Nasce il noleggio di barche elettriche che sblocchi con l’app

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Una delle barche di Navia disponibili sull'app E-ssence
Una delle barche di Navia disponibili sull’app E-ssence

Un servizio di noleggio di imbarcazioni elettriche che sblocchi e fai partire tramite un’app sul tuo smartphone. L’idea è italiana ed è nata dalla sinergia tra E-ssence – start-up nata nel 2023 – e il cantiere navale Navia con sede a Roma. Verranno prodotte nuove imbarcazioni green con pannelli solari integrati di potenze diverse, guidabili sia senza sia con la patente nautica.

Come funziona il noleggio via app

Il cantiere navale Navia fornirà le proprie imbarcazioni, caratterizzate da tecnologie green all’avanguardia, mentre E-ssence implementerà il proprio sistema di condivisione di barche via app su tutte la flotta. Questo progetto segna un deciso passo in avanti nell’evoluzione della nautica elettrica in Italia, che per quanto riguarda il mercato del noleggio è in crescita, con stime che indicano un aumento del 5% a livello mondiale entro il 2027. In Italia, sebbene attualmente il settore valga “solo” 60 milioni di euro, ci si aspetta una forte crescita nel 2024.

I founder di E-ssence e Navia
I founder di E-ssence e Navia

Il modello di business di E-ssence è unico in Italia, e si ispira ai sistemi di sharing esistenti per biciclette e monopattini nelle grandi città europee. Con un’applicazione semplice e automatizzata, i clienti possono prenotare, sbloccare e utilizzare le imbarcazioni senza la necessità di una patente nautica, e senza dover passare da pratiche burocratiche. Il servizio include anche suggerimenti di itinerario e punti di interesse, con l’aiuto di un “virtual skipper“, nonché l’integrazione con altri mezzi di trasporto elettrici.

Dove si possono noleggiare le barche elettriche di Navie e E-ssence

Le barche elettriche attualmente disponibili per i clienti sono tre. Una è ormeggiata nel porto di Mirabello a La Spezia in modalità B2C e la seconda è in gestione ad un operatore sul Lago di Garda, in modalità B2B, come la terza, sul Lago di Bracciano. A queste locations, confermate per la stagione 2024, si aggiungeranno altre destinazioni dal centro al nord Italia passando per le isole.

Navia si distingue per l’attenzione alla sostenibilità e all’innovazione. Con un team esperto nel settore nautico e dell’energia, l’azienda combina design italiano con tecnologie di ultima generazione, offrendo barche elettriche perfette per la navigazione nelle aree marine protette.

Leonardo Caiazza, classe 1990, fondatore di E-ssence, sottolinea l’approccio di alta qualità di Navia alle proprie imbarcazioni e l’importanza della partnership nel fornire un prodotto all’avanguardia. Guglielmo La Via, classe 1989, fondatore di Navia, esprime fiducia nel modello di business scalabile di E-ssence e nell’opportunità di ampliare la visibilità dei propri prodotti tramite questa collaborazione.


Potrebbe interessarti anche:

Firmato il manifesto delle associazioni nazionali per la nautica elettrica. Manca l’Italia

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Riva El-Iseo - In nav

Il primo motoscafo elettrico di Riva vola a 40 nodi

Si chiama El-Iseo il primo passo dello storico marchio di motoscafi Riva nel mondo dell’elettrico. Abbiamo dovuto attendere un po’, ma alla fine il risultato sembra un’imbarcazione davvero innovativa e un caso unico nel segmento dell’E-Luxury. L’impegno principale del cantiere, infatti,