera vera e propria, sebbene prestabile anche alla fruizione daily o a quella di weekender. Certificato classe A e forte di un alto bordo libero, è infatti uno scafo concepito per navigare in diverse condizioni, offrendo il massimo concesso dagli spazi, forti di un baglio di 5.6 metri e di una lunghezza al galleggiamento superiore ai 18 metri. Non mancano poi le appliances di bordo, dall’aria condizionata agli elettrodomestici, ma, innanzitutto, vediamolo meglio nelle sue aree lounge ed esterne.

Mylius M62P

Mylius M62P – Esterni

Partendo da poppa, il primo elemento che accoglie è una grande plancetta idraulica rivestita in teak. Una soluzione ormai rodata nella progettazione navale, ideale sia come beach area, sia in funzione di tender-lift, per poter riporre quest’ultimo nel suo garage con il minor sforzo possibile. Appena ai lati di quest’ultimo, due scale distinte portano al pozzetto, prima area conviviale sull’M62P; uno spazio arredato con divani e tavolo e protetto da un hard top nella sua parte superiore, naturale prosieguo del flybridge.

Mylius M62P

Affacciato sul pozzetto, prende poi vita il salone interno, l’area living presente al ponte principale, mentre, procedendo lungo le due murate, si raggiunge la lounge prodiera, popolata da un grande prendisole completo di tavolino a servizio.

Mylius M62P

Conclude gli spazi esterni il flybridge arredato, qui progettato per essere una terrazza sopraelevata da cui, sì, poter prendere il comando, ma dedicata, in primis, al relax. Gli arredi del fly, infatti, comprendono un grande prendisole prodiero, subito seguito da un divano a C a murata, completo di tavolo centrale e fruibile come area pasti elevata. Dirimpetto questo, infatti, prende posto una cucina open air completa di angolo cottura, frigo, piastra e barbeque. A poppa, invece, due lounge chair affacciano sul mare, offrendo un ulteriore angolo solarium.

Mylius M62P

Mylius M62P – Interni

Spostando l’attenzione all’interno, il layout proposto da Parisotto+Formenton accoglie immediatamente con un salone circondato da vetrate. Qui, un’area living impegna subito gli spazi, offrendo una coppia di divani affacciati e serviti da tavolo, per poi muovere verso prua, dove prende invece posto la cucina interna, open space, e posta sulla paratia di dritta.

Area Living

La cucina, configurata a C e completa di ogni appliance, dal frigo alla lavastoviglie, si specchia sulla scala che porta alla zona notte. Appena oltre, invece, prende piede la postazione di comando, servita a sinistra da una piccola area lounge.

Cucina

Concepito per la crociera, il Mylius M62P offre, conseguentemente alla linea progettuale, tanta attenzione alla zona notte quanto a quella living. Spostandosi sottocoperta, infatti, gli spazi sono immediatamente dominati dalle due cabine della versione standard. A centro barca, per sfruttare tutto il baglio disponibile, prende piede la cabina armatoriale, ovviamente matrimoniale e completa di bagno e doccia en-suite. A fare il paio, una seconda cabina VIP occupa gli spazi prodieri, composta da due letti singoli modulari, concepiti per essere facilmente trasformabili in un unico matrimoniale. La cabina del marinaio trova invece posto ancora più a prua, accessibile sia dall’interno che dal ponte di coperta.

 

Cabina armatorialeMotorizzazione e Performance

Semidislocante e spinto da una coppia di Volvo Penta D13-IPS 1350, il Mylius M62P risulta, innanzitutto, certificato come Classe A, ovvero con limitazioni pressoché minime. In termini di performance, 14 nodi sono il corrispettivo del suo regime di velocità “economica”, ovvero a ridotto consumo, mentre, in termini di velocità di crociera, il range si alza a 18 nodi. Sono invece 28 i nodi di velocità massima disponibile. In termini di autonomia, invece, il serbatoio ospita fino a 3000 litri di carburante, necessari per l’alimentazione dei due volvo, così come per quella dei generatori di bordo, essenziali per la fruizione della maggior parte delle appliances presenti.

Mylius M62P
Mylius M62P

Mylius M62P – Scheda Tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 19.5 m
Lunghezza al Galleggiamento (LWL) 18.5 m
Baglio Massimo (BMX) 5.6 m
Pescaggio 1.5 m
Dislocamento  40.5 t
Motorizzazione  2x Volvo Penta D13-IPS 1350
Velocità Massima 28 kn
Velocità di Crociera 18 kn
Velocità Economy 14 kn
Serbatoio Carburante 3.000 lt.
Cabine 2 +1 Crew
Posti Letto 4+ 1 Crew
Design Ceccarelli Yacht Design &  Parisotto+Formenton
Contatti www.mylius.it

Potrebbe interessarti anche:

AirHull, con questa carena la barca consuma la metà

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Riva El-Iseo - In nav

Il primo motoscafo elettrico di Riva vola a 40 nodi

Si chiama El-Iseo il primo passo dello storico marchio di motoscafi Riva nel mondo dell’elettrico. Abbiamo dovuto attendere un po’, ma alla fine il risultato sembra un’imbarcazione davvero innovativa e un caso unico nel segmento dell’E-Luxury. L’impegno principale del cantiere, infatti,