Queste sono le nuove regole (2022) per noleggio e locazione natanti

TenderLift Besenzoni
Siamo stati al quartier generale della Besenzoni. Ecco la novità “green” 2022
25 Gennaio 2022
Il nuovo 17 metri (elegante) perfetto per la crociera: Astondoa As5 – TEST
27 Gennaio 2022
joker clubman 24 gommone-1

joker-clubman-24-gommone-1

Entra in vigore la nuova normativa sull’uso commerciale dei natanti da diporto e moto d’acqua. Definisce in modo unico i requisiti, le formalità e gli obblighi da rispettare per la locazione o noleggio con finalità ricreative o per usi turistici di carattere locale, nonché di appoggio alle immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo nelle acque marittime e interne. Ecco cosa bisogna sapere sulla nuova normativa. E cosa fare per poter iniziare l’attività di noleggio o locazione di un natante.

Natanti, noleggio e locazione. Cosa cambia

La nuova normativa unica dedicata all’uso commerciale dei Natanti si trova pubblicata in Gazzetta Ufficiale numero 11, del 15/01/2022 (Decreto 1 Settembre 2021). Si tratta di 9 brevi articoli. Ecco riassunti i concetti fondamentali dei primi 7 articoli, relativi a natanti a vela, a motore, o a remi/pedali. Gli articoli 8 e 9 sono specifici al supporto attività subacquea e non riassunti in seguito.

NOLEGGIO E LOCAZIONE SOLO PER OPERATORI COMMERCIALI

Viene specificato nel primo articolo cosa  si intenda per attività di noleggio e locazione. Può intraprendere tali attività un “operatore commerciale” ovvero una impresa costituita sotto forma di società, oppure una ditta individuale, un centro di  immersione subacquea, un circolo o associazione o una organizzazione non lucrativa di utilità sociale quali le ONLUS. Per chiarezza: un armatore privato non può noleggiare o dare in locazione il proprio natante, e ricordiamo che per i natanti non è previsto nemmeno il noleggio occasionale, formula riservata alle sole imbarcazioni registrate.

UNA SINGOLA COMUNICAZIONE DI INIZIO ATTIVITA’

Per iniziare l’attività commerciale di noleggio o locazione natanti, bisogna inviare alla autorità marittima locale un modulo di inizio attività, a cui vanno allegati: il certificato di iscrizione alla camera di commercio; l’elenco delle unità da impiegare distinte per numero progressivo; la copia della dichiarazione di potenza del  motore, copia del certificato di omologazione o della dichiarazione di conformità CE, copia del certificato di idoneità al noleggio e copia delle polizze  assicurative. A differenza del passato, la domanda non va ripresentata annualmente.  IL MODULO INIZIO ATTIVITA’ E’ SCARICABILE QUI

IL CONTRATTO SCRITTO E SEMPRE A BORDO

Il contratto per le attività’ di locazione o noleggio deve esser redatto per iscritto e l’originale o una copia conforme va conservato a bordo. Le voci che deve contenere il contratto sono dettagliate all’articolo 3.

Per la trasparenza, i contratti di locazione o di noleggio sono redatti per iscritto e conservati a bordo, salvo che per i piccoli natanti a remi, derive a vela e moto d’acqua, che possono essere locati da un’ora dopo l’alba a un’ora prima del tramonto ed esclusivamente con condizioni meteomarine favorevoli.

PATENTE NAUTICA O ISTRUZIONI ESSENZIALI PER LA NAVIGAZIONE

Viene uniformato il titolo richiesto per la conduzione professionale delle unità adibite a noleggio e quelle in appoggio alle immersioni subacquee, è necessaria la maggiore età e la patente nautica Cat A. Per i non patentati che prendono in locazione un natante “esente”, è prevista la somministrazione al cliente di istruzioni essenziali per la navigazione.

GLI OBBLIGHI PER CHI NOLEGGIA E PER IL LOCATARIO

I natanti da utilizzare per locazione o noleggio devono esser contrassegnati in modo ben visibile con il nominativo  dell’operatore commerciale seguito dal numero progressivo. L’operatore commerciale è tenuto a consegnarli in perfetta efficienza, a illustrare il funzionamento del motore, dei dispositivi di sicurezza, del sistema di ancoraggio e specificare i limiti / area di navigazione.

I natanti da diporto non possono essere ceduti in sublocazione, non possono essere impiegati per lo sci nautico. Anche il locatario ha degli obblighi: è tenuto a utilizzare  l’unità con la massima diligenza, non  arrecare  danni  a terzi o a beni pubblici ed ambientali, non può provocare emissioni o rumori molesti.

NOVITA’: NOLEGGIO A PIU’ CLIENTI, ORA E’ POSSIBILE

Anche per i natanti è ora possibile sottoscrivere un contratto con uno o più clienti noleggiatori, per un periodo di tempo determinato, anche giornaliero o orario o di frazione di ora, da trascorrere a scopo ricreativo e turistico in zone marine o acque interne.

Il commento di Confindustria Nautica

Questo il commento del presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi: Si tratta di un altro tassello attuativo della riforma del Codice della nautica per snellire e ammodernare il nostro settore, obiettivo al quale continuiamo a lavorare senza sosta in collaborazione con il MIMS. Fra le tante novità ottenute, considero l’introduzione delle istruzioni minime di navigazione per i non patentati una grande iniziativa culturale e a favore della sicurezza e ho invitato i nostri Soci a diffonderle anche quando vendono le unità più piccole”.

Luigi Gallerani

2 Comments

  1. Riccardo Capitani ha detto:

    Buonasera
    Leggevo con molto interesse il vostro articolo, tra l altro molto ben fatto. Mi sono stati chiariti diversi dubbi, me ne è però rimasto uno per il quale mi piacerebbe avere una risposta. La domanda è… È consentito il subnoleggio di un natante? (intendo subnoleggio, non sublocazione). La gazzetta ufficiale 11 articolo 7 menziona solo la sublocazione, questi i motivi della mia richiesta di chiarimento.
    Certo di un vostro cortese riscontro vi porgo
    Cordiali saluti

  2. antonio ha detto:

    salve… posseggo una barca a vela del 1985 che vorrei dare in comodato gratuito ad un charter per il noleggio o la locazione per fini ricreativi e turistici a carattere locale.
    Due domande amministrative:
    1) Prendo atto che per la barca viene richiesto il certificato di omologazione o della dichiarazione di conformità CE, e la mia barca non è marcata CE e non ha il certificato di omologazione…. Come posso risolvere il problema?

    2) cos’è e chi rilascia il certificato di idoneità al noleggio)
    Grazie per la risposta e saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *