Palm Beach 70, un’ammiraglia per veri gentlemen

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Palm Beach 70
Palm Beach 70

Una barca di classe, con le inimitabili linee di Palm Beach Motor Yachts, è appena stata svelata al grande pubblico. Al Fort Lauderdale International Boat Show ha fatto il suo debutto il Palm Beach 70, nuova ammiraglia del cantiere malese. Dopo il Palm Beach GT 50 (clicca qui), ecco un’altra barca con tutte le caratteristiche per piacere ai veri gentlemen.

Palm Beach 70

Il design e la colorazione blu marino la rendono immediatamente riconoscibile. Infatti questa barca rappresenta una versione “ingrandita”, nata dalla richiesta di un armatore, delle sorelle minori e ne mantiene le qualità: pensata per lunghe crociere, affidabile in navigazione e solidità nella costruzione dello scafo. Non è solo una barca comoda, adatta a vivere i momenti con i propri ospiti a bordo, ma è anche in grado di divertire nonostante le dimensioni: con la motorizzazione Volvo Penta IPS questo yacht raggiunge i 38 nodi di velocità massima. Niente male per un cruiser di 22 metri. Il segreto è nello scafo, semi-dislocante deformato, in modo che la prua si infili nell’acqua piuttosto cercare di “salire sopra essa”. In questo senso diventa quasi impercettibile il passaggio in planata, ma i risultati in termini di prestazioni e consumi sono ottimi.

Palm Beach 70
Palm Beach 70

Uno dei punti per godersi meglio la barca è il fly bridge, che offre molti spazi per stare comodi sia con la famiglia e gli amici. E anche in navigazione, tempo permettendo, quest’area è una delle più godibili. Tutta la sovrastruttura è costruita in fibra di carbonio infusa che aiuta anche ad abbassare il baricentro rendendo la barca più stabile.

Gli interni non sono da meno, in termini di yacht per gentlemen. Si inizia con un grande salone che ospita la timoneria e la cucina di fronte. Qui si trovano due divani a L, un tavolo da pranzo e di grandi finestrature. La chicca, condivisa anche alle cabine, è il teak bruno-dorato, che rende l’ambiente raffinato e al tempo stesso accogliente.  La cabina dell’armatore è a centro barca è situata a babordo con ampie porte a scomparsa che si aprono sul passaggi. La cabina Vip è a prua. A poppa si trova la cabina ospiti con un doppio letto.

 Scopri qui le news su Palm Beach Motor Yachts

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

I salpa-ancora italiani conquistano gli USA. Li fa Quick

I salpa-ancora italiani conquistano gli USA. Li fa Quick

Quando si parla di barche a motore gli Stati Uniti d’America sono un punto di rifermento. Il motivo è chiaro, è il più grande mercato del mondo. In questo scenario il gruppo Quick, colosso internazionale degli accessori con sede in

Parliamo di noi. Tutti i numeri di Barche a Motore

Marzo è stato un mese speciale per la nostra rivista, un mese che ci ha visto consolidare un primato importante. Ogni giorno vi aggiorniamo sul mondo delle barche a motore, con storie, personaggi, retroscena e prove in mare, ma non