Bolentino: una pesca semplice e divertente dalla barca

seven marine fuoribordo
Volvo Penta ora costruisce i potentissimi fuoribordo Seven Marine
8 Marzo 2020
Barche usate, 3 Flying Bridge sotto i 18 metri per dominare il mare
9 Marzo 2020

Torniamo a parlare di pesca dalla barca: il bolentino costiero è una tecnica relativamente semplice e poco costosa, fino a certi livelli. Con un po’ di fortuna può regalarci piacevoli e gustose sorprese. 

Pesca a bolentino dalla barca

Una tecnica di pesca che possiamo praticare con buon successo è quella del bolentino, la cosiddetta pesca a fondo dalla barca. La possiamo praticare se siamo ancorati in una baia discretamente profonda e indipendentemente dal tipo di fondale, sabbia o rocce, abbiamo la possibilità di insidiare delle prede interessanti sia in diurna che in notturna. Basterà calare il nostro sistema pescante dotato di limbo fino al fondo, recuperare circa un metro di lenza ed aspettare la mangiata del pesce segnalata dalle “tocche” sulla nostra canna. Per incuriosire il pesce dovremo alzare la lenza dal fondo e farla riappoggiare ripetutamente.

Una gallinella pescata a bolentino dalla barca

Canna da pesca e mulinello per il bolentino

Possiamo scegliere per un bolentino che non prevede profondità superiori ai 30-35 metri una robusta canna da spinning con potenza superiore ai 50g, perfettamente adattabile anche per la pesca a fondo costiera. Il mulinello a bobina fissa può essere il medesimo che utilizziamo nello spinning, possibilmente caricato con un trecciato: in caso di profondità oltre i 25 metri, magari con corrente, sarà più semplice sentire le toccate rispetto ai fili in nylon molto più elastici.

L’attrezzatura minima richiede l’utilizzo di piombi di peso variabile, per una profondità intorno ai 25-30 metri, se non c’è una forte corrente, vanno bene piombi da 50 grammi. Il trave finale sarà lungo circa 1,5 metri, a più braccioli con snodo dotato di micro girella, i braccioli dello 0,25 in fluorocarbon e gli ami di misura variabile in base alle esche e alle prede che si insidieranno. Il costo dell’attrezzatura minima si aggira intorno ai 100 euro.

Le esche per la pesca dalla barca a bolentino

Nel bolentino si usano le esche naturali: vermi quali l’americano, il muriddu o il coreano, o in alternativa sardina, seppia o calamaro e l’infallibile gambero. Con pochi euro di spesa possiamo procurarci le esche per la nostra battuta di pesca.

Le prede della pesca a bolentino

Le possibili catture del bolentino variano in base alla profondità ed al tipo di fondale. Nel caso di un bolentino costiero

Prede su fondale misto, sabbio-pietre

  • paggelli
  • pagri, saraghi,
  • tanute

Prede su fondale prettamente roccioso

  • vari pesci di scoglio
  • saraghi
  • scorfani

Prede su sabbia

  • sogliole
  • rombi
  • gallinelle
  • tracine
  • pettini

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

L'articolo di Barche a Motore in poche parole
Bolentino dalla barca: una tecnica di pesca semplice e super divertente
Di cosa si parla
Bolentino dalla barca: una tecnica di pesca semplice e super divertente
I dettagli
il bolentino costiero è una tecnica relativamente semplice e poco costosa, fino a certi livelli. Con un po' di fortuna può regalarci piacevoli e gustose sorprese. Scopriamo l'attrezzatura, le esche e le prede per la pesca dalla barca a bolentino
Pubblicato su
Barche a Motore

1 Comment

  1. carlo ha detto:

    Ciao,

    Io abito in Asia, più precisamente in Thailandia.
    Qui le canne da bolentino specifiche non esistono quindi il vostro consiglio di usare una canna da spinning è decisamente utile per il mio caso.
    Avrei una domanda: solitamente uso pesi che vanno dai 100 ai 250g per via delle forti correnti a mezz’ acqua o sul fondo.
    Che tipo di canna dovrei usare? Una da spinning con portata di 50g è troppo leggera immagino.

    Grazie in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *