Napoli si prepara a sfrecciare con il Gran Prix delle moto d’acqua. Dal 3 al 5 maggio

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

CI Run F1 CM Run GP2 - Manuel Reggiani
CI Run F1 CM Run GP2 – Manuel Reggiani

La prima delle cinque tappe previste per il Campionato Italiano Moto d’Acqua 2024 si svolgerà nelle acque di Napoli dal 3 al 5 maggio prossimi. Il Grand Prix di Napoli si svolgerà sotto l’egida della Federazione Italiana Motonautica, ed è organizzato dall’A.S.D. Jet Ski Family Racing Team di Salvatore Babo. La tappa napoletana avrà come palcoscenico uno dei panorami più caratteristici della città partenopea: il Lungomare Caracciolo, con lo specchio d’acqua antistante l’arenile della Rotonda Diaz.

Il weekend di gare avrà inizio venerdì 3 maggio con l’allestimento del campo gara, le iscrizioni e tutte le verifiche tecniche per le varie classi e categorie. Si sfideranno ben 23 classi: Runabout F1, Runabout F1 Veteran, Runabout F2, Runabout F4, Runabout F4 Veteran, Runabout F4 Femminile, Runabout F4 Femminile Veteran, Runabout Novice. Spark Giovanile 12-14, Spark Giovanile 15-18. Ski F1, Ski F1 Veteran, Ski F2, Ski F4, Ski Open, Ski Superjet , Ski Giovanile 12-14, Ski Giovanile 15-18. Freestyle Pro, Freestyle Esordienti. Endurance F1, Endurance F2, Endurance F3.

Il programma della gare

Nel pomeriggio di venerdì 3 maggio, alle ore 16, inizierà il weekend con la Mototerapia, che regalerà ai ragazzi affetti da autismo l’opportunità di vivere un giro di circuito con le moto d’acqua. L’attività è svolta in collaborazione con l’associazione “Noi possiamo APS” con il patrocinio morale dell’Autorità Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Campania.

Sabato 4 maggio alla mattina – ore 9:15 – inizieranno le prove libere, mentre dalle ore 11:45 alle ore 14:00 ci saranno le prime manche di gara. Nel pomeriggio di sabato – alle ore 15:00 – ci sarà invece la seconda parte delle gare.

Domenica 5 maggio la seconda giornata di gara inizierà presto con le prove libere delle ore 9:00, mentre le seconde manche si terranno tra le ore 10:30 e le ore 14:00 e tra le 14:30 e le 18:30. Al termine di tutte le gare si terranno le premiazioni dei vincitori di tappa.

Ski F1 e Ski F2 - Gianfranco Oliveri
Ski F1 e Ski F2 – Gianfranco Oliveri

Il presidente della Federazione Italiana Motonautica Vincenzo Iaconianni ha commentato così la tappa: “Il Campionato Italiano Moto d’Acqua si apre per il secondo anno consecutivo, con la tappa di Napoli nella sede più prestigiosa e di grande fruibilità per il pubblico di fronte alla Via Caracciolo. Quest’anno il Campionato Italiano Moto d’Acqua sarà costituito da cinque tappe, dopo la prestigiosa partenza a Napoli, toccherà altre importante località d’Italia: Chioggia, Ancona, Santa Cesarea per poi concludersi a Fiumicino con l’ultima prova. Da considerare il continuo aumento qualitativo dei piloti, soprattutto nelle categorie giovanili, e quelle che la Federazione considera e gestisce come propedeutiche, credo che la gara di Napoli e poi il proseguo delle altre tappe del Campionato, saranno un grande successo, di gran lunga superiore dell’anno precedente, in un progetto che ogni anno porta il nostro sport e la nostra Federazione e le moto d’acqua ad una qualità migliore”.

Il presidente della Commissione Moto d’Acqua della FIM Giorgio Viscione ha aggiunto: “Campionato 2024 più interessante che mai, finalmente la Federazione Italiana Motonautica ha deliberato un calendario di 5 gare che sicuramente riporta le Moto d’Acqua al centro di tutti gli sport motonautici. Si parte da questa prima gara nel cuore di Napoli dove ci saranno tantissimi piloti ed un pubblico di migliaia di persone. Sempre nel mese di maggio, si torna poi finalmente a correre a Chioggia, luogo nel quale si è corsa per anni la gara più importante e la più spettacolare delle Moto d’acqua la King of Diga, che non si disputa più da qualche anno. Si disputava a Sottomarina di Chioggia in provincia di Venezia, che è una delle frazioni più importanti della laguna veneta. Nel mese di Giugno il Campionato farà tappa ad Ancona. Dopo un lungo stop nel quale si svolgeranno due gare di Campionato Mondiale una ad Olbia e l’altra in Albania, nel mese di settembre il C.I. torna a Santa Cesarea in Salento, un posto bellissimo, finiamo poi, anche quest’anno nella città di Fiumicino, che nel 2023 ha visto anche la presenza di Andrea Abodi, il Ministro per lo sport e i giovani. Le iscrizioni anche per questa edizione 2024 sono arrivate alle stelle, sono oltre 150 i piloti iscritti. La giovanile è sempre più solida e confermata, tanto da riempire anche le classi senior dei piloti che escono dal nostro vivaio”.

Le tappe successive del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2024

  • Chioggia (VE) | 18-19 maggio
  • Ancona | 8-9 giugno
  • Santa Cesarea (LE) | 7-8 settembre
  • Fiumicino (RM) | 21-22 settembre

Potrebbe interessarti anche:

Brabus, dalle auto cult a queste barche da sogno (da 50 nodi)

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Una cala dell'Isola di Ponza

Nelle acque di Ponza e Palmarola si entrerà con il ticket

Grande novità per i diportisti che sono soliti visitare con la propria imbarcazione le isole Pontine di Ponza e Palmarola. A partire da questa estate (in via sperimentale) entrerà infatti in vigore il cosiddetto “ticket di stazionamento“. Ecco tutti i

6 Classic Boat per ogni gusto e uso da 6 a 16 metri

6 Classic Boat per ogni gusto e uso da 6 a 16 metri Quello delle barche classiche è un mondo affascinante. Un mondo di stile, performance e filosofie d’altri tempi, spesso, però, sottovalutato nel momento dell’acquisto. Talvolta, giustamente, altre volte,