Crociera sportiva e coperta XL da 165 mq? È il Pershing GTX116 (35m)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Pershing GTX116

L’attesa è finita in casa Pershing e il primo esemplare della nuova gamma GTX è finalmente sceso in mare. Si tratta del nuovissimo Pershing GTX116, un 35 metri sportivo ed elegante il cui vanto, tra le tante cose, sono gli oltre 165 metri quadri di aree aperte totalmente interconnesse. Insomma, un progetto che finalmente vede la luce, offrendoci uno sguardo il quella sintesi tra sport, eleganza e volumi annunciataci dal cantiere.

Pershing GTX116

Pensato per coniugare l’emozione della velocità sull’acqua con tutto il benessere ed i comfort possibili, il nuovo Pershing GTX116 è un progetto totalmente votato al piacere dell’esperienza di bordo. Equilibrato nelle forme e negli spazi, con interni ed esterni che si fondono tra loro, lo yacht tenta di sposare al meglio una filosofia rilassata e confortevole con tutta la performance derivata dallo scafo e dai tre motori motori a propulsione idrogetto, capaci di spingere le sue 150 tonnellate di dislocamento a oltre 35 nodi.

Il team di Pershing in occasione del varo del primo GTX116

Pershing GTX116 – Esterni

Dal profilo slanciato e dinamico, il nuovo yacht di casa Pershing ben recupera il carattere ed il DNA del brand, mantenendo un’indole visibilmente sportiva nonostante gli abbondanti volumi, mantenuti leggeri da un design particolarmente equilibrato. I volumi sono infatti coesi, senza nette distinzioni, grazie al gioco di linee creato dalle finestrature, abili così non solo ad illuminare gli interni, ma anche ad alleggerire il corpo centrale del progetto.

Pershing GTX116

In termini di spazi esterni, le superfici all’aperto non mancano, sintesi del nuovo concept Seascape, la creazione di aree contigue e collegate che consentono movimento continuo sul ponte, per oltre 165 metri quadri di spazio aperto. A partire da poppa, infatti, troviamo un enorme un vero e proprio beach club di 39 metri quadri rivestito in teak e completo di coronamento apribile, per accedere così alla beach area e alla spiaggetta raso acqua.

Pershing GTX116 – Veduta degli spazi poppieri

Ma, a procedere oltre, verso prua, tramite una scalinata per mura, si arriva al flybridge, un sundeck di 40 metri quadrati completo di spazi conviviali, wet bar, zona lounge, timoneria e, immancabile, ombreggiatura tramite hard top in carbonio.

Pershing GTX116 – Veduta del Sundeck

Tornando al ponte principale e proseguendo verso prua, una per murata, sono presenti terrazze a sbalzo sul mare, mentre a prua è presente un’ulteriore area relax, completa di divani e idromassaggio. A completare il tutto, è presente anche un garage idoneo a ospitare un tender di oltre 5 metri, una moto d’acque e tutti i water toys necessari.

Pershing GTX116
Pershing GTX116

Pershing GTX116 – Interni

Spostando l’attenzione al chiuso, questo 35 metri offre un complessivo di 8 cabine e 8 toilette, rispettivamente 5 per gli ospiti e 3 per l’equipaggio. In termini di cura e vivibilità, gli interni sono immersi nella luce, fornita dalle ampie vetrate, mentre il decoro è rigorosamente di design, Made in Italy, ovviamente. Neanche a dirlo, sono configurati in base al gusto e alle necessità dell’armatore.

Pershing GTX116 – Esempio di configurazione interna

Per quanto riguarda il layout, la distinzione prende innanzitutto luogo tra due livelli: al ponte principale, troviamo l’area giorno, completa di zona lounge, sala da pranzo, cucina completa separata e timoneria. Al ponte inferiore trovano invece posto le cabine, 5 per gli ospiti e tre, a prua e con accesso separato, per l’equipaggio.

Pershing GTX116 – Layout Interni

In termini di configurazione, troviamo una cabina armatoriale a tutto baglio verso poppavia, completa di doppio servizio e di tutto il necessario per stivare i propri effetti personali. A centro-barca prendono invece posto le cabine per gli ospiti, due doppie a letti singoli e due matrimoniali. Quest’ultime hanno anche accesso a servizi privati. Le tre cabine riservate all’equipaggio prendono invece posto a prua e vantano, oltre a tre servizi privati, anche un disimpegno con cucina e area riposo.

Pershing GTX116 – Motorizzazione

In termini propulsivi, il GTX116 vanta due distinte opzioni di motorizzazione. Nel caso standard, sono disponibili tre motori MAN V12 1800, portabili a 2000 nella versione opzionale. La propulsione è quindi fornita da idrogetti Kamewa, capaci di portare lo yacht a velocità massime di 32.5 e 35.5 nodi in base alla versione. L’autonomia stimata è di circa 400 miglia nautiche, servita da un serbatoio carburante da ben 14.500 litri.

Pershing GTX116

Pershing GTX116 – Scheda Tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 35.24 m
Lunghezza Scafo (LOH) 35.20 m
Lunghezza al Galleggiamento (LWL) 29.3 m
Baglio Massimo (Bmax) 7.72 m
Pescaggio 1.45 m
Dislocamento a Vuoto 130.000 kg
Dislocamento a Pieno Carico 150.000 kg
Motorizzazione Standard [A] 3x MAN V12 1800
Motorizzazione Opzionale [B] 3x MAN V12 2000
Velocità Massima 32.5 kn [A] – 35.5 kn [B]
Velocità di Crociera 26.5 kn [A] – 29.5 kn [B]
Trasmissioni Idrogetti Kamewa
Serbatoio Carburante 14.500 L
Autonomia 400 mn
Persone Imbarcabili 20
Cabine Ospiti 5
Cabine Equipaggio 3
Bagni Ospiti 6
Bagni Equipaggio 3
Contatti www.pershing-yacht.com


NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI



 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Sunseeker Manhattan 55

Sunseeker diventa americana. Accordo col gruppo Lionheart

Il cantiere britannico Sunseeker, celebre per gli yacht di James Bond, ma non solo, si prepara a cambiare proprietario. Sembra che il conglomerato cinese Wanda sia vicino ad un accordo con Lionheart, azienda con sede a Miami. Non sono molti